Torino-Roma, le pagelle dei granata

E' un Toro rampante. Belotti un leone indomabile, Hart sicuro in ogni intervento: unico neo, un Baselli ancora decisamente sottotono.

Torino-Roma, le pagelle dei granata
I marcatori granata Iago Falque e Belotti (www.torinofc.it)

HART 6.5 - Sicuro in ogni intervento, sia tra i pali che in uscita. Sul rigore tenta di innervosire Totti, ma il numero 10 giallorosso non abbocca.

DE SILVESTRI 6 - Generoso, instancabile anche se non sempre precisissimo: il rigore per la Roma è dubbio, ma resta la sua ingenuità nell'intervenire in quel modo invece di accompagnare Perotti sul fondo. Una macchia in una partita di sostanza. (dal 62' Zappacosta 6.5 - Entra col piglio giusto, chiude ogni varco in difesa e sfiora anche il gol con un diagonale velenoso che per un soffio non beffa Sczcesny)

ROSSETTINI 6.5 - Ritorna titolare e nel primo tempo la ruggine si fa sentire: Dzeko, però, non ne approfitta. Cresce alla distanza, nella ripresa non sbaglia nulla.

CASTAN 6.5 - Un segnale su tutti: tenta e trova l'anticipo sul diretto avversario in più di un'occasione, segno che la testa e le gambe stanno ritrovando la lucidità di un tempo. La strada intrapresa è quella giusta, può diventare il Ministro della Difesa granata.

BARRECA 7 - Che bella sorpresa, il prodotto del vivaio granata. Al cospetto di mostri sacri del nostro campionato come Salah e Florenzi sfodera una prestazione di impressionante personalità: difende, contrasta e contrattacca, sempre con precisione, lucidità e determinazione.

VALDIFIORI 6 - Non è ancora il direttore d'orchestra visto a Empoli, ma cresce rispetto alle precedenti uscite. Non mancano le sbavature in disimpegno, ma nel complesso la sua prova è ampiamente sufficiente, anche per il prezioso contributo in copertura fornito nel finale.

OBI 6.5 - Parte bene e fornisce l'assist per l'1-0 di Belotti, poi un problema muscolare, l'ennesimo di una carriera costellata di infortuni, lo blocca: si sospetta uno stiramento. (dal 23' Baselli 5.5 - Nota stonata nel pomeriggio granata. Entra e l'Olimpico lo incoraggia con una rumorosa ovazione, ma la prestazione dell'ex Atalanta è incolore. Errore da matita rossa nella ripresa, quando si addormenta a tu per tu con Sczcesny e agevola il recupero della difesa ospite. In crisi di identità)

BENASSI 6.5 - Ormai una certezza nel centrocampo granata. Fa un figurone contro i colossi della mediana giallorossa: tampona, imposta, si inserisce in avanti. Fa di tutto, e quasi sempre lo fa bene.

IAGO FALQUE 7 - Voto alto non solo per le due reti, fortunata la seconda, ma anche per la prestazione tutta sacrificio di uno degli ex di giornata: fondamentale il suo lavoro sporco in copertura, sta crescendo anche la brillantezza negli ultimi sedici metri. (dal 77' Martinez 5.5 - Come Iago si sacrifica con encomiabile dedizione in fase difensiva, ma rispetto allo spagnolo difetta in freddezza e lucidità sotto porta, gettando alle ortiche due ghiotte chance per il poker)

BELOTTI 7.5 - Monumentale, in stato di grazia nonostante l'infortunio che lo ha bloccato nelle ultime settimane. Un altro gol da centravanti vero, una miriade di palloni difesi e smistati, il rigore guadagnato: incontenibile per i difensori giallorossi, che spesso ricorrono alle maniere forti.

BOYE' 6.5 - Crescita costante per il talentino argentino, anche oggi fenomenale nel difendere palla e nel saltare l'uomo. Manca ancora il killer instinct sotto porta, ma il modo in cui accarezza la palla e la nasconde agli avversari è sublime.

all. MIHAJLOVIC 7 - La sensazione è che la sua squadra abbia ampi margini di crescita, dovrà essere bravo il serbo a trovare i giusti automatismi, soprattutto in una difesa apparsa comunque in evidente crescita. Quello che ha colpito, oggi, è però il carattere del Toro: Sinisa ha definito i suoi "11 tori". Proprio come piace a lui.

Torino