Sampdoria, batosta gallese contro lo Swansea

Al Liberty Stadium i blucerchiati non riescono mai ad entrare in partita: 4-0 senza appello, per Giampaolo nessuna indicazione positiva.

Sampdoria, batosta gallese contro lo Swansea
Sampdoria, batosta gallese contro lo Swansea | www.bbc.co.uk

Contro il Manchester United la prestazione era stata buona, nonostante la sconfitta, e Marco Giampaolo poteva comunque considerarsi soddisfatto; dopo la batosta subita dallo Swansea però, l’umore del tecnico è di tutt’altro colore. La Sampdoria esce dal Liberty Stadium con le ossa rotte: 4 goal sul groppone, prestazione di squadra e dei singoli ampiamente sotto la sufficienza. L’emblema della giornata storta è il clamoroso pasticcio fra Ricky Alvarez ed il portiere blucerchiato Andrea Tozzo: dopo 15 secondi dall’inizio della ripresa l’argentino effettua un retropassaggio dalla trequarti verso l’estremo difensore piazzato malissimo e la palla termina in rete per quello che vale il 2-0 momentaneo.

Molto male anche il posizionamento della difesa sui calci piazzati, sia sull’1-0 di Fer, sia sul 4-0 dell’ex Napoli Federico Fernandez, in grado di staccare praticamente senza marcatura. L’aspetto più grave e che indispettisce di più l’allenatore è l’atteggiamento degli uomini in campo, distratti dietro, molli in mezzo e mai pericolosi in attacco, a parte Fabio Quagliarella, l’unico che dimostra voglia di fare. Esordio shock per l’ultimo arrivato Gian Marco Ferrari, entrato ad inizio ripresa, così come Kownacki e Murru, entrambi alla prima da titolare.

Ora due giorni di riposo, prima del ritorno al lavoro a Bogliasco, appuntamento fissato per martedì, quando si comincerà a pensare all’esordio ufficiale, il 13 di agosto, per il terzo turno di Coppa Italia, contro una fra Vicenza e Foggia. Il rientro in Italia potrà avere sviluppi interessanti anche per il mercato. I fari sono puntati su Patrik Schick: l’esito dei suoi test fisici saranno decisivi per il suo futuro, visto il forte pressing dell’Inter sul ceco. L’offerta dei nerazzurri ha pareggiato quella della Juventus di 30,5 milioni di euro e la Sampdoria avrebbe anche già accettato: se otterrà l’idoneità, il classe ‘96 si trasferirà a Milano; per sostituirlo, il presidente Massimo Ferrero punta su Luan del Gremio, con il quale continuano i colloqui. Intanto, secondo il quotidiano francese L’Equipe, sfuma l’obiettivo Ryan Boudebouz, che passerà dal Montpellier alla Real Sociedad per 7 milioni di euro.

Sampdoria