Serie A - Scontro diretto a metà classifica tra Udinese e Sassuolo

Le due compagini hanno praticamente già concluso la propria stagione, trovandosi in quel limbo tra le squadre che lottano per non retrocedere e quelle che si giocano l'Europa.

Serie A - Scontro diretto a metà classifica tra Udinese e Sassuolo
Uno scatto della sfida dell'andata.

Sia Udinese che Sassuolo hanno praticamente già raggiunto l'obiettivo prefissato, ovvero la salvezza. La quota è a 40 punti ma, visto l'andamento delle tre in fondo alla classifica, friulani ed emiliani sono più che tranquilli. Entrambe le compagini però non possono nemmeno ambire alle posizioni nobili dato che l'unica piazza raggiungibile sembra essere la nona, occupata dal Torino a quota 35 punti. Servirebbe molta fortuna e non porterebbe a nulla, dato che i "bonus" iniziano dall'ottavo posto in poi. Come giocarsi dunque questi mesi rimasti? L'Udinese sta cercando di trovare compatezza, con Delneri che sta portando avanti un'idea di undici ben precisa, inserendo molto lentamente i giovani come Ewandro e Perica. Dall'altra parte Di Francesco sta recuperando i cocci di una stagione partita a razzo e divenuta improvvisamente complicata per via della serie interminabile di infortuni, probabilmente causati dal triplo impegno degli emiliani. All'andata i neroverdi si imposero al Mapei Stadium per 1-0. Da quella sfida sono cambiate molte cose, come il tecnico sulla panchina friulana e l'eliminazione dall'Europa League del Sassuolo. Ad arbitrare il match sarà il signor Tagliavento della sezione di Terni. Perfettamente in equilibrio i precedenti tra le due compagini allo Stadio Friuli (Dacia Arena), una vittoria per parte ed un pareggio.

Felipe applaude i propri tifosi alla fine della sfida dell'andata. Fonte: www.facebook.com/UdineseCalcio1896
Felipe applaude i propri tifosi alla fine della sfida dell'andata. Fonte: www.facebook.com/UdineseCalcio1896

Le ultime

L'ambiente friulano è in fibrillazione per la visita dopo tanti anni di Zico, che ha passato tre giorni immerso nella nuova Udinese, completamente diversa rispetto a quella degli anni '80. Nel mentre, mister Delneri ha lavorato in allenamento per preparare un undici adatto a contrastare il tridente emiliano. La tentazione di cambiare alcuni elementi dal primo minuto c'è, anche se in conferenza il tecnico di Aquileia si è sbilanciato pochissimo. Nello specifico, Badu e Matos si giocano qualche piccola chance di conquistarsi la maglia da titolare. In particolare il ghanese potrebbe far rifiatare uno spompato Jankto. Davanti a Karnezis ci saranno i soliti Widmer, Danilo, Felipe e Samir. In mezzo al campo Hallfredsson farà da filtro, mentre Fofana dovrebbe essere certo del posto (nonostante le ultime prestazioni siano state quantomeno criticabili). In avanti tridente composto da Thereau, De Paul e Duvàn Zapata. Il Panteròn è considerato un elemento imprescindibile da dirigenti e staff tecnico, ma la sua assenza dal campo "marcatori" del tabellino inizia a farsi sentire eccome. Unici assenti Faraoni (contusione al gionocchio) e Gnoukouri (problemi cardiaci). Convocato un po' a sorpresa il rientrante Gabriel Silva, che sembrava non essere nei piani societari. Delneri invece lo ritiene utile, almeno per questi mesi.

Kums affronta Defrel. Fonte: www.facebook.com/UdineseCalcio1896
Kums affronta Defrel. Fonte: www.facebook.com/UdineseCalcio1896

Il Sassuolo a 27 punti punta a fare il colpaccio in terra friulana per effettuare il sorpasso sui friulani, fermi a quota 29. Di Francesco si ritrova con gli uomini contati in difesa, dove ha perso Antei e Letschert, oltre al lungodegente Lirola. Scelte obbligate dunque, davanti a Consigli ci saranno Peluso, Cannavaro, Acerbi e Gazzola. In mezzo al campo mancherà capitan Magnanelli, insieme a Biondini. Nella zona nevralgica agiranno dunque Pellegrini (fresco di convocazione per lo stage della nazionale), Aquilani e Duncan. Davanti tridente titolare composto da Politano, Matri e Berardi. Quest'ultimo sta ritrovando in queste settimane la forma, dopo il lunghissimo infortunio che lo ha tenuto fuori dai giochi per svariati mesi ed ha abbassato notevolmente il tasso di pericolosità dei neroverdi. Nelle ultime sfide ci ha pensato però mitraMatri a togliere le castagne dal fuoco, segnando 5 gol in 5 partite. Il tecnico spera di ripetere la buona partita dell'andata, dove è riuscito ad intasare gli spazi, bloccando i friulani nella propria metà campo e riuscendo a trovare la via del gol grazie alle fasce e a Defrel (che rientra proprio per questa sfida). Ai box infine anche Ragusa.

Jankto sfugge a Pellegrini. Fonte: www.facebook.com/UdineseCalcio1896
Jankto sfugge a Pellegrini. Fonte: www.facebook.com/UdineseCalcio1896

I convocati

Udinese

Portieri: Karnezis, Perisan, Scuffet;
Difensori: Alì Adnan, Angella, Danilo, Felipe, Gabriel Silva (numero 34), Heurtaux, Samir, Widmer;
Centrocampisti: Badu, Balic, De Paul, Fofana, Hallfredsson, Kums, Jankto;
Attaccanti: Ewandro, Matos, Perica, Thereau, Duvàn Zapata.

Sassuolo

Portieri: Pegolo, Consigli, Pomini.                                                      Difensori: Gazzola, Adjapong, Dell’Orco, Peluso, Acerbi, Cannavaro; Centrocampisti: Pellegrini, Sensi, Mazzitelli, Duncan, Aquilani, Missiroli; Attaccanti: Matri, Iemmello, Defrel, Berardi, Politano, Ricci.

Kone in azione nel match dell'andata. Fonte: www.facebook.com/UdineseCalcio1896
Kone in azione nel match dell'andata. Fonte: www.facebook.com/UdineseCalcio1896

Probabili formazioni

Udinese (4-3-3): Karnezis; Widmer, Danilo, Felipe, Samir; Hallfredsson, Fofana, Badu; Thereau, Duvàn Zapata, De Paul.

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Gazzola, Acerbi, Cannavaro, Peluso; Pellegrini, Aquilani, Duncan; Berardi, Matri, Politano.


Share on Facebook