Udinese - Ultimi dettagli in vista del Genoa

Delneri sta effettuando gli ultimi ritocchi in vista della sfida contro i rossoblù.

Udinese - Ultimi dettagli in vista del Genoa
Lucas Evangelista nell'ultima amichevole. Fonte: www.facebook.com/UdineseCalcio1896

Piccoli problemi di abbondanza per mister Delneri in vista della sfida dello Stadio Friuli (Dacia Arena). Dopo le buone prestazioni dei sostituti nelle partite con Palermo e Torino, ora sono rientrati i titolari e non può non scattare allora il ballottaggio. Anche perchè nel frattempo il tecnico ha persino sperimentato con successo un modulo un po' diverso rispetto al 4-3-3, ovvero il 4-4-2. Dovrà quindi scegliere con oculatezza mister Delneri in vista di un Grifone che si giocherà la partita all'attacco, conscio che un'altra debacle dopo lo 0-5 contro l'Atalanta potrebbe costare carissimo a Mandorlini, arrivato per provare a reimpastare la banda di Juric, cambiata profondamente dal mercato di gennaio.

Thereau segna il gol dello 0-1 nell'andata con il Genoa. Fonte: www.facebook.com/UdineseCalcio1896
Thereau segna il gol dello 0-1 nell'andata con il Genoa. Fonte: www.facebook.com/UdineseCalcio1896

I dubbi di Delneri partono già dalla porta. È rientrato Karnezis, dopo la lussazione con microfrattura del mignolo, ma Scuffet si è comportato bene nelle sfide con Palermo e Torino. Inoltre quest'ultimo è giovane e voglioso di avere minuti a disposizone, data l'assenza di obiettivi veri e propri (sarebbe bello concludere al decimo posto, ma non è un dovere), è possibile che il greco resti in panchina per un turno di ulteriore riposo, lasciando per un po' il palco al "figlio del Friuli". In difesa Felipe rientra dopo un problema fisico che lo ha tenuto fuori per veramente tanto tempo. Ecco quindi che un suo rientro graduale non sembra essere utopia, in favore di un Angella che, nonostante qualche errore isolato, non ha assolutamente fatto rimpiangere l'italo brasiliano, anche perchè con l'ex Empoli in campo l'Udinese, ad oggi, non ha mai perso. Quindi, tutto va verso la conferma della coppia centrale dell'ultimo mese. Nelle ultime ore è esplosa una voce di mercato che vorrebbe Samir molto vicino all'Inter. Sembra strano che i Pozzo abbiano già deciso di vendere un proprio gioiello, specie all'inizio del "ciclo triennale" che di solito affrontano i talenti che esplodono in Friuli. Quindi il brasiliano non dovrebbe essere toccato da quelle che, per ora, sono da etichettare come semplici voci.

Kums in amichevole.  Fonte: www.facebook.com/UdineseCalcio1896
Kums in amichevole. Fonte: www.facebook.com/UdineseCalcio1896

A centrocampo ci sono i problemi, quelli veri. Infatti Fofana sarà ai box fino a fine stagione, Gnoukouri non c'è mai stato e Jankto e squalificato. Ben tre centrali su sei fuori dai giochi. In caso di terzetto, i titolari paiono essere certi, ovvero: Kums, Hallfredsson e Badu. Sembra un po' una mediana eccessivamente fisica, con il belga che continua ad essere assolutamente sprecato in una posizione così arretrata. Inoltre l'islandese non è giocatore che ha nell'inserimento in area la sua arma preferita. Dunque resterebbe il solo Badu ad aiutare un tridente che ha mostrato di soffrire quando non è supportato dal centrocampo. Possibili novità dunque? Difficile, ma Lucas Evangelista nell'ultima amichevole ha mostrato tanta voglia di giocare, ha smaltito i problemi fisici, può fare anche l'esterno e ha fatto comunque dell'esperienza nel prestito al Panathinaikos. Qualche mese fa Delneri si lamentò che il brasiliano faceva ancora qualche giocata di troppo in zone del campo "bollenti", ma una chance di mettere in mostra qualche progresso, al di là degli allenamenti, prima o poi gli andrà data. Non sembrano esserci invece dubbi in avanti. Duvàn Zapata e De Paul sono titolarissimi, con l'argentino che giocherebbe semplicemente un po' più basso in un eventuale 4-4-2. Con il rientro di Thereau però il tridente sembra essere quasi d'obbligo. Il gendarme di Delneri è di nuovo pronto a giocare e in amichevole lo ha mostrato con un gol e un tempo intero in campo. Ecco quindi che una sua partenza da titolare contro il Genoa non sembra essere in discussione, per cercare la dodicesima rete, che vorrebbe dire record personale di reti in un campionato di Serie A. Difficilissimo che venga lasciato fuori per una coppia d'attacco Perica-Zapata, nonostante quest'ultima a Torino abbia funzionato egregiamente.


Share on Facebook