Diretta Torino - Juventus in risultato partita Serie A (2-1)

Diretta Torino - Juventus in risultato partita Serie A (2-1)
Torino
2 1
Juventus
Torino: (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; B. Peres, Benassi (dal 71' Vives), Gazzi, El Kaddouri, Darmian (dal 82' Molinaro); Quagliarella, M. Lopez (dal 61' Martinez). All.: Ventura
Juventus: Juventus (4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Ogbonna, Padoin (dal 85' Llorente); Vidal, Pirlo, Sturaro; Pereyra (dal 77' Pepe); Matri, Morata (dal 64' Tevez). All.: Allegri
SCORE: 0-1, min 35, Pirlo; 1-1, min 45, Darmian; 2-1, min 57, Quagliarella;
ARBITRO: Paolo Tagliavento ammonisce Gazzi (T), Moretti (T), Bonucci (J), Vives (T),
NOTE: Dallo stadio Olimpico di Torino, diretta di Torino-Juventus, gara valevole per il trentaduesimo turno del campionato di calcio di Serie A. Calcio d'inizio ore 15:00.

Per la diretta testuale di Torino-Juventus è tutto. Andrea bugno e Vavel Italia vi danno appuntamento a tra poco, per il live dal Franchi con Johnathan Scaffardi di Fiorentina-Cagliari. 

Sconfitta indolore per la Juve, la Lazio si ferma 1-1 contro il Chievo. Il Torino si rilancia in ottica Europa League, portandosi assieme al Genoa a -2 dalla Fiorentina. 

Si abbracciano e piangono i giocatori del Toro in campo. Emozione anche in tribuna. Darmian e Quagliarella hanno risposto al gol del vantaggio di Pirlo. Un'impresa, l'ennesima dei granata, che devono tanto anche a Padelli, eroe di una ripresa vissuta in apnea fino al termine!!!! ESPLODE L'OLIMPICO AL TRIPLICE FISCHIO! 

95' FISCHIA TAGLIAVENTO! FINISCE QUAAAA!!! IL TORO VINCE IL DERBY DOPO VENTI ANNI! ERA L'APRILE DEL 1995!!! IMPRESA VENTURA!!!! 

94' Ventura cammina nervosamente davanti alla sua panchina. Non sta nella pelle l'allenatore granata. Un minuto al termine. 

93:30 Molinaro si appresta a battere una rimessa laterale con molta calma. Il Torino è vicino ad un'impresa più che storica. 

92' PIRLO DAL LIMITEEEE!!! GLI SALTA LA PALLA AL MOMENTO DEL TIRO E SFERA CHE ESCE FUORI DALLO STADIO TRA IL BOATO DEL PUBBLICO DI FEDE GRANATA! CHE SOFFERENZA PER IL TORO! 

3 minuti al termine: il Torino si avvicina ad una vittoria storica. 

91' MATRIIIIII!! NON TROVA LA PORTA DI TESTA! CROSS DALLA DESTRA DI PEPE, MATRI STACCA TOGLIENDO DI FATTO LA PALLA DALLA TESTA DI LICHSTEINER E LLORENTE MEGLIO PIAZZATI E METTE A LATO! 

Saranno 5 i minuti di recupero. 

89' Cross di Pirlo dalla destra, Bonucci stacca di testa ma non trova la porta. 

Matri col destro: tiro deviato in calcio d'angolo. 

88' Fallo di Vives su Pirlo, ammonito: punizione per la Juve dalla fascia sinistra dell'attacco bianconero. 

Ultimo cambio anche per Allegri. Prova il tutto per tutto con Llorente che prende il posto di Padoin, comunque positiva la sua prova. 

Resta a terra Moretti per un colpo subito alla caviglia. Riprendiamo fiato anche noi. Una partita bellissima, ritmi altissimi, occasioni da una parte e dall'altra. Che bel derby! La Juve sta provando a raggiungere il pari, ma Padelli è stato strepitoso nelle ultime due occasioni. 

84' PIRLO! DESTRO DALLA DISTANZA, PALLA LARGA! 

83' PADELLI!!!! COSA HA PARATO PADELLI! CROSS DI PIRLO DAL LIMITE DELL'AREA, STURARO TUTTO SOLO SUL SECONDO PALO COLPISCE PERFETTAMENTE, MA L'ESTREMO DIFENSORE GRANATA SI SUPERA! 

82' Esce uno stremato Darmian, dentro Molinaro: esce probabilmente l'uomo del match per i granata. Ultimo cambio per Ventura. 

