Udinese - Il punto su Widmer, Felipe, i portieri e Delneri

I Pozzo stanno già programmando la prossima stagione: novità sui quattro fronti. La gestione tecnica sarà la stessa, il terzino svizzero valuta l'addio così come Karnezis.

Udinese - Il punto su Widmer, Felipe, i portieri e Delneri
Silvan Widmer in azione con la maglia dell'Udinese. | corrieredellosport.it

L'Udinese è - come quasi tutte le squadre della Serie A in quest'ultima fase della stagione - impegnata su due fronti. Mentre Delneri si approccia alla prossima sfida di campionato contro la Sampdoria, importante nell'ottica di quello che sarà il posizionamento finale, la dirigenza sta già iniziando a costruire il terreno per la prossima stagione.

Difficilmente i Pozzo rinunceranno a Delneri. L'allenatore - subentrato a Iachini in un periodo di depressione della squadra - ha convinto la dirigenza in questi mesi e si è guadagnato la riconferma, tanto che a quanto pare starebbe addirittura già programmando il prossimo ritiro estivo dei tesserati. Certo le strade del calciomercato, perlomeno a maggio, sono infinite: perciò finchè il tecnico non rinnoverà il suo attuale contratto, lasciamo un piccolissimo spiraglio per un addio che ad oggi sembra comunque tutt'altro che probabile.

Il rinnovo di contratto per la prossima stagione lo aspetta da parecchio tempo pure Felipe, e sembra proprio che per il centrale quest'anno adattato a fare l'esterno di difesa ci siano tutti i presupposti per una permanenza anche nella prossima stagione. Il brasiliano ormai "friulanizzato" si è guadagnato l'affetto della piazza e la riconferma per la prossima stagione, che si concretizzerà con un allungamento dell'attuale accordo fra lui e il club giuliano, in scadenza nel prossimo mese. Insomma la difesa della stagione che verrà ha già un tassello sicuro ed affidabile, ma potrebbe dover rinunciare ad un altro dei pezzi della retroguardia attuale...

La situazione che infatti concerne Widmer è molto delicata. Lo svizzero, secondo alcune indiscrezioni, sarebbe l'uomo individuato dalla dirigenza per realizzare una corposa plusvalenza nel prossimo calciomercato. La carta d'identità è ancora favorevole e l'elvetico potrebbe essere pronto al grande salto: favorito il Napoli in un'eventuale corsa, più dietro l'Inter (che invece non molla Samir, il quale però di recente è stato blindato) e la Juventus, che si interesserebbe a questo tesseramento soltanto dopo un'eventuale cessione di Lichtsteiner, ad oggi ancora tutta da definire anche se discretamente probabile.

L'ultimo punto caldo che sta venendo valutato in queste ore è quello che tocca Scuffet e Meret, due portieri che hanno trascorso questa stagione in Serie B, rispettivamente al Como e alla SPAL. L'intenzione della dirigenza bianconera sarebbe di puntare sul primo e non di creare una concorrenza fra due dei talenti più interessanti sul panorama nazionale che - a meno di dispendiosi affondi delle big - dovrebbero essere comunque entrambi trattenuti per ciò che concerne il cartellino. Il secondo, al contempo, potrebbe anche essere parcheggiato di nuovo a Ferrara, ma stavolta nella massima serie. Questi cambiamenti ovviamente andrebbero a danno dell'attuale difensore dei pali della Dacia Arena, ovvero Karnezis: anche il greco potrebbe salutare il Friuli per accasarsi all'estero, dov'è molto richiesto (in particolare in Bundesliga ed in Turchia). Poche le possibilità di permanenza nei nostri confini.