Torino, Mihajlovic carica la squadra in vista del Cagliari: "Ci vuole coraggio"

Il tecnico granata ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della trasferta di Cagliari.

Torino, Mihajlovic carica la squadra in vista del Cagliari: "Ci vuole coraggio"
Torino, Mihajlovic carica la squadra in vista del Cagliari: "Ci vuole coraggio" | Foto: torinofc.it

Il Torino vola a Cagliari nella 31^ giornata di Serie A per invertire il prolungato trend negativo che ha portato ad appena due vittorie contro Pescara e Palermo nelle ultime dodici di campionato. Contro la squadra di Rastelli i granata dovranno offrire una prova nettamente più convincente e Sinisa Mihajlovic, in conferenza stampa, traccia la strada per vincere contro i rossoblu: "Bisogna fare un goal in più degli avversari. Il Cagliari concede molto, sarà una bella partita". 

Il tecnico serbo ammette come le restanti partite possano non incidere di molto sulla classifica finale ma possono risultare importanti per la stagione prossima: "Le sette gare che rimangano difficilmente cambieranno qualcosa, saranno un test e uno slancio per l'anno prossimo. Ho parlato con i ragazzi e ho detto loro di mettere in campo tutto, come fatto nei match casalinghi con Udinese ed Inter. Per creare qualcosa di solido abbiamo bisogno del talento legato a tenacia e sacrifico: ci vuole coraggio, già da domani". 

Dal generale al particolare, dall'analisi psicologica a quella tecnica. Mihajlovic si concentra poi sui giocatori e sul loro momento di forma: "Iago Falque sta bene, ha rimediato una botta al ginocchio durante la settimana ma ha recuperato ed è a disposizione domani. Benassi si sta allenando alla grande ma vedo meglio Acquah in questo periodo. Obi è alle prese con i soliti problemi fisici, lo seguiamo nel recupero passo dopo passo". Con la pila di assenze, il tecnico ex Milan potrebbe optare per un 4-3-1-2: "L'ho in mente da tempo, da qui a fine campionato faremo degli esperimenti anche in vista del mercato e dei rinforzi che ci servono". 

Chiosa finale su tre giocatori granata: Emiliano Moretti, Carlao e Andrea Belotti. "Moretti si è guadagnato il rinnovo sul campo, a suon di prestazioni di alto livello. E' uno di quei calciatori che ogni allenatore vorrebbe. Per Carlao potrebbe essere già domani il suo momento, oppure settimana prossima: ha delle caratteristiche uniche in rosa e che ci servono. Belotti? Incarna lo spirito del Toro. Dopo il goal del pareggio con l'Udinese non ha perso tempo a festeggiare ma è corso a centrocampo per provare a vincere".