81' CHE PARTITA! PALO DELLA JUVE DALLA PARTE OPPOSTA: CROSS DI VIDAL CHE NESSUNO CONTROLLA, LA SFERA SI SPEGNE SUL PALO PRIMA CHE PADELLI, DOPO UNA MISCHIA SELVAGGIA IN AREA DI RIGORE, LA BLOCCHI! 

80' GOL ANNULLATO A MARTINEZ! OFFSIDE SULLA SFORBICIATA DI QUAGLIARELLA! GIUSTO! IL VENEZUELANO ERA OLTRE ALLA LINEA DELLA FIDESA BIANCONERA! 

78' Che pressione del Toro: Quagliarella costringe Buffon a spazzare in fallo laterale. Allegri cambia ancora: fuori uno spento Pereyra, dentro Simone Pepe.

77' Ammonito Bonucci per fallo su Martinez: diffidato, salterà la prossima gara. 

76' MATRIIIIIII!!! JUVE VICINISSIMA AL PARI CON MATRI! DI TESTA, SVETTA SUL CROSS DI STURARO E SFIORA IL PALO ALLA DESTRA DI PADELLI! 

76' GAZZIIII!!! COS'HA SALVATO GAZZI SU MATRI! ERA TUTTO SOLO L'ATTACCANTE CHE SI STAVA GIRANDO PER BATTERE A RETE TUTTO SOLO DA OTTIMA POSIZIONE! 

75' ANCORA TORO PERICOLOSISSIMO! DARMIAN PENNELLA PER LA TESTA DI QUAGLIARELLA CHE SPONDA IN AREA DI RIGORE: OGBONNA SPAZZA IN ANGOLO PRIMA CHE MARTINEZ ARRIVASSE SULLA SFERA! 

SERIE A LIVE - Aggiornamenti dagli altri campi: il pareggio del Chievo con Paloschi, mentre ancora Toni ha realizzato il 3-1 per il Verona ai danni del Sassuolo. Carbonero ha accorciato per il Cesena a Marassi. 

72' TORO VICINO AL TERZO GOL! PRIMA BRUNO PERES, POI DARMIAN, RESPINGE BONUCCI! 

Secondo cambio per il Torino di Ventura: entra Vives, esce Benassi, stremato. Ammonito Moretti, nel frattempo, per un intervento su Tevez prima del cross di Pereyra. 

69' VIDALLLLL!!! DI TESTA, SU PERFETTO ASSIST DI PEREYRA, METTE ALTO! CHE OCCASIONE PER IL PARI DELLA JUVE! 

66' QUAGLIARELLAAAA!! ROVESCIATA DELL'EX BIANCONERO CHE SI COORDINA PERFETTAMENTE SUL CROSS DALLA DESTRA DI BRUNO PERES, PALLA ALTA!

64' Arriva il momento della cavalleria pesante in casa Juve: dentro Tevez, fuori uno spento e svogliato Morata. 

Aggiornamenti dagli altri campi: Verona ancora in vantaggio con Toni, mentre il Genoa ha fatto tris con Pavoletti. 

62' LICHSTEINER! CI PROVA DI TESTA DOPO UN CROSS DALLA SINISTRA DI PADOIN: PALLA ALTA! 

61' Primo cambio per Ventura: esce Maxi Lopez, dentro Josef Martinez. Vuole sfruttare la velocità del venezuelano per colpire in contropiede. 

59' Fallo di Gazzi: ammonito il centrocampista granata. Punizione dalla trequarti per la Juventus. 

Perfetta azione di ripartenza dei granata: El Kaddouri sfrutta perfettamente il 2 contro 1 con Lichsteiner, serve Darmian sulla sinistra che appoggia al centro per Quagliarella per il più facile dei tap-in. Vantaggio granata! 

QUAGLIARELLAAAAAAAAAAA!!!! FABIOOOOOOO QUAGLIARELLAAAAAAAAAAAAA!!! !IL VANTAGGIO DEL TORINO!!!!! CHE AZIONE DEI GRANATA! 2-1! ANCORA DARMIAN DECISIVO! 

54' Inserimento in area di tigore di Darmian, che anticipa Lichsteiner e Bonucci e si presenta in area: lo svizzero lo contrasta e lo atterra, il terzino italiano resta contuso al braccio, ma non ci sono gli estremi del rigore. 

PALOOOOOOOO!!!! ANCORA PIRLO! PERFETTO! SOLTANTO IL PALO EVITA LA DOPPIETTA AL FANTASISTA BIANCONERO! 

52' Pereyra atterrato al limite dell'area di rigore da El Kaddouri: altra punizione per il destro di Pirlo. 

