Udinese - Altra partita eccellente

Ottima partita dalla cintola in su per i friulani. Tantissima sofferenza dietro. Viene però da chiedersi perché certi giocatori non abbiano sempre corso cosí.

Udinese - Altra partita eccellente
Duvàn Zapata, mattatore del match.

Karnezis 6,5 - Lui il miracolo sulla carambola Zarate-Heurtaux lo aveva fatto, ma non è fortunatissimo sul rimpallo. Per il resto, partita da spettatore non pagante.

Molla Wague 5,5 - Soffre moltissimo la velocità delle punte viola, rischiando spesso di capitolare, fortunatamente Tello non è pericoloso quanto Bernardeschi. Non c'è molta intesa con Alì Adnan.

Danilo 6,5 - Ha il compito non semplice di dirigere una difesa che soffre moltissimo i cambi di velocità dei gigliati. Ci mette una pezza più di una volta.

Heurtaux 5 - Quando la Fiorentina attacca nella sua zona, tutta la Dacia Arena trema. Errore grossolano nei tempi del salto in occasione del gol di Zarate. L'argentino e Bernardeschi lo saltano che è un piacere, costringendo Widmer e Danilo a fare gli straordinari. Negli ultimi venti minuti però riesce a salvare per due volte il risultato.

Widmer 7 - Con Colantuono era un trattore, con De Canio è diventato una Ferrari. Tanta corsa, sfrutta sempre bene gli spazi concessi da una difesa gigliata non irreprensibile, trovando anche l'assist vincente per il gol vittoria di Thereau.

Kuzmanovic 7 - Sempre più leader del centrocampo friulano. Ogni volta che può, picchia una caviglia degli avversari, per far capire chi comanda. Manca sempre un po' il suo apporto in fase offensiva, ma un paio di sue aperture sono illuminanti. (Domizzi s.v.)

Alì Adnan 6,5 - Buttato in mischia da mister De Canio dopo due settimane passate in Iraq, per problemi burocratici. Non demerita assolutamente, effettuando anche qualche bella incursione. Un po' in affanno quando deve difendersi.

Badu 6,5 - Gioca un po' a rilento, ma è comprensibile, visti i due infortunii recenti. Il suo apporto in fase di contenimento è fondamentale. Tanta sfortuna in occasione della traversa.

Bruno Fernandes 6,5 - Non è per nulla facile creare pericoli in mezzo al campo con un centrocampo della Fiorentina così abile nel palleggio e nei movimenti. Lui però riesce comunque a mettere in apprensione gli avversari con le sue sovrapposizioni sulle fascie. (Hallfredsson s.v.)

Thereau 7,5 - Tantissimo movimento anche per lui, sia per cercare la spizzata nei lanci lunghi dalla difesa, sia per allargare gli spazi per Duvàn Zapata. Ci riesce molto bene. Conferma anche di essere un attaccante implacabile, quando insacca il cross di Widmer, in un'azione fotocopia di quella di Napoli. Peccato per la traversa nel finale del primo tempo. (Matos s.v.)

Duvàn Zapata 8 - Il "Panteròn è finalmente tornato a colpire. Grande partita di sacrificio e di sportellate per lui, condita da un gol pregevole di testa. Poteva essere doppietta, ma il colombiano non si smentisce e, da solo contro Tatarusanu, spara a lato la conclusione. Una piccola macchia in una prestazione da vero centroavanti.