Benalouane e Constant, nostalgia tricolore

Il francese sembra essere a un passo dalla Fiorentina, mentre il guineano è stato ufficializzato in mattinata dal Bologna.

Benalouane e Constant, nostalgia tricolore
Benalouane e Constant, nostalgia tricolore

Partiti dalla Francia, ma diventati grandi in Italia. Destini comuni, quelli di Yohan Benalouane e di Kevin Constant, nomi che nella giornata di oggi risuonano nel tunnel del calciomercato. Non saranno compagni, in ogni caso, ma entrambi sono di ritorno. Uno lo è per certo, l'altro è molto vicino.

Partiamo da Constant. Il Chievo lo acquistò dallo Chateauroux nell'agosto 2010, proponendolo da trequartista nel classico 4-3-1-2: il guineano stupì molti e convinse il Genoa a spendere ben 7 milioni per acquistarlo nel luglio 2011, in sinergia col Milan, che lo porterà in rossonero per 8 milioni nell'estate 2013, dopo un periodo di 6 mesi in prestito. In rossonero giocò soprattutto da terzino sinistro, riadattandosi totalmente, prima di passare al Trabzonspor nell'estate 2014. Ha risolto in novembre il suo contratto con la società Turca dopo 33 presenze, 2 gol e 3 assist, decidendo di tornare da svincolato in Serie A.

Il Bologna stamattina ha reso ufficiale l'acquisto con un comunicato sul proprio sito: "Il Bologna Fc 1909 comunica di avere acquisito a titolo definitivo il diritto alle prestazioni sportive di Kevin Constant. Il giocatore ha sottoscritto un contratto fino al 30 giugno 2016, con opzione a favore del Bologna per un rinnovo fino al 30 giugno 2018". Dopo 98 presenze, 3 gol e 7 assist, Constant ritorna. A Bologna potrebbe essere utilizzato anche tra centrocampo e attacco, oltre che come prima alternativa sulla sinistra di Masina.

Diverso almeno per ora il discorso legato a Benalouane. Il giocatore è stato cercato da mezza Serie A dopo aver lasciato l'Italia in estate: il Leicester spese 7 milioni per portarlo via dall'Atalanta, la sua terza squadra italiana dopo Parma e Cesena. Furono i romagnoli a portarlo in Italia nel 2010 (1,1 milioni dal Saint-Etienne), poi dall'agosto 2012 al gennaio 2014 il passaggio in Emilia, per poi concludere a Bergamo. In Inghilterra il francese non ha mai trovato lo spazio desiderato, mettendo insieme 9 presenze, ma mai da titolare in Premier (titolare solo nelle Coppe).

La prima a interessarsi era stata la Sampdoria, società che ha cercato per tutto il mercato di gennaio un centrale, per poi portare a Genova Ranocchia. Anche altre società hanno chiesto informazioni, ma ora sembra si possa concludere l'operazione con la Fiorentina sulla base di un prestito secco: 6 mesi, in viola, in attesa che arrivi Mammana, per il quale il River non fa sconti, non volendosene liberare da subito. Benalouane sembra favorito su De Maio. Le sue 95 presenze in A pesano: che sia il giorno del ritorno anche per lui?


Share on Facebook