51' Matri protegge palla dall'attacco di Glik, si gira su se stesso e prova il cross: il capitano polacco devia la sfera in angolo. Primo della gara dei bianconeri. 

49' Pirlo trova Matri in area di rigore: il cross dell'ex Cagliari è però troppo corto per l'accorrente Morata e Glik può spazzare la sfera. 

46' Cross dalla sinistra di Darmian con il mancino: esce Buffon in presa alta. 

QUAGLIARELLA TOCCA PER MAXI LOPEZ E SI RICOMINCIA! E' INIZIATA LA RIPRESA DEL DERBY!!! 

Juve in campo, arriva anche il Torino. Non ci saranno cambi. Tornano gli stessi ventidue effettivi del primo tempo. 

Tornano in campo le squadre. A breve l'inizio della ripresa

Bruttissimo episodio durante la gara: una bomba carta lanciata dalla curva bianconera verso la curva Primavera granata è scoppiata ferendo 9 tifosi di fede torinese, mandandoli all'ospedale. Non sono gravi, per fortuna.

I risultati dei primi tempi: 

Genoa - Cesena 2-0 (38' Bertolacci, 45' Perotti su rigore)

Hellas Verona - Sassuolo 1-1 (30' Juanito Gomez, 35' Moras autorete)

Lazio - Chievo Verona 1-0 (45' Klose)

Parma - Palermo 1-0 (23' Nocerino su rigore)

Torino - Juventus 1-1 (35' Pirlo, 45' Darmian)

Primo tempo bello ed emozionante, con tante occasioni da rete da una parte e da un'altra. Risultato piuttosto giusto: il Torino ha giocato meglio, mentre la Juve ha maggiormente gestito i ritmi ed il possesso palla. L'ha sbloccata Pirlo su punizione dopo che Matri s'era mangiato il vantaggio ad inizio di frazione. Darmian allo scadere con un gol fortunoso l'ha riacciuffata. 

Darmian a fine primo tempo: "Controllo non perfetto, Bonucci non poteva arrivarci ed è andata bene. Siamo passati in svantaggio immeritatamente, ma hanno dei campioni che la possono decidere. Andrea ha fatto un gol fantastico. Andare all'intervallo sul pareggio sicuramente ci dà una fiducia maggiore per affrontare meglio il secondo tempo". 

FISCHIA TAGLIAVENTO! IL TORO LA RIACCIUFFA ALLO SCADERE! DOPO IL GOL DI PIRLO, HA PAREGGIATO DARMIAN! 

Quagliarella anticipa Bonucci complice un rimbalzo fasullo del pallone sul terreno, controlla la sfera, serve l'accorrente Darmian che prima sbaglia il controllo di palla, poi di controbalzo batte Buffon. 1-1! 

45' DARMIANNNNNNNNNNNN!!!! IL PAREGGIO DEL TORINO!!!! MATTEO DARMIAN!!!!! CHE ERRORE DI BONUCCI! 1-1! 

42' Juve sempre in possesso palla nella propria metà campo abbastanza agevolmente, i granata non riescono a pressare i portatori di palla bianconeri che fanno girare la palla con Pirlo ed i difensori. 

39' Torino scosso, visibilmente, dal gol di Pirlo. Squadra bloccata che adesso fa fatica anche a trovare passaggi facili ed uscire in pressione sui bianconeri, che gestiscono il possesso palla abbastanza facilmente. 

36' Quagliarella scatta in profondità: troppo. Beccato in posizione di offside!

IMPECCABILE L'ESECUZIONE DI PIRLO! BACIA LA TRAVERSA E SI INSACCA DOVE PADELLI NON PUO ARRIVARCI! PUNIZIONE NUMERO VENTISETTE IN CARRIERA! 

VA PIRLLOOOOOOOO!!!! ANDREAAAAAAAAAAAAAAAAAAA PIRLOOOOOOOOOOO!!! UN RIGORE! TROPPO FACILE! ANCORA PIRLO! LA SBLOCCA SU PUNIZIONE! CHE CAMPIONE! CHE FENOMENO! 1-0 JUVE! 

34' Matri recupera palla al limite dell'area su un ingenuo Gazzi: fallo del centrocampista granata, che concede una punizione dal limite. 

33' Juve con un'azione alla mano rugbistica: Morata dalla destra serve Vidal che scarica all'indietro per Lichsteiner, uno due veloce tra i due, ma il passaggio di ritorno del cileno sullo svizzero è lungo e l'azione sfuma sul fondo. 

31' MORATA! Anticipa di testa Moretti dopo un cross di Padoin dalla sinistra: Padelli blocca facilmente sul primo palo. 

