GP Stati Uniti, Lewis Hamilton trionfa ad Austin

Lewis Hamilton vince il Gran Premio degli Stati Uniti, davanti al compagno di squadra Nico Rosberg, secondo. È la decima doppietta per la Mercedes. Sul podio con Hamilton e Rosberg sale Daniel Ricciardo, terzo. Bene le due Williams, con Massa e Bottas rispettivamente quarto e quinto. La Ferrari in difficoltà porta a casa un sesto posto con Fernando Alonso e un tredicesimo con Kimi Raikkonen. Settimo Sebastian Vettel.

È ancora dominio Mercedes, comanda ancora Lewis Hamilton. Il pilota inglese ha trionfato nel Gran Premio degli Stati Uniti, disputato sul tracciato texano di Austin. Per Hamilton si tratta della decima vittoria, la quinta consecutiva. Sale così a 32 il numero dei successi del pilota Mercedes, che diventa il britannico più vincente in Formula 1. Lewis Hamilton ha condotto una gara perfetta, beffando anche il compagno di squadra. Nico Rosberg deve accontentarsi del secondo posto, regalando alla Mercedes una nuova doppietta, la decima di questa stagione. Poco ha potuto il pilota tedesco contro lo strapotere di Hamilton, che va a vincere di forza una gara che lo proietta sempre di più verso la conquista del secondo titolo. Sul podio con i due piloti Mercedes sale Daniel Ricciardo. Il pilota della Red Bull, che partiva dalla sesta piazza, ha conquistato il terzo gradino del podio con la forza, la grinta ed il talento che tanto ha tirato fuori in questa stagione.

Ottima gara per le due Williams, che tagliano il traguardo in quarta e quinta posizione. Felipe Massa, autore di una bella gara, si vede sfuggire il podio, ma riesce comunque a stare davanti all'ottimo compagno di squadra, Valtteri Bottas.

Ancora un weekend amaro per la Ferrari. Fernando Alonso lotta con il coltello fra i denti e, nonostante le evidenti difficoltà, porta a casa un sesto posto. Meno fortunato è Kimi Raikkonen che, coinvolto in un incidente ad inizio gara, è stato costretto ad una gara in salita. Per lui solo un tredicesimo posto finale.

LA GARA – Allo spegnersi del semaforo, Nico Rosberg tiene la prima posizione, con Lewis Hamilton subito dietro. Felipe Massa sopravanza il compagno di squadra Valtteri Bottas, mentre Alonso, che ha guadagnato una posizione su Daniel Ricciardo, prova l'attacco alle Williams, anche se invano. Il colpo di scena avviene già al primo giro: un incidente che coinvolge Sergio Pérez e Adrian Sutil porta all'ingresso della Safety Car. Cambio di strategie dunque per quasi tutte le squadre, che si fermano a cambiare le gomme.

Al quinto giro riparte la gara, con Rosberg che tiene la testa e prova la fuga, mentre Hamilton tenta di restargli attaccato. Intanto è lotta tra le due Williams, con Bottas che si fa vedere negli specchietti del compagno di squadra. Nel frattempo Ricciardo passa Alonso e va a prendersi la quinta piazza. Rosberg continua così a dominare, con Hamilton ad inseguire, mentre in terza posizione e con molto distacco troviamo Massa. Lo seguono Bottas e Ricciardo, con le due Ferrari di Alonso e Kimi Raikkonen rispettivamente in sesta e settima posizione.

Iniziano i primi pit stop e Rosberg rientra, con Bottas dietro di lui. Quando si concludono le soste di tutti i piloti il tedesco della Mercedes è ancora in testa, mentre Hamilton è secondo. Massa riesce a tenere bene la sua posizione, con Ricciardo e Bottas in lotta per la quarta piazza. È una fase difficile per la Ferrari, che sta disputando una gara decisamente sotto le aspettative: Alonso è nono e Raikkonen undicesimo. Tra loro Sebastian Vettel, che partiva dai box e che sta incontrando difficoltà in questo Gran Premio degli Stati Uniti.

