Torino, a Genova con orgoglio

Match duro, in casa del pericolante Genoa. Ai granata serve un'ardimentosa prova, per uscire indenne dal catino rossoblù.

Torino, a Genova con orgoglio
Torino, a Genova con orgoglio

Non sarà una gara facile per il Torino. Si giocherà in casa di un Genoa assetato di punti, di una vittoria che potrebbe metterlo a riparo dallo spettro serie B. Per nulla agevole giocare in uno stadio, il Marassi, dove la pressione sarà alle stelle. Pubblico delle grandi occasioni, un intero popolo spingerà il 'Grifone' verso il successo, e la permanenza in A. In  questo scenario, il Toro dovrà tentare di farsi valere. Innanzitutto, rimediando alla brutta scoppola subìta a domicilio contro il Napoli, poi cercare di invertire il brutto trend che vede i granata parecchio zoppicanti lontano dalle mura amiche. Infatti, in diciotto partite disputate in trasferta, ha raccolto solo diciotto punti, un terzo di quelli in palio, segnato ventisette reti e subite trentatré. Quattro vittorie, sei pareggi ed otto sconfitte. Ciò, a testimonianza di troppa timidezza nell'impostare il proprio gioco fuori casa. Il dato preoccupante, è che parecchi risultati negativi sono giunti proprio con le piccole, e dunque l'impegno di domenica può lenire questo andamento mediocre e dimostrare finalmente al tecnico Sinisa Mihajlovic che la squadra ha i cosiddetti 'attributi'.

Proprio l'allenatore serbo può perdere un importante pedina in vista della gara di Genova. Il terzino destro Davide Zappacosta, ha subìto un forte trauma contusivo alla mandibola destra durante una sessione d'allenamento, e quindi la sua presenza per domenica resta in forte dubbio. Nel caso il laterale dovesse dare forfait, ci sarà spazio dal 1' minuto per De Silvestri. Per il resto, soliti dubbi in mediana, con uno tra Benassi ed Acquah ad affiancare Baselli, e sulla trequarti, poichè Iturbe spinge per una maglia da titolare, ed in questo caso, se il paraguaiano dovesse partire nello schieramento iniziale, sarà Boye a cedergli spazio.

Intanto, ha parlato ai microfoni di Torino Channel il fantasista Iago Falque. Ripercorre la gara persa contro il Napoli, ma si tuffa con decisione nel prossimo match, l'ultima trasferta dell'anno, in casa del Genoa: "Contro il Napoli abbiamo avuto un calo di concentrazione, dovuto forse al derby appena affrontato. Ciò non ci era mai successo in precedenza. Una sconfitta brutta e dura da mandare giù, che però adesso ci vede vogliosi di tornare a vincere, contro il Genoa che vorrà far sua l'intera posta in palio. Due vittorie nelle ultime due giornate sarebbero l’ideale per finire bene il campionato; e finire bene la stagione è sempre propedeutico ad iniziare nel migliore dei modi quella successiva".

 


Share on Facebook