29' Torna in avanti la Juventus: Pirlo trova Vidal tra le linee, ma Gazzi è perfetto in chiusura. 

SERIE A LIVE - Dopo mezz'ora solo il Parma ha sbloccato il risultato, in casa, contro il Palermo: gol di Nocerino su rigore. Tutte le altre quattro gare sono ferme sullo 0-0

26' QUAGLIARELLA!!!! RECUPERA PALLA AL LIMITE E CALCIA COL SINISTRO: SFERA CHE TERMINA DI POCO ALTA SOPRA LA TRAVERSA DELLA PORTA DIFESA DA BUFFON! JUVE POCO CONCENTRATA IN QUESTA OCCASIONE! 

26' DARMIAN! SI ACCENTRA E TIRA COL DESTRO: PALLA DI POCO A LATO! 

24' Darmian va via sulla sinistra, crossa lungo per Lopez che non c'arriva; ricicla la sfera Benassi che serve El Kaddouri che a volo gira in area: troppo su Buffon che para in uscita. 

22' EL KADDOURI! Va via sulla sinistra, punta Bonucci, lo salta e calcia col destro: l'ex Bari resiste e lo mura in scivolata. In precedenza perfetto cross di Lichsteiner, ma Matri non ha trovato la girata. Derby bellissimo e molto intenso

20' Pereyra si libera in area di rigore, prova il cross: Moretti si frappone con il braccio, ma per Tagliavento non c'è margine per concedere il rigore. Troppo vicino ed involontario l'intervento.

Bordata di fischi dell'Olimpico per l'ex di giornata Angelo Ogbonna. Ogni pallone che tocca l'ex granata è una pioggia di fischi

18' CHE OCCASIONE PER LA JUVENTUS! GAZZI SBAGLIA IL RINVIO, MORATA SI AVVENTA SUL PALLONE E CROSSA PER MATRI, MA GLIK SALVA TUTTO IN SCIVOLATA! CHE INTERVENTO! 

17' Punizione dalla trequarti per il Torino: Glik sponda al centro ma Maxi non arriva. 

14' Juve che è tornata padrona del campo. Il Torino aspetta nella propria metà campo lo sviluppo della manovra bianconera

12' COSA S'E' MANGIATO MATRI! PIRLO ILLUMINANTE PER L'EX GENOA CHE STOPPA BENE E, DA OTTIMA POSIZIONE, SPARA ALTO! 

11' Il Toro è scatentato e Peres, quando vede bianconero, è travolgente: supera Padoin e Sturaro, al doppio della velocità, ma il suo cross è errato e finisce a lato. 

10' Juve che torna in avanti, Morata cerca spazio sulla sinistra, Glik lo chiude perfettamente e subisce anche il fallo dello spagnolo. 

8' QUAGLIARELLA! Darmian trova Maxi Lopez spalle alla porta che sponda perfettamente per l'ex di giornata che calcia da ottima posizione: Buffon blocca. Toro più aggressivo, entrato meglio in partita. 

7' SINISTRO DI BENASSI! OGBONNA MURA COL CORPO! IL CENTROCAMPISTA GRANATA CI RIPROVA COL DESTRO: PALLA CHE TERMINA DI POCO ALLA DESTRA DI BUFFON

5' Toro in avanti: Darmian cambia gioco per Peres, il brasiliano si accentra e cerca lo scambio con Quagliarella, ma Pirlo, grazie ad un tocco di Ogbonna, disinnesca l'azione dei granata. 

3' Ritmi frenetici: Vidal parte in contropiede, cerca Morata sulla corsa, esce Padelli al limite dell'area. 

Gazzi anticipato da Morata: ancora angolo. 

2' PARTITA GIA' VIVA! BENASSI ATTACCA LA PROFONDITA' SULLA DESTRA: OGBONNA LO CHIUDE IN ANGOLO! 

1' JUVE PERICOLOSA! MORATA PROVA IL DESTRO DAL LIMITE DELL'AREA: PALLA DI POCO ALTA SOPRA LA TRAVERSA! TORO CHE NON HA TOCCATO PALLA!

TAGLIAVENTO SANCISCE L'INIZIO DEL MATCH! VIDAL TOCCA PER MATRI! SI PARTE! 

Spettacolare la coreografia della curva Maratona, completamente coperta da un vessillo granata. Dalla parte opposta, sempre nella curva dei supporter torinesi, la mole su un telone ovviamente granata. I bianconeri hanno risposto con uno scudetto con un toro al centro, ovviamente colorato di bianconero, ovviamente ironico. SI PARTE! 

