Immobile torna a far sorridere il Torino. Poker al Frosinone che riporta entusiasmo

Cairo indovina l'acquisto ed Immobile torna a far vincere il Torino. Quattro gol rifilati al Frosinone che riportano sicurezza e convinzione nell'ambiente granata.

Immobile torna a far sorridere il Torino. Poker al Frosinone che riporta entusiasmo
Ciro Immobile, subito in rete all'esordio
Torino
4 2
Frosinone
Torino : Torino: Ichazo, Moretti, Glik, Maksimovic, Molinaro (MIN.66 Avelar), Baselli (MIN.71 Acquah), Vives, Benassi, Peres (MIN.76 Zappacosta), Immobile, Belotti.
Frosinone : Frosinone: Leali, Pavlovic, Ajeti, Bertoncini (MIN.68 Ciofani), Rosi, Kragl, Gucher (MIN.68 Frara), Sammarco, Soddimo, Dionisi, Tonev.
SCORE: 1-0, MIN.6 Immobile; 1-1, MIN.32 Sammarco; 2-1, MIN.36 Belotti; 3-1, MIN.40 Belotti ; 3-2., MIN.74 AG Avelar ; 4-2, MIN.82 Benassi.
ARBITRO: Massimiliano Irrati. AMMONITI: MIN.7 Bertoncini, MIN.60 Molinaro.

Il Torino torna finalmente a vincere e scaccia con questi quattro gol l'aria di crisi che aleggiava nell'ambiente. L'arrivo di Immobile dà la carica alla squadra che mette giù una prestazione convincente e entusiasmante. Tanto bel gioco, tante azioni veloci e ripartenze decise. La vittoria, in casa granata, mancava dal 28 Novembre (2-0 contro il Bologna). Il Frosinone ci prova fino alla fine a rimettere in piedi la partita, ma il gioco del Torino è superiore. I laziali trovano così l'ennesima sconfitta e rimangono fermi in terzultima posizione.

Ventura schiera un ormai usuale 3-5-2 con l'importante inserimento nel reparto offensivo di un ispiratissimo Ciro Immobile che fa esaltare anche Belotti. Stellone si presenta con un 4-3-3, puntando sul tridente Soddimo, Dionisi e Tonev.

L'inizio del primo tempo fa subito presagire ad una bella partita, perché dopo appena tre minuti i padroni di casa vanno vicini al gol del vantaggio. Baselli controlla un cross arrivato dalla destra e prova a mandare la palla in porta, ma il portiere del Frosinone, Leali, è bravo a mandare il pallone contro il palo destro e a salvarsi. Poco dopo al 9', su un corner, Bertoncini commette una trattenuta e atterra Glik in area, inevitabile il rigore. Dal dischetto parte il neo arrivato Immobile che segna una prima volta, ma si vede costretto a ripetere il rigore per l'elevato numero di giocatori all'interno dell'area al momento del tiro. L'attaccante non si fa problemi e con la stessa freddezza segna il secondo rigore. Il Frosinone prova a prendere le misure e a tentare di recuperare la partita ma ogni tentativo di attacco viene sventato dalla difesa granata. Il Torino invece non riesce a concretizzare il 2-0 che può chiudere la partita.

Al 32' il Frosinone fa capire di essere ancora in partita e pareggia con un bel colpo di testa di Sammarco pescato in area da un cross di Pavlovic. Ottimo stacco di testa e palla indirizzata all'angolo destro alto della porta. Il gol del pareggio dà una scossa ai granata che cominciano a spingere e dopo appena quattro minuti si portano di nuovo in vantaggio. Protagonista è sempre la coppia Immobile-Belotti. Sempre da un cross dalla fascia destra, Immobile colpisce la palla di testa ma Leali compie una splendida parata, senza però riuscire a bloccare la sfera. La palla vaga in prossimità della linea di porta ed ecco che ci si fionda con una zampata Belotti che spedisce la palla in rete riportando in vantaggio i padroni di casa. Il Frosinone subisce la botta e prova a reagire con le ripartenze veloci, ma con molta fatica. Al 40' arriva il gol che può chiudere la partita sempre grazie a Belotti. Sulla trequarti Benassi mette una palla filtrante sul lato destro dell'area di rigore per Belotti, che calcia un tiro potente che si rivela imparabile per Leali. Il primo tempo si chiude così sul 3-1, con un Torino che domina nettamente sugli ospiti che attaccano soltanto con le ripartenze veloci.

Il secondo tempo comincia con i due allenatori che decidono di non fare cambi. Stellone tenta di rendere la sua squadra più offensiva spostando la difesa a tre. Il Frosinone nei primi minuti si mostra più propositivo in avanti, arrivando più volte vicino la porta difesa da Ichazo, ma manca la precisione. Al 13' torna a farsi pericoloso il Torino con Belotti che scarica la palla sulla destra per Peres che tira incrociando sul palo opposto, ma Leali si fa trovare pronto. Due minuti dopo, sempre Belotti si libera di un difensore e scatta sulla fascia sinistra, si accentra, mette una palla in area che trova Baselli il cui tiro viene murato. Un minuto dopo è di nuovo Sammarco a far venire i brividi ai granata, con un tiro rasoterra che sfiora di poco il palo sinistro.

Al 65' esce Molinaro, ammonito, per Danilo Avelar. Poco dopo, doppio cambio invece per Stellone che fa entrare Matteo Ciofani e Frara per Bertoncini e Gucher. Al 71' esce Baselli dopo una prestazione sufficiente, per il centrocampista Acquah. Alla metà del secondo tempo c'è equilibrio fra le due squadre, il Torino gestisce la partita, mentre il Frosinone tenta di spingere per arrivare al gol. Gol che arriva al 74' su calcio d'angolo. Palla che viene accidentalmente colpita da Avelar che, in modo involontario, la manda in rete facendo salire le speranze del Frosinone di pareggiare. Al 76' si fa male Peres e Ventura è costretto a far entrare Zappacosta. I granata non ci stanno a soffrire fino alla fine e all'82' arriva il 4-2, con un gol di Benassi che viene pescato in area da un passaggio messo in mezzo da Belotti. Stellone tenta il tutto per tutto e fa entrare anche Daniel Ciofani per Kragl. La partita procede verso il triplice fischio finale con un Frosinone che non riesce a riaprire la contesa.

Il Torino si rialza nel modo migliore, servendo un poker colmo di bel gioco. Un dominio totale quello dei granata, contro cui il Frosinone non può nulla. Gli ospiti ci provano, ma c'è troppa imprecisione nei piedi dei giocatori laziali. Torino ed Immobile sorridono, risalire la classifica è possibile.


Share on Facebook