Torino - Priorità al centrocampo. Per Cairo Belotti non è in vendita, a nessuna condizione

Mihajlovic aveva chiesto diversi rinforzi in tutti i reparti. Per ora sono arrivati un difensore, un portiere e un'ala, ma manca ancora un innesto a centrocampo. Il reparto, già brillante solo a tratti l'anno scorso, rischia di perdere Benassi.

Torino - Priorità al centrocampo. Per Cairo Belotti non è in vendita, a nessuna condizione
Rincon con la maglia della Juventus. Fonte: http://cdn.tuttosport.com

Il Torino è al centro delle attenzioni per quanto riguarda il calciomercato, ma non perchè sia partircolarmente attivo per costruire la rosa richiesta da Mihajlovic, bensì per il noto interessamento del Milan nei confronti di Belotti, punta di diamante dell'annata appena trascorsa e miglior marcatore italiano, con 26 gol e 8 assist. L'ex Palermo è dunque un giocatore imprescindibile per i granata, che non sono disposti a cedere in alcun modo il ragazzo ad altre squadre. Il presidente Urbano Cairo è stato chiaro, sulla cosa, dicendo, a margine dei sorteggi della Serie A, che il problema è stato risolto già il giorno della sua visita a Bormio: "Sesta giornata in casa della Juve, bene. Cerchiamo di evitare di fare come negli anni passati quando ci hanno fatto gol nei minuti di recupero, togliendoci la gioia della vittoria o del pareggio Pensavo di aver messo la parola fine a Bormio. Penso che sarà una domanda che mi rifarete sempre, almeno fino al 31 agosto". Così sembrano scemare ancora di più le voci sul possibile innesto di una punta di un certo livello. Le cifre che girano infatti sarebbero state fattibili solo nel caso in cui Belotti fosse stato ceduto. A questo punto per Duvàn Zapata e Simeone la pista che porta alla Fiorentina diventa la più concreta, con il Torino ormai defilato.

Belotti è incedibile. Fonte: http://i.eurosport.com
Belotti è incedibile. Fonte: http://i.eurosport.com

Il centrocampo. Il focus si può ora spostare su un altro reparto, ovvero il centrocampo. Già l'anno scorso la zona nevralgica del campo non si è rivelata essere tra le più brillanti, con un Valdifiori scivolato indietro quasi subito nelle gerarchie e un Obi quasi sempre infortunato. Innanzitutto c'è da resistere agli assalti per Benassi. Il capitano dell'Under 21 è infatti molto richiesto, con Fiorentina e Milan che lo vorrebbero inserire nella propria rosa. Di almeno 10 milioni la richiesta di Cairo (c'è chi parla anche di 20). Trattativa dunque non semplice, con le indiscrezioni che vogliono il Diavolo disposto ad inserire nella trattativa i soliti Niang e Paletta, che piacciono ancora ai granata, ma non sono delle priorità, in particolare il difensore, che sembra essere entrato nelle mire della Fiorentina (stiamo praticamente assistendo a un intreccio a tre). I nomi per aumentare il livello del reparto sono sempre quelli, ovvero Donsah e Imbula, anche se nelle ultime ore si sono aggiunti Rincon e Fofana. Il mediano del Bologna è diventato difficile, dato che Bigon minacciava di far saltare il banco nel caso in cui il Torino non avesse chiuso in fretta (e dato che ormai se ne parla da tre settimane il Bologna probabilmente farà resistenza). Imbula è difficile per l'alta richiesta dello Stoke City, mentre Fofana per l'Udinese è incedibile. Discorso diverso per Rincon. Il nazionale venezuelano è andato alla Juventus per scoprirsi riserva ed ora è alla ricerca di una squadra dove poter giocare. Atalanta e la solita Fiorentina su di lui. Fondamentalmente l'ostacolo maggiore è l'ingaggio, dato che l'ex ingaggio guadagna circa due milioni annui, troppo per gli standard del Toro.

Acciaccato anche Ljajic. Fonte: http://cdn.tuttosport.com
Acciaccato anche Ljajic. Fonte: http://cdn.tuttosport.com

Il ritiro. Sfuma poi Laxalt per le fasce. Il giocatore infatti ha rifutato il Torino e il West Ham, in caso di trasferimento vuole solo il Liverpool, che pare essersi interessato a lui. In uscita infine si registra intanto il prestito di Abou Diop al Bassano. Per quanto riguarda il ritiro, sta per concludersi il lavoro in quel di Bormio e mercoledì prossimo la squadra si trasferirà in Austria per l'ultima fase della preparazione. Sabato intanto ci sarà il primo test probante, in Francia, con il Guingamp. Mihajlovic non potrà schierare la miglior formazione possibile. Belotti e Berenguer infatti hanno patito un affaticamento muscolare, mentre Bonifazi ha problemi alla schiena. Infine Ljajic ha lasciato anzitempo l'allenamento per un problema all'inguine.

Torino