Udinese - Delneri dopo la sconfitta: "Abbiamo lottato, ma potevamo fare di più"

Dopo la sconfitta, Delneri è di umore abbastanza neutro. Il caldo ha condizionato alcuni giocatori, ma comunque tutta la squadra ha lottato contro un Crotone carichissimo. Sconfitta un po' amara, ma si giocava in condizioni difficili e il decimo posto è ancora alla portata.

Udinese - Delneri dopo la sconfitta: "Abbiamo lottato, ma potevamo fare di più"
Mister Delneri - Source: Maurizio Lagana/Getty Images Europe

Una sconfitta non fa mai piacere ma, in questo caso particolare, si può dire che sia stata una sconfitta a testa alta. L'Udinese ci ha provato, a differenza della sfida con il Bologna, come sottolinea più volte Delneri. Però tra il caldo e l'ambiente calabrese incandescente, teso verso una salvezza che sarebbe miracolosa, la partita era veramente difficile. Infatti la velocità degli avversari, più abituati al clima, si è vista fin da subito. Bene Scuffet dal primo minuto e buono anche l'ingresso a gara in corso di Balic, che ha confermato quanto di buono fatto nella gara con l'Atalanta.

Delneri analizza così la sconfitta esterna col Crotone: "Abbiamo lottato sia noi che loro. E' stata una partita alla pari, ma chi fa gol ha sempre ragione ed il Crotone lo ha fatto. E' stata una partita vera, maschia. Sia noi che il Crotone volevamo vincere, potevamo fare di più, ma abbiamo ancora una chance contro la Sampdoria. Un punto non avrebbe cambiato niente oggi. Non è facile contrastare l'attacco del Crotone.

L'Udinese alla fine ha capitolato, ma non è stata una disfatta come a Bologna, il Crotone era veramente carico: "Abbiamo sofferto la loro velocità, ma abbiamo anche messo sotto pressione la loro difesa. La sconfitta fa male, ma è diversa da quella di Bologna. Oggi la gara è stata più combattuta."

Alcuni giocatori hanno sofferto, soprattutto a causa del gran caldo della città calabrese, un esempio sono le ali, che sono andate a strappi: "Kums? E' una questione tattica, poiché è l'unico con cui si può giocare a due. Thereau ha sofferto il caldo. Balic mi è piaciuto e con Hallfredsson potrebbe dare più equilibrio con due punte pure. La squadra comunque oggi non è stata remissiva, ha prodotto qualche sforzo importante. Oggi si faticava e loro avevano motivazioni importanti."

Tanti dicono che l'Udinese non abbia più motivazioni in questo finale di campionato, ma non è vero, dato che ci sono giovani da lanciare e un decimo posto ancora alla portata: "Le nostre sono quelle del decimo posto: con la Samp e l'Inter ce lo giochiamo. Scuffet? Ha fatto una parata centrale molto buona. Non è stato messo alla prova tante volte oggi, ma può far bene e può essere una buona prospettiva futura."

Sulla lotta salvezza, che vede ancora possibile un miracolo dei calabresi, Delneri si esprime così: "Il Crotone deve guardare anche alle altre per la salvezza, ma nessuna partita è scritta, sono tutte da combattere. Con la Juve non ha niente da perdere, la deve combattere e fare il meglio. Le partite a volte non nascono già scritte. Sarà una bella lotta per la salvezza. Per fortuna noi siamo fuori da un pezzo e abbiamo ancora la possibilità di arrivare decimi".

Fonte: (www.tuttoudinese.it)

Udinese Calcio