15.00 Squadre che entrano in campo con qualche minuto di ritardo, dovuto ai problemi dell'arrivo allo stadio dei pullman che ha causato uno slittamento del riscaldamento e, conseguenzialmente, della gara. 

14.55 Squadre nel tunnel che precede il terreno di gioco pronte ad entrare in campo. Atmosfera a dir poco rovente. L'Olimpico è pronto al derby. A breve l'arrivo delle squadre. 

14.50 Il difensore del Torino Kamil Glik è parlato ai microfoni di Sky: "Derby d'andata? Da allora abbiamo colto diversi risultati utili consecutivi, forse è stato un bene perdere (ride, ndr). Quella sconfitta ci ha lasciato un po' di rabbia, rabbia che poi si è trasformata in qualcosa di positivo. I tifosi? Quando lo stadio è pieno, è sempre uno spettacolo, anche in Europa. I tifosi ci danno una spinta in più, sono il dodicesimo uomo in campo".

14.45 Arturo Vidal è intervenuto ai microfoni di Sky. Quali sono le sensazioni? Qualcuno può pensare che la Juve arrivi scarica mentalmente? "No, è il contrario, penso che oggi sia una partita importantissima per noi, perchè è un derby, perchè siamo vicini al quarto Scudetto e siamo tutti con la massima concentrazione per vincere oggi". Che partita ti aspetti? "All'andata nel nostro stadio abbiamo giocato una partita molto difficile, però penso che oggi sia una partita uguale, perchè loro si difendono bene. Ma oggi se siamo più cattivi possiamo vincere prima dell'altra partita".

14.40 Ultime fasi di riscaldamento per i bianconeri. Ecco le immagini dall'Olimpico

14.35 Un arrabbiatissimo Beppe Marotta ha parlato ai microfoni di Sky. Parliamo prima della sassaiola al pullman della Juventus: "Sicuramente si è trattato di un fatto di grave violenza, deplorevole. Secondo me preventivabile, frutto - permettimi - anche di alcuni editorialisti, di alcuni giornalisti della vostra classe, che spesso usano un linguaggio assolutamente contro di noi, non valutando invece quelli che sono i meriti sportivi. E' normale che poi la conseguenza della gente sia questa. La speranza veramente è che non si arrivi ad un fatto più grave, di cui poi tutti noi dovremmo pentircene".

14.30 Si è appena concluso l'anticipo di Bergamo tra Atalanta ed Empoli, risultato finale 2-2.  

14.25 Tutto confermato per Ventura. Ecco l'undici scelto dall'allenatore ligure

(3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; B. Peres, Benassi, Gazzi, El Kaddouri, Darmian; Quagliarella, M. Lopez. All.: Ventura

14.20 In attesa dell'undici di Ventura, ecco la curva Maratona

14.15 Sopralluogo dei bianconeri. Ecco le immagini dal campo

14.10 Tensione all'arrivo del pullman della Juventus allo Stadio Olimpico. Il mezzo dei bianconeri è stato danneggiato. E' stato colpito da oggetti, pietre e persino una bottiglia di vetro. Come riporta Sky, è stato addirittura sfondato un vetro del pullman bianconero. 

14.05 Sorpresa tra le fila della Juventus. Allegri risparmia Tevez e sceglie la difesa a quattro. Ecco l'undici. 

Juventus (4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Ogbonna, Padoin; Vidal, Pirlo, Sturaro; Pereyra; Matri, Morata. All.: Allegri

14.00 Queste le immagini che arrivano invece dallo spogliatoio granata. 

13.55 Urbano Cairo, presidente del Torino: “Buon allenamento, li ho visti concentrati. Dopo gli ho detto due parole, ma non serviva nemmeno. Ventura è sul pezzo giorno per giorno, non serve caricarli ulteriormente, anzi gli ho detto di non sentire troppo la partita. L’andata? Ho rimosso, anzi penso solo a questo derby. Mi ha fatto piacere vedere piuttosto la nostra Primavera vincere contro la Juve. Ce la metteremo tutta per fare un grande derby, venti anni sono tanti, vediamo se riusciamo a sfatare questo tabù. Anche all’andata abbiamo fatto bene, ma quello che conta è che in questi tre anni di Serie A siamo cresciuti costantemente, quindi possiamo ambire a qualcosa in più. Glik? Sta facendo un grandissimo campionato ed è a un gol dal suo record personale, ma domenica l’importante è che si segni, lo può fare anche Padelli“.

