Torino - Oltre alle entrate ci sono Baselli e Maksimovic da trattenere

L'ex Atalanta e il serbo sono tra i gioielli della società Cairo, che vuole allestire una squadra importante, ma che deve anche trattenere i suoi giocatori migliori, altrimenti la coperta resterà corta.

Torino - Oltre alle entrate ci sono Baselli e Maksimovic da trattenere
Baselli e Maksimovic

Il Torino è tra gli assoluti protagonisti del mercato, su questo c'è poco da discutere. Sia in entrata che in uscita infatti i movimenti sono molti ed importanti. Vi abbiamo già raccontato delle trattative in entrata, in particolare per Iago Falque e Ljajic, che paiono essere in dirittura d'arrivo. In uscita invece pare non esserci il solo Glik, ormai ad un passo dal Monaco per 14 milioni (12+0), infatti anche gli altri gioielli sono partircolarmente richiesti. È il caso di Baselli e Maksimovic.

Il serbo è richiestissimo ormai già da un anno. Il Napoli infatti fece un pressing non indifferente per lui a gennaio, con una trattativa che pareva addirittura solo ai dettagli per andare in porto. Invece non se ne fece nulla, un po' per l'elevata richiesta di Cairo, che chiedeva 20 milioni di euro per il suo pupillo, un po' anche a causa del grave infortunio da cui Maksimovic era appena uscito. Ora però il giocatore pare pienamente recuperato e si appresterebbe  a diventare ancor più una colonna dei granata, alla luce della partenza del capitano Kamil Glik, centrale difensivo come lui. Soprattutto considerando che c'è stima assoluta tra il giocatore e mister Mihajlovic. C'è però un "ma" da considerare, l'ex Stella Rossa infatti è ancora molto richiesto sul mercato, dal Napoli innanzitutto, ma anche dalla Roma e, più alla finestra, dal Milan. I giallorossi vorrebbero allargare il discorso che riguarda Falque e Ljajic anche al serbo. Cairo e Mihajlovic paiono però inamovibili nel considerare il giocatore incedibile e lo stesso Maksimovic pare essere attirato dall'idea di giocare alle dipendenze del tecnico ex Milan e dall'idea di diventare uomo simbolo del Torino. Non sembrano quindi esserci molti margini per la cessione.

Discorso diverso invece per Baselli. Il giocatore ha rassicurato la tifoseria solo pochi giorni fa: "A meno di sorprese clamorose resto al Toro, questa è una grande piazza, l’ideale per me". L'ex Atalanta ha però diverse richieste e, tra gli elementi più importanti, potrebbe essere il più sacrificabile. Ha infatti ben figurato in questo campionato, ma non è parso un elemento imprescindibile e quindi non è detto che non venga usato per arrivare a qualche altro giocatore. Oltre alla solita Roma, su di lui c'è il Milan, che lo coinvolgerebbe in uno scambio con Kucka, giocatore che pare essere richiesto espressamente da Mihajlovic, ma pare essere un'idea molto difficile da realizzare. Cedendolo però per cash si riuscirebbe ad arrivare a quel Roberto Soriano che tanto piace al mister ex Sampdoria. Sono però semplici ipotesi, Baselli per ora pare destinato a restare, con Mihajlovic che ne farebbe il suo regista e con le pretendenti che dovrebbero fare offerte molto importanti per convincere il Torino a cedere un giocatore acquistato solo un anno fa e con tanta fatica.


Share on Facebook