Schick, la Roma si avvicina. L'Inter prova altre soluzioni di pagamento

Il doriano - che stasera sarà in tribuna - può diventare il nuovo obiettivo per l'attacco dei giallorossi. Spalletti blocca l'inserimento di Eder nella trattativa.

Schick, la Roma si avvicina. L'Inter prova altre soluzioni di pagamento
Fonte immagine: Calciomercato.com

In tribuna al Ferraris, a guardare i propri compagni impegnati contro il Benevento nella prima di Serie A. Patrik Schick inizia il campionato 2017/18, un po' a sorpresa, ancora da giocatore della Sampdoria: a undici giorni dalla fine del mercato il ceco è ancora con le valigie aperte a Genova, in attesa di chiuderle per iniziare un nuovo percorso, in una big. La sua tortuosa estate, soprattutto sotto il profilo medico, lo ha costretto a un normale ritardo di condizione che gli impedisce di scendere in campo questa sera, ma rimane comunque difficile pensare di rivedere di nuovo il ceco in blucerchiato.

L'Inter sembra al momento la prima candidata per arrivare al giocatore, ma sembrano esserci alcuni intoppi che stanno rallentando le trattative tra le due società, relativi soprattutto alle modalità di pagamento. I nerazzurri, secondo le indiscrezioni, avrebbero chiesto alla Samp la possibilità - già inizialmente negata - di un prestito con diritto (o obbligo) di riscatto, invece che acquisire il giocatore a titolo definitivo, anche se quest'ipotesi non sembra del tutto tramontata. Domani le due dirigenze dovrebbero aggiornarsi e si potrebbe giungere ad un primo punto d'incontro su cui poi sviluppare il resto della trattativa. La Samp ha anche provato a chiedere Eder, ricevendo il "no" direttamente da Spalletti, che non vorrebbe privarsi dell'italo-brasiliano.

La concorrenza intorno ai nerazzurri sta però aumentando, perché nelle ultime ore si è aggiunta anche la Roma, che ha fallito l'assalto a Mahrez e vede alcune difficoltà nell'arrivare a Munir, prima alternativa al talento algerino del Leicester. Il nome del ceco pare essere forte nelle idee di Monchi, il quale colmerebbe il buco in attacco sull'out di destra. Tatticamente l'opzione potrebbe essere difficoltosa, essendo Schick un giocatore abituato a partire centralmente, ma la sua capacità di rientrare sul sinistro partendo dalla zona di centro-destra, come mostrato più volte a Genova, lo rende un profilo che può intrigare Di Francesco.

Per adesso i giallorossi sono decisamente dietro, così come Monaco e Borussia Dortmund, altre squadre che hanno citofonato in casa Sampdoria: la prossima mossa toccherà ancora all'Inter.