Formula 1 - Ufficiale: Alonso in McLaren nel 2015. Con lui Button

La casa di Woking ha ufficializzato oggi in conferenza stampa i due nuovi piloti per la stagione 2015. Fernando Alonso, il cui arrivo si vociferava da tempo, e Jenson Button, in dubbio fino ad oggi, completano la line-up McLaren che, dall’anno prossimo, avrà motori Honda.

Formula 1 - Ufficiale: Alonso in McLaren nel 2015. Con lui Button
foto: McLaren Official Twitter account

Le voci si rincorrevano ormai da qualche mese, ma mai nulla di ufficiale prima di oggi. Attraverso una conferenza stampa a Woking, la McLaren ha annunciato i due piloti che schiererà a partire dalla prossima stagione: Fernando Alonso e Jenson Button.

Mentre l’arrivo di Alonso si vociferava già da parecchio tempo, sembrava invece scontato che Button fosse tagliato fuori, per lasciare il posto al giovanissimo Kevin Magnussen. Così non è stato ed il pilota danese ha dovuto cedere il sedile al più veterano compagno di squadra, sostenuto con forza da Mansour Ojjeh (proprietario al 75% delle quote della squadra), per essere “relegato” a terzo pilota e tester. Si è finalmente fatto luce anche al futuro del campione spagnolo, al centro del mercato per molti mesi. Dopo l’addio alla Ferrari non ha mai annunciato la propria destinazione, anche se ormai era chiaro a molti che la McLaren fosse stato il team da lui scelto. Si tratta di un ritorno per Alonso, che nel 2007 aveva già corso per la casa di Woking, a fianco di Lewis Hamilton. La convivenza con l’inglese e con Ron Dennis aveva fatto sì che nel 2008 decidesse di lasciare la McLaren per tornare in Renault, dove ha ottenuto i suoi due titoli mondiali. Sembra però che la situazione sia nettamente cambiata e si respira un’aria diversa, anche a seguito delle recenti dichiarazioni in conferenza stampa.

Fernando Alonso si è detto entusiasta di questo “ritorno al futuro”: “Mi unisco a questo progetto con molto entusiasmo e determinazioni, sapendo che avremo bisogno di tempo prima di ottenere i risultati a cui ambiamo, ma non mi preoccupa. Ho ricevuto varie offerte l’anno scorso. Alcune sono state molto allettanti, dati i risultati attuali di qualcuna delle squadre che si sono messe in contatto con me. Tuttavia, più di un anno fa McLaren-Honda mi chiamò per sapere se volevo partecipare in forma attiva al ritorno del binomio che ha dominato la Formula 1 per tanto tempo. Ho avuto varie conversazioni con tutti i direttori di McLaren-Honda; ho visitato le loro fantastiche strutture sia in Giappone che nel Regno Unito. Ho ben chiaro che l’accordo McLaren e Honda diventerà una unione di lunga durata in cui si otterranno molti successi. Inoltre voglio mettercela tutta per aiutarli ad ottenerli. Infine, voglio ringraziare la costanza di coloro che hanno lavorato duramente afinché tutto ciò sia stato possibile. Farò tutto quel che potrò per far sì che si possano realizzare i sogni miei e del team, basandomi su una formula che mi ha sempre portato a buoni risultati: sforzo, sacrificio, perseveranza e fiducia. Abbiamo tempo, speranze e risorse necessarie. Vogliamo che torni la leggenda McLaren: questa è la nostra sfida”.

Anche Jenson Button è felice di continuare il suo rapporto con la squadra: “Sono molto entusiasta di iniziare il mio 16° anno in Formula 1 e la mia sesta stagione in McLaren. Come Fernando, sono sicuro che McLaren e Honda otterranno grandi risultati insieme e non ho dubbi sul fatto che, lavorando fianco a fianco, daremo tutti il massimo per creare una squadra vincente, brillante ed efficace. Essere parte del nuovo progetto McLaren-Honda è un’opportunità meravigliosa per tutti e sono felicissimo del fatto che mi abbiano invitato a mettere il mio granello di sabbia. Ho moltissima voglia di cominciare. Per quanto riguarda il futuro, conosco bene le persone di Honda, dato che ho guidato macchine di Formula 1 con i suoi motori dal 2003 al 2008. Provo molto rispetto e ammirazione per loro e prometto di dare il 100% affinché la collaborazione con McLaren sia un successo. Infine, sono felice di avere a fianco a me un pilota veloce e con molta esperienza come Fernando. Non ho alcun dubbio sul fatto che lavoreremo benissimo insieme”. 

Formula 1