13.45 Iniziano ad arrivare le prime indiscrezioni sulle formazioni ufficiali. Ventura dovrebbe confermare il solito 3-5-2, l'unico dubbio è a centrocampo, dove Benassi, Gazzi e Vives si giocano due posti, con El Kaddouri che dovrebbe partire dall'inizio. Allegri sembra orientato verso Padoin e Pereyra al posto di Marchisio ed Evra, come avevamo anticipato in precedenza. A breve l'ufficialità. 

13.30 Mentre le squadre sono arrivate allo Stadio e tra poco entreranno sul terreno di gioco per il classico sopralluogo prima della gara, ecco le immagini dagli spogliatoi. Ecco quello degli ospiti. 

13.15 Ultimi preparativi all'Olimpico! Sistemati teloni e cartelloni pubblicitari in vista dell'arrivo delle squadre allo stadio! 

13.00 Buon pomeriggio amici lettori di Vavel Italia e benvenuti ad una nuova diretta testuale del campionato di Calcio di Serie A. All'Olimpico di Torino va in scena il secondo derby stagionale. Dopo la delusione dell'andata, con il gol di Pirlo sulla sirena, il Torino di Ventura va a caccia di una vittoria che manca da 17 gare (quattro pareggi e 13 sconfitte). Dall'altra, la Juventus di Allegri, forte della semifinale di Champions, che vuole chiudere al più presto la pratica Serie A. Andrea Bugno e la redazione di Vavel vi augurano un buon proseguimento in nostra compagnia. 

Il derby è il derby. E' la partita delle partite. Quella che può risollevarti dopo una stagione deludente, esaltarti e darti la forza per chiudere al meglio una stagione comunque positiva ed in alcuni casi, come questo, regalarti l'emozione di festeggiare lo Scudetto. Tutto ciò serve da contorno, cornice, ad un'atmosfera che fa di Torino-Juventus una sfida dal fascino unico, che ha in sè anche stereotipi che si accumulano negli anni e che ne accrescono il valore, mettendo ulteriore pressione, ma anche bellezza, alla gara e ai significati: i bianconeri più ricchi, più forti, più vincenti, forse più antipatici proprio per quest'ultima ragione. Tutto questo non ha mai scalfito l’importanza della sfida, anzi. Può aver contribuito a renderla ancora più avvincente ed accesa, perché costringe il Toro, da sempre inferiore per valori sul rettangolo verde, a superare se stesso ed i suoi mezzi, mentre la Juve si limita a non perdere la sua supremazia. Signori e signore, il derby della Mole. 

La settimana bianconera è stata, inevitabilmente trionfante. Dopo 12 anni la Juventus è tornata tra le migliori quattro d'Europa, superando il Monaco al termine di una partita brutta e giocata male.  Tutti danno la Juve come vittima sacrificale contro il Real, intanto bisogna fare i compimenti ad Allegri. Solo nove mesi fa al suo arrivo, il tecnico livornese veniva accolto in malo modo con i tifosi “contiani” che speravano che la Juve dopo i 3 anni di successi esplodesse definitivamente. Le premesse erano quelle di una stagione di sofferenza, ed a nove mesi di distanza la Juve ha addirittura fatto meglio di quella del predecessore. Allegri ha svolto un lavoro straordinario: lo scudetto è ad un passo, la finale di Coppa Italia è un’altra piccola impresa ma la ciliegina sulla torta è stata la semifinale di Champions. Vada come vada i bianconeri la loro “coppa” stagionale l’hanno già vinta tornando nel gotha del calcio europeo.

Torino - Buon momento per i granata, che, dopo l'immeritata eliminazione dall'Europa League, hanno raccolto 8 punti nelle ultime 4 partite giocate, raccogliendo anche meno di quanto seminato, soprattutto nell'ultima giornata di campionato contro il Sassuolo.  La squadra di Ventura punterà tutto su questa partita, sperando anche di trovare di fronte una Juve appagata dall'ormai certa conquista dello Scudetto, e dall'approdo tra le migliori 4 squadre d'Europa.

Juventus - I bianconeri stanno vivendo forse il loro miglior momento da 12 anni a questa parte. Perchè proprio 12? Perchè era proprio da una dozzina di anni che la Juventus non partecipava alle semifinali di Champions League. E se ci mettiamo anche la ormai prossima conquista dello Scudetto il gioco è fatto. I bianconeri potrebbero solo subire il contraccolpo del'appagamento in queste ultime giornate di campionato, con la testa fissa alle partite che si giocheranno tra qualche settimana contro il Real Madrid.

