Sassuolo, due uscite dell'ultimo giorno: Floro Flores al Chievo, Ariaudo all'Empoli

Doppia uscita in casa neroverde, le ufficialità dovrebbero arrivare a breve.

Sassuolo, due uscite dell'ultimo giorno: Floro Flores al Chievo, Ariaudo all'Empoli
Sassuolo, due uscite dell'ultimo giorno: Floro Flores al Chievo, Ariaudo all'Empoli

Doppia cessione in casa Sassuolo in quest'ultimo giorno di mercato. Senza la necessità di aggiungere pezzi in entrata (oltre a Marcello Trotta), la società del patron Squinzi pensa alle uscite, specialmente per accontentare chi ha visto meno il campo. Senza dubbio tra questi rientrava Antonio Floro Flores, già sul piede di partenza da diverso tempo (con il Genoa più volte vicino, ma senza mai riuscire ad affondare il colpo).

Di ieri la notizia di un interessamento del Chievo sul giocatore, di oggi la notizia dell'accordo. L'ex Udinese e Genoa approderà a Verona a titolo definitivo, anche se la cifra non è ancora stata resa nota. Si sa invece la durata del contratto: tre anni e mezzo, con 600mila euro all'anno al giocatore, che va dunque a raccogliere l'eredità di Alberto Paloschi, passato allo Swansea. Con lui, Meggiorini, Inglese e M'Poku il reparto avanzato a disposizione di Maran è completo.

In difesa invece a lasciare l'Emilia è Lorenzo Ariaudo, centrale cresciuto nella Juventus e mai esploso al Sassuolo. Ora la sua prossima meta sarà l'Empoli: è lui infatti il prescelto sostituto di Barba, passato allo Stoccarda e ufficializzato oggi dal club tedesco, che ha soffiato il giocatore al Napoli. Dopo essere passato dal Cagliari e dal Genoa, Ariaudo volerà all'Empoli per giocarsi il posto a fianco a Tonelli con Costa. 

Il Sassuolo perde dunque due valide alternative. Se la cessione di Floro Flores non fa male vista l'abbondanza in avanti (Berardi, Sansone, Falcinelli, Trotta, Politano, Defrel), quella di Ariaudo rappresenta invece un punto di domanda. Antei e Terranova sono le principali alternative, ma i problemi fisici del secondo potrebbero penalizzare ulteriormente. Certo, anche Peluso potrebbe giocare da centrale. Insomma, Di Francesco può comunque rimanere tranquillo e provare a continuare la missione sorpresa.


Share on Facebook