Sampdoria, Palombo: "Non è mai facile staccarsi dal campo. Avrei potuto continuare, ma non qui"

L'ex centrocampista della Samp, ai microfoni di Sky Sport, ha commentato l'addio al calcio e la decisione di intraprendere una nuova carriera nel mondo del football.

Sampdoria, Palombo: "Non è mai facile staccarsi dal campo. Avrei potuto continuare, ma non qui"
Sampdoria, Palombo: "Non è mai facile staccarsi dal campo. Avrei potuto continuare, ma non qui"

"Non è mai facile staccarsi dal campo, ma da parte mia ho fatto la scelta più logica e intelligente". Testo e parole di Angelo Palombo, oramai ex calciatore della Sampdoria, che ai microfoni di Sky Sport 24 ha commentato la decisione di lasciare il calcio e di intraprendere una nuova carriera. 

"Mi sembra ancora di non capirci nulla, ma tutto lo staff mi sta mettendo nelle migliori condizioni possibili per farmi sentire a mio agio. Il ruolo di allenatore mi è sempre piaciuto, ma nel mese di maggio non consideravo così vicina questa possibilità, ma in seguito ci sono state alcune situazioni che mi hanno portato a compiere questa scelta".

Una battuta anche sulla partita d'addio che solitamente accompagna i ritiri dei giocatori: "Certo che mi piacerebbe festeggiare al Ferraris, certamente ci sarebbe anche Cassano, mi dispiace per la sua decisione, molto difficilmente il calcio italiano ritroverà un talento simile. Antonio è stato comunque coerente nella sua decisione".

Infine, uno sguardo anche al mercato della società di Massimo Ferrero, oltre alla chiosa con un retroscena sul suo addio: "Schick farebbe comodo alla Sampdoria, lo vogliono tante squadre perché è un giovane di valore. L'addio? Avrei potuto continuare per un paio d'anni, ma non qui, quindi ho preferito restare alla Sampdoria e intraprendere un'altra strada".

Sampdoria