Al 23° giro le due Mercedes sono ormai vicinissime, Hamilton si sta preparando all'attacco sul suo compagno di squadra, mentre nelle retrovie si sta consumando la lotta tra Jenson Button e Fernando Alonso. Ques'ultimo, con un sorpasso di forza, va a prendersi la settima posizione, nello stesso momento in cui Hamilton si porta in testa. Passa il suo compagno di squadra e tenta la fuga, dando più di un secondo al tedesco.

Siamo ormai a metà gara e le posizioni di testa sembrano cristallizzate: Hamilton comanda, con Rosberg a inseguire. Massa continua a tenere la terza posizione, mentre Ricciardo e Bottas sono quarto e quinto. Alonso, che ha passato anche Magnussen, è sesto ed è inseguito da un Romain Grosjean in forma smagliante. Restano attardati Vettel e Raikkonen, il primo rientrato a cambiare gomme per la terza volta e il secondo fuori dalla top ten.

Anche la seconda fase di pit stop è conclusa: Lewis Hamilton è ancora al comando della gara. Nico Rosberg è secondo e sembra recuperare terreno sul compagno di squadra. Ricciardo è salito in terza posizione e prova ad andare a prendere Rosberg. La quarta posizione è occupata da Massa, che ai box ha perso dei secondi preziosi che hanno permesso al pilota della Red Bull di sopravanzare. Continuano ad apparire in difficoltà le Ferrari: Alonso è settimo e Raikkonen tredicesimo.

Mentre le due Mercedes continuano a dominare, si ripropone il duello Alonso, Vettel che abbiamo visto a Silverstone. Come in Gran Bretagna, il pilota della Ferrari si fa vedere negli specchietti del campione del mondo in carica, preparando l'attacco e sopravanzando il tedesco della Red Bull.

La fase finale della gara è resa più avvincente dai piloti delle retrovie. Grosjean, Vergne, Maldonado e Button combattono per l'ottava posizione. Ma Vettel, in recupero dopo un'altra sosta, beffa i piloti che lo precedono, portandosi fino all'ottavo posto.

Lewis Hamilton è il primo pilota a tagliare il traguardo, davanti a Nico Rosberg e Daniel Ricciardo a chiudere il podio. Medaglia di legno per Felipe Massa, che tiene dietro il suo compagno di squadra Valtteri Bottas. Fernando Alonso è sesto, mentre Sebastian Vettel recupera fino alla settima posizione. Disastro Kimi Raikkonen, che non va oltre il tredicesimo posto finale.

Posizione

Pilota

Team

Paese

Tempo

1

Lewis Hamilton

Mercedes

Gran Bretagna

1:40.04.785

2

Nico Rosberg

Mercedes

Germania

+ 4.3

3

Daniel Ricciardo

Red Bull

Australia

+ 21.2

4

Felipe Massa

Williams

Brasile

+ 1.3

5

Valtteri Bottas

Williams

Finlandia

+ 4.0

6

Fernando Alonso

Ferrari

Spagna

+ 64.2

7

Sebastian Vettel

Red Bull

Germania

+ 0.5

8

Kevin Magnussen

McLaren

Danimarca

+ 4.9

9

Jean-Eric Vergne

Toro Rosso

Francia

+ 3.1

10

Pastor Maldonado

Lotus

Venezuela

+ 4.0

11

Romain Grosjean

Lotus

Francia

+ 1 giro

12

Jenson Button

McLaren

Gran Bretagna

+ 1 giro

13

Kimi Räikkönen

Ferrari

Finlandia

+ 1 giro

14

Esteban Gutiérrez

Sauber

Messico

+ 1 giro

15

Daniil Kvyat

Toro Rosso

Russia

+ 1 giro

16

Nico Hülkenberg

Force India

Germania

Ritirato

17

Sergio Pérez

Force India

Messico

Ritirato

18

Adrian Sutil

Sauber

Germania

Ritirato