Udinese, le pagelle: buona prestazione sul campo della Juve

Contro la Juventus la nuova Udinese di Delneri mette in mostra buone cose, non demeritando affatto.

Udinese, le pagelle: buona prestazione sul campo della Juve
Samir ha tenuto bene il funambolico Cuadrado. Fonte: www.facebook.com/UdineseCalcio1896

Sicuramente un'Udinese diversa da quella di Iachini, quella vista ieri allo Stadium con Delneri in panchina. Il tecnico sembra aver trovato il giusto cannovaccio tattico per questa squadra, ma dovrà dimostrarlo anche nelle prossime, decisive, partite. Intanto, ecco i giudizi del match.

Karnezis 6 - Non può nulla sui gol, per il resto la Juve non lo impegna mai.

Molla Wague 6 - Puntuale quanto basta in fase difensiva. La fase di spinta in passato non è mai stata affar suo e si vede.

Danilo 6,5 - Tiene bene, infatti gli avversari non riescono quasi mai a rendersi pericolosi con azioni manovrate.

Felipe 6,5 - Per lui vale lo stesso discorso del compare. Peccato per il fallo su Lemina, che ha causato la punizione del pareggio, ma il movimento dello juventino era stato d' alto livello.

Samir 6 - Inizio da film horror, con un intervento a vuoto e conseguente buco sulla fascia. Poi però cresce e mostra sicurezza. (Alì Adnan 6 - Con il suo ingresso la solidità della fascia sinistra inizia a cigolare, ma alla fine se la cava. Continua a dare la sensazione di essere più bravo ad attaccare che a difendere.)

Kums 6 - Mostra la solita autorevolezza quando si tratta di gestire palloni bollenti in fase difensiva. Serve però più coraggio in fase offensiva.

Fofana 6,5 - Delneri lo rispolvera e lui mette in campo una prestazione di buon livello in entrambe le fasi, dando l'impressione di avere ben chiaro cosa debba fare una mezzala (a differenza di quanto detto da Iachini). Se avrà la giusta fiducia, potrà crescere molto.

Jankto 7 - Anche il ceko come Fofana si destreggia molto meglio di tanti compagni di ruolo più esperti. Molto aggressivo in pressing, puntualissimo nello sfruttare l'errore della difesa della Juventus, insaccando il suo primo gol in A (approfittando anche di un Buffon un po' spaesato). Le due mezzali sembrano essere quelle che hanno meglio compreso le novità portate da Delneri. (Heurtaux sv - Entra per passare ad una difesa a tre e permettere a Molla Wague di salire. L'attacco avversario non si fa mai vedere.)

De Paul 5 - Spostato nel suo ruolo naturale, gioca una partita molto incerta. Riesce raramente a farsi vedere sulla fascia, non riuscendo quasi mai a supportare Duvàn Zapata come si deve. Anche in fase difensiva scricchiola, commettendo l'errore fatale in occasione del rigore, abbattendo Alex Sandro in area. Delneri dovrà lavorarci su. (Perica 6 - Con la sua grinta riesce comunque a ben figurare in un ruolo che per caratteristiche non gli è consono, tornando anche in difesa efficacemente.)

Thereau 6 - Inizia a farsi rivedere il francese, cambio di allenatore, rinnovo di contratto e due settimane di lavoro in più sono forse stati il mix buono per farlo tornare ai suoi livelli. Con i suoi movimenti tiene in apprensione chiunque sia a marcarlo e anche in uno contro uno non demerita.

Duvàn Zapata 6 - Fa a bene a sportellate, riuscendo a prendere spesso i lanci della difesa. Non riesce però ad incidere in area, con la difesa della Vecchia Signora che per lui ha un occhio di riguardo.

Udinese Calcio