Il Torino si gode Belotti, Palermo tra i rimpianti: il post-gara

Cairo e Mihajlovic si tengono stretto il proprio campione, mentre tra i rosanero regna il rammarico per un vantaggio sciupato.

Il Torino si gode Belotti, Palermo tra i rimpianti: il post-gara
Fonte immagine: ToroNews

Il Torino torna alla vittoria e si coccola Andrea Belotti. La tripletta del numero nove granata fa rialzare la testa ai granata: finisce 3-1 contro il Palermo, la classifica torna a respirare e l'ambiente elogia la massiccia prestazione della punta, ex di giornata.

Il primo a rendere merito a Belotti è Sinisa Mihajlovic, che parla nel post-gara ai microfoni di Sky: "Ha fatto una gara straordinaria, ha lottato, come fa sempre. In questo momento è il miglior attaccante della Serie A, ma ha tanti margini di miglioramento. Deve continuare così, facendo quel che gli si chiede. È bravo a finalizzare quello che crea la squadra. È un ragazzo umile e siamo molto contenti di averlo così, forse il presidente dovrà rivedere la clausola, per la giovane età e per i margini di miglioramento che ha può diventare un top player internazionale. Ha fatto tanti gol, ma sbagliato anche tre rigori… È un giocatore completo, generoso e tecnico. Segna in tutte le maniere e non si dà mai per vinto. Con la sua generosità da forza a tutta la squadra".

Gongola, eccome, anche il presidente Urbano Cairo, che qualche mese fa ha blindato l'ex Albinoleffe con una clasuola da 100 milioni, non valida per le italiane. Un tesoro non da ridere, come spiega lui stesso a Sky, cullando una speranza: "Qualcuno deve arrivare a offrire 100 milioni dall’estero, dall’Italia non c’è clausola. Non so se qualcuno arriverà, poi vedremo insieme. Andrea potrebbe anche rimanere, io me lo tengo volentieri. Se dovessi fissare la clausola oggi, la metterei a 150…". Poi aggiunge, sulla prestazione: "Sono contento dei tre gol di oggi, ha dimostrato qualità da attaccante straordinario, fa dei gol pazzeschi. Ci crede sempre, è eccezionale".

Permane invece fiducia nell'ambiente del Palermo, nonostante la pesante sconfitta rimediata. Esistono rimpianti, soprattutto essendo i rosanero andati in vantaggio grazie alla rete di Rispoli. Poi, la tripletta di Belotti, gli innesti di Ljajic e Iturbe, la rimonta e la sconfitta. Così parla Diego Lopez nella conferenza stampa post-partita: "Ci aspettavamo più Torino all’inizio, siamo stati bravi noi a limitarli e a segnare. I gol subiti sono evitabili, dovevamo avere maggiore attenzione. Queste distrazioni ci sono costate care. Ho creduto di poter vincere, la squadra era propositiva, ma è un peccato prendere questi gol, sono errori che vanno eliminati. La classifica non è cambiata ma dobbiamo guardare sempre a noi stessi. Sono fiducioso, va fatto assolutamente, credo alla salvezza. Contro la Roma sarà difficile ma non bisogna regalare nulla. L’ Empoli è fermo, quindi ci crediamo a prescindere. Dobbiamo cercare di fare punti".

(Fonte dichiarazioni Lopez: Tuttomercatoweb)


Share on Facebook