Sampdoria, Giampaolo contento a metà fra campo e necessità di mercato

La Sampdoria ha superato i pugliesi nell'esordio in Coppa Italia, ma nel post partita Giampaolo ha chiesto a Ferrero uno sforzo sul mercato

Sampdoria, Giampaolo contento a metà fra campo e necessità di mercato
sampdoria.it

Un primo tempo con qualche difficoltà, poi la Sampdoria ha fatto valere il proprio tasso tecnico maggiore e ha avuto ragione del Foggia nel terzo turno preliminare di Coppa Italia. Giampaolo ha ora concesso due giorni di riposo per tutta la squadra che si ritroverà a Bogliasco nella giornata di martedì per iniziare a preparare l'esordio in campionato contro il Benevento, reduce, invece, da un pesante k.o. in Coppa Italia.

Marco Giampaolo ha potuto osservare cose buone e cose meno buone nel corso dei 90 minuti contro il Foggia. Normale a metà agosto, con le gambe che ancora non possono girare al meglio dopo la preparazione estiva. Importante, comunque, iniziare a vedere applicate sul campo quelle idee su cui si è lavorato con insistenza nel corso dei giorni passati insieme in ritiro. Qualche buona notizia quindi dal campo, ma anche un pizzico di agitazione per Fabio Quagliarella. L'attaccante è uscito prima della fine della partita a causa di un problema alla coscia che dovrà essere rivalutato meglio nel corso delle prossime ore. Con Schick in uscita e di fatto separato in casa, la situazione per quanto riguarda gli attaccanti in casa Sampdoria non è delle migliori, con Caprari e il giovane Kownacki.

Non a caso nel post partita della gara di Marassi, Marco Giampaolo ha chiesto in maniera esplicita alla società uno sforzo sul mercato per cercare un attaccante che sia pronto da subito per giocare in questa Sampdoria: "Mi aspetto qualcosa dal mercato? Si, non è un impressione. Ne ho bisogno. Abbiamo bisogno di mettere un giocatore in avanti perché le partite le vinci con quelli lì davanti bravi. Caprari? E' un giocatore che deve consolidare autostima. Qualche numero ce l'ha ma credo che debba migliorare nella convinzione, gli ho detto di non essere presuntuoso ma pensare di essere più forte. Penso che la Samp, club di livello, lo può aiutare. Kownacki? E' giovane e deve migliorare in tante cose. Schick aveva qualità ma non una struttura definita. Kownacki è un giocatore con caratteristiche diverse. E' un finalizzatore. Penso che in futuro possa diventare un giocatore forte".