Fernando Alonso: “La Ferrari è grande grazie alle persone, da lunedì sarò un loro tifoso”

Il pilota asturiano ha annunciato oggi l'addio alla Ferrari, dopo cinque anni di convivenza con la Rossa di Maranello. Le parole di Alonso sono cariche di emozioni nel ricordo e nel ringraziamento alla squadra.

Gran Premio di Abu Dhabi, ultimo atto di questa stagione 2014 di Formula 1. La lotta al titolo è ancora apertissima e lo scontro finale tra Hamilton e Rosberg sta per avere inizio, ma la notizia che oggi ha fatto più scalpore riguarda Fernando Alonso. Oggi ha annunciato attraverso un comunicato stampa l'addio alla Ferrari. Si vociferava già da tempo nel paddock e le voci si erano fatte sempre più insistenti, soprattutto nelle ultime settimane. Il pilota spagnolo era però irremovibile e non lasciava trapelare nulla sul suo futuro. Il “caso” di Alonso è stato considerato come il segreto celato nel peggiore dei modi di questa stagione, viste le continue notizie che via via uscivano, a prova del fatto che l'addio fosse imminente. Oggi, nonostante le smentite degli ultimi mesi, è arrivato l'annuncio ufficiale: dall'anno prossimo Fernando Alonso non sarà un pilota Ferrari. Le strade del pilota e della squadra si divideranno al termine di questa gara conclusiva della stagione, ma lo spagnolo porterà sempre con sé il ricordo di un momento fondamentale per la sua carriera. La Scuderia di Maranello avrà sempre un posto speciale nel suo cuore: “A partire da lunedì sarò un tifoso Ferrari. Stare con la Ferrari è stata un'esperienza unica, con una squadra incredibile”.

È un Fernando Alonso emozionato quello che si presenta ai microfoni della stampa, a seguito dell'annuncio e della conferenza stampa, tenutasi questo pomeriggio: “Oggi non è una giornata diversa, perché l'annuncio ufficiale è arrivato oggi, ma già da un po' di mesi era sicuro il mio addio, quindi non è nulla di che ora. Certo, è un weekend emotivo, perché sai che è l'ultima volta che sali sulla Ferrari”.

Lo spirito di squadra, che ha sempre caratterizzato Alonso, fin dal primo momento in cui ha messo piede a Maranello, non è mancato neanche oggi: “Questa mattina lo abbiamo comunicato ai meccanici perché ci sembrava più giusto dirlo a loro prima che uscisse il comunicato. Ho fatto vedere loro il casco che userò questo weekend: ha la foto di un pit stop da una parte e le loro firme dall'altra, perché ho detto che l'ultima volta che salgo sulla Ferrari voglio tutti in macchina con me”. La Scuderia Ferrari può sentirsi orgogliosa a seguito delle dichiarazioni di Alonso, che non nasconde la gioia dei periodi trascorsi a Maranello, in una squadra che per lui è stata come una famiglia: “Sono stati cinque anni in una grande famiglia, dove si viveva una bella atmosfera. Penso che la Ferrari sia così grande grazie alle persone. Adesso è l'ultima gara con loro ed io provo delle emozioni grandissime, speciali. Questo rende la Ferrari unica. Smetto di essere un pilota Ferrari, ma non posso dimenticarla, perché è stata un'esperienza troppo unica, per la carriera e per me come persona. A Maranello ho vissuto questi cinque anni in modo fantastico e c'è una coesione incredibile”.  


Share on Facebook