Un gol di Pirlo allo scadere decise la sfida dell'andata. Una gara equilibrata, forse giocata meglio da parte del Torino, che di li in poi, non si guardò più indietro e per due mesi non perse una partita. I granata stavano sicuramente meglio fisicamente dei bianconeri, e con una galoppata sulla destra di ottanta metri di Bruno Peres pareggiarono il gol del vantaggio di Vidal dal dischetto, prima che la decidesse il fantasista bresciano. 

TORINO - Squadra al completo per Giampiero Ventura, il quale potrebbe dover fare a meno soltanto di Jansson e Gaston Silva, convocati ma non al meglio, entrambi sulla via del pieno recupero. Poche variazioni sul tema tattico e schematico per l’allenatore granata, che confermerà il solito 3-5-2 con Padelli a difesa dei pali; solita linea difensiva a tre composta, salvo sorprese ed imprevisti dell'ultim'ora, da Maksimovic, Glik e Moretti. Sugli esterni di centrocampo sgropperanno (la Juve spera non come all'andata) Peres e Darmian. Rispetto al pareggio di Reggio Emilia potrebbero esserci delle sorprese: confermato Benassi, mentre torneranno dal primo minuto Gazzi e soprattutto El Kaddouri, squalificato contro i neroverdi. In attacco pochi dubbi sull’impiego di Quagliarella, principale ex della partita, al cui fianco dovrebbe rivedersi Maxi Lopez.

JUVENTUS - Turnover? No, grazie. Il derby verrà rispettato un tutto e per tutto da Allegri. Il tecnico livornese dovrebbe riproporre, viste le defezioni di Marchisio, squalificato, ed Evra, infortunato, Andrea Barzagli assieme a Bonucci e Chiellini nella linea a tre davanti a Buffon. Sugli esterni, in difesa o a centrocampo che sia, agiranno Lichtsteiner e Padoin, quest’ultimo in sostituzione del francese ex Manchester che ha accusato un problema all’anca sinistra. A centrocampo ci sarà Pirlo da playmaker e dovrebbe essere accompagnato da Vidal (qualora non dovesse recuperare dalle fatiche europee, pronto Sturaro) e Roberto Pereyra. Coppia titolare in attacco, con Tevez e Morata.

TORINO - Luca Castellazzi, Salvador Ichazo, Daniele Padelli. Cesare Bovo, Matteo Darmian, Kamil Glik, Pontus Jansson, Nikola Maksimovic, Cristian Molinaro, Emiliano Moretti, Bruno Peres, Gaston Silva. Migjen Basha, Marco Benassi, Omar El Kaddouri, Alexander Farnerud, Alessandro Gazzi, Alvaro Gonzalez, Giuseppe Vives. Amauri, Josef Martinez, Maxi Lopez, Fabio Quagliarella.

JUVENTUS - 1 Buffon, 3 Chiellini, 5 Ogbonna, 7 Pepe, 9 Morata, 10 Tevez, 11 Coman, 14 Llorente, 15 Barzagli, 17 De Ceglie, 19 Bonucci, 20 Padoin, 21 Pirlo, 23 Vidal, 26 Lichtsteiner, 27 Sturaro, 30 Storari, 32 Matri, 34 Rubinho, 37 Pereyra, 39 Marrone.

Torino (3-5-2): Padelli; Bovo, Glik, Moretti; B. Peres, Benassi, Gazzi, El Kaddouri, Darmian; Quagliarella, M. Lopez. All.: Ventura

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pereyra, Padoin; Tevez, Morata. All.: Allegri

In casa granata non ha parlato, alla vigilia, Giampiero Ventura. Al suo posto, nei vari quotidiani sportivi si sono alternati Maxi Lopez e Glik. Il primo, intervistato dalla Gazzetta, ha espresso le sue sensazioni sulla partita di domenica e non solo: "Di questa gente sono innamorato dal primo giorno. Ho vissuto grandi derby in Europa da Milan - Inter a Catania - Palermo e Samp - Genoa. Ho giocato anche Barça - Real, una specie di derby, ma a Torino per una settimana la città si paralizza, la nostra gente non parla d’altro e a livello di emozioni ci sono molte similitudini con River - Boca. La Juve si può battere. È la gente che ti trascina. Sono giorni in cui respiri storia, tradizione, è tutto molto mistico qui. Certe partite sono eccitanti da vivere. Rinnovo? Cerco di non pensarci ora, la partita che ci aspetta è troppo importante. Per noi e per i tifosi. Ma la mia priorità è il Toro, punto”. 

