L'Udinese in Sardegna a respirare aria di vacanze

Ultima di campionato a Cagliari per i bianconeri di Andrea Stramaccioni.

L'Udinese in Sardegna a respirare aria di vacanze
L'Udinese in Sardegna a respirare aria di vacanze

Ultima di campionato, finalmente. 

Un'annata travagliata come questa non si vedeva da anni a Udine ed il finale lascerà strascichi polemici. Stramaccioni, venuto a conoscenza dai giornali di non essere confermato, ha saltato l'incontro di fine anno con gli Udinese Club ed ha annullato la consueta conferenza stampa del pre partita. Parlerà a fine gara. Cosa dirà possiamo immaginarlo. Purtroppo la falsità nel mondo del pallone è nota e tocca pure i massimi dirigenti friulani che più volte hanno difeso e sostenuto il tecnico romano fino a confermarlo saldamente sulla panchina dell'Udinese già un paio di mesi fa. 

Niente alibi comunque per Strama, la stagione è stata deludente oltre ogni aspettativa e di questo il giovane mister deve prenderne atto. La squadra non hai mai espresso un gioco degno di questo nome, probabilmente dovuto anche al fatto che per ricominciare a scrivere la sua carriera dopo l'esperienza Inter, ha pensato più a portare in salvo la sua di stagione, parandosi dietro il fatidico anno zero, per poi magari puntare all'anno successivo. Ma in tutto questo campionato nessuna base è stata gettata per il prossimo anno, anzi, è stata fatta tabula rasa. La persona non si discute, colto, preparato, simpatico, ma probabilmente non ancora pronto per allenare a certi livelli. Gli auguriamo comunque buona fortuna per il futuro.

A Cagliari l'Udinese arriva con 6 assenze importanti, Kone e Guilherme squalificati, Karnezis, Domizzi, Pinzi, Allan infortunati. A questi potrebbero aggiungersi Heurtaux e Di Natale in non perfette condizioni fisiche, ma sulla presenza o meno dei due bisognerà attendere le convocazioni del mister.

In settimana Wague, al rientro da titolare dopo il lungo infortunio, è stato provato nel ruolo di centrocampista centrale davanti la difesa, mentre in porta è certa la presenza della giovane promessa friulana Simone Scufffet. La difesa a tre dovrebbe essere composta da Piris, Danilo e Bubnijc. Oltre a Wague, a completare il centrocampo ci saranno, partendo da destra, Widmer, Badu, Fernandes e uno tra Gabriel Silva e Pasquale. Davanti la coppia Thereau-Perica.

Di fronte un Cagliari già retrocesso ma con la voglia di dare almeno una soddisfazione ai propri tifosi nell'ultima di campionato in casa e in Serie A. Un augurio di pronta risalita alla squadra sarda. 

Speriamo almeno di vedere una partita piacevole, visto che motivi di interesse ce ne sono molto pochi.


Share on Facebook