Torino, Zappacosta morde il freno: "Il peggio è passato, sono pronto a tornare in gruppo"

Ai microfoni di Torino Channel, il terzino ex Atalanta parla del suo rientro in campo, oltre a guardare al pareggio di Empoli.

Torino, Zappacosta morde il freno: "Il peggio è passato, sono pronto a tornare in gruppo"
Torino, Zappacosta morde il freno: "Il peggio è passato, sono pronto a tornare in gruppo"

"Il mio recupero procede bene, il peggio è passato. Sto lavorando con intensità, oggi ultimo controllo e se tutto va bene torno con la squadra. È difficile guardare gli altri giocare, vorresti dare una mano e non puoi". 

Davide Zappacosta morde il freno, in vista del prossimo rientro in campo. Dopo l'infortunio rimediato nella trasferta di Bologna, una lesione al retto femorale che lo ha tenuto per due settimane lontano dai campi di gioco, il terzino destro ex Atalanta è pronto a tornare a disposizione di Sinisa Mihajlovic. Un recupero non da poco, viste le tantissime defezioni alle quali il tecnico serbo deve far fronte. 

Il difensore nativo di Sora, intervenuto ai microfoni di Torino Channel, ha inoltre analizzato la prestazione dei suoi compagni di squadra, usciti con un punto dal Castellani di Empoli: "Ho visto la gara, con Rossettini e Molinaro a casa di Cristian con le nostre famiglie, la cosa importante è che tra poco torneremo. Ho visto una buona gara, poteva finire 4-1 per noi se avessimo concretizzato quanto creato. Abbiamo sbagliato qualche ripartenza di troppo, con la palla che si doveva passare di più. È stato davvero un peccato, si doveva vincere". 

Inoltre, una battuta conclusiva sulla stagione del Torino, fatta di tanti alti e bassi, e sulle ambizioni da qui a fine anno: "Abbiamo già dimostrato che se giochiamo con la solita mentalità vincente, possiamo giocarcela con tutti, ma sappiamo anche che se non lo facciamo rischiamo di soffrire".