Per Tuttosport, invece, il capitano polacco del toro, Glik ha così commentato la sfida: "Se battiamo la Juve sarà festa Nazionale. È stata una settimana normale, stiamo cercando di pensare meno possibile al fatto che sia il derby. È la partita più importante dell'anno per noi, ma dobbiamo far salire l'adrenalina solo a pochi minuti dall'inizio. La Juventus è superiore, ma noi abbiamo l'orgoglio di indossare una maglia che per me è un onore. Un mio trasferimento alla Juventus? Inaccettabile, mai, io sono un giocatore del Torino e sono orgoglioso di esserlo. Il derby d'andata? Subito dopo la partita eravamo arrabbiati con noi stessi, ma il giorno dopo, vedendo la sfida e analizzandola a freddo, abbiamo tratto più aspetti positivi che negativi a livello di prestazione. Penso che debba trasmetterci ulteriore carica: non meritavamo certo di perdere".

Il tecnico livornese dei bianconeri, invece, ha espresso disappunto anche per qualche critica di troppo ricevuta dopo la non brillante prestazione a Montecarlo: "Abbiamo raggiunto un obiettivo importante. Credo che si debba pensare al derby però, ho visto i miei molto carichi e concentrati. Quest'anno abbiamo subito molte, troppe critiche anche ingenerose, per una partita giocata un po’ peggio si potevano evitare. Mi è dispiaciuto per i ragazzi, questo gruppo ha fatto il massimo, migliorando ancora rispetto agli anni precedenti". Il pensiero di Allegri va anche al modulo e agli indisponibili: Evra non è a disposizione, Tevez non sembra essere al 100% e Marchisio è squalificato. Assenti anche gli ormai soliti noti: "Il Toro gioca un ottimo calcio, all'andata su Bruno Peres abbiamo sbagliato: ha fatto settanta metri palla al piede. Ecco, su questo dovremo stare attenti. Comunque al Toro non invidio nulla, non è superiore a noi in niente. Sono bravi ad abbassare i ritmi. Contro lo Zenit hanno fatto una grande partita. Con che modulo ho intenzione di schierarmi? Anche a specchio va bene, Vidal e Pereyra possono giocare assieme. Turnover? No, tolto Evra saranno tutti a disposizione. Non è questione di turnover, manderò in campo la migliore formazione per la partita in questione, come sempre. Ogbonna giocherà? Non lo so, ho tutti a disposizione, dipende da come vorrò gestire il gruppo".

Derby della Mole numero 140 in Serie A: bianconeri avanti per 64 vittorie a 34. La Juventus è la squadra che ha battuto più volte il Torino in Serie A, 64, appunto. Il Torino non vince da 17 sfide di campionato contro la Juventus: ultimo successo nell’aprile 1995, da allora quattro pareggi e 13 sconfitte. La Vecchia Signora ha vinto tutti gli ultimi sette derby di campionato con il Torino e prima della rete di Bruno Peres nella sfida d’andata, il Toro non segnava da 10 derby consecutivi in Serie A. Torino imbattuto da quattro turni: due vittorie seguite da altrettanti pareggi. I granata non ottengono lo stesso risultato per due volte di fila in casa da 11 partite – pareggio contro la Roma in quella più recente a Torino. La Juventus ha subito solo un gol nelle ultime sei partite di campionato.

Fabio Quagliarella è a un solo gol dal suo record di marcature in Serie A (13 nel 2006/07 e nel 2008/09). Anche Carlos Tévez deve segnare solo un gol per eguagliare il bottino della passata stagione (19 reti), la sua prima in Serie A. 

Il derby tra Torino e Juventus, in programma domenica alle 15 sarà arbitrato da Tagliavento di Terni. Gli assistenti saranno Di Liberatore e Stefani, con quarto uomo Petrella, mentre gli arbitri addizionali saranno Banti e Gervasoni. Il fischietto umbro ha diretto la Juventus 20 volte (8 vittorie, 5 pari e 7 sconfitte), l’ultimo match è quello in cui la Juve s’impose in casa del Napoli per 3-1. Tagliavento è ricordato per aver annullato l’ormai famoso gol di Muntari, con Allegri che a quel tempo sedeva sulla panchina del Milan. Lo stesso tecnico bianconero ha incrociato Tagliavento sulla propria strada per 10 volte, con un bilancio di 4 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte. Il Torino vanta 6 precedenti con l’arbitro di Terni, in cui ha collezionato 3 vittorie, due pareggi e una sola sconfitta. E’ da più di un anno che non dirige i granata, dalla partita in casa contro l’Atalanta (1-0) dove concesse un rigore ai padroni di casa per un fallo molto dubbio su Cerci, che scatenò le ire di dell’ex tecnico degli orobici Colantuono.