Mercedes, Lauda: "La Ferrari ci ha costretto ad accelerare lo sviluppo". E Rosberg scalpita...

Il presidente non esecutivo del team tedesco ammette che la pressione della Rossa nelle prime gare ha costretto la Mercedes a spingere sugli sviluppi. Rosberg dopo la vittoria a Barcellona cera il tris a Montecarlo...

Mercedes, Lauda: "La Ferrari ci ha costretto ad accelerare lo sviluppo". E Rosberg scalpita...
Mercedes, Lauda: "La Ferrari ci ha costretto ad accelerare lo sviluppo". E Rosberg scalpita...

La vittoria in Malesia della Rossa e la velocità dimostrata nelle prime gare dalla SF15-T ha portato la Mercedes ha spingere sull'acceleratore in tutti sensi, per evitare di farsi risucchiare da una Ferrari particolarmente arrembante. Nel Gp di Spagna la Ferrari ha pagato un distacco importante dalle frecce d'argento, ben 43" sul traguardo. La Scuderia di Maranello al Montmelò ha sofferto di forti problemi di aderenza, con la trazione in uscita dalle curve lente che si è rivelata ancora una volta una nota dolente.

VERSO MONACO Montecarlo, però, è un circuito totalmente diverso, dove conterà il bilanciamento generale della monoposto e l'assetto, con livelli di carico aerodinamico molto alti per tutte le squadre. Ecco perché in casa Mercedes non si fidano di una Ferrari già al lavoro per affinare lo schema delle sospensioni posteriori.

"Per noi è stato chiaro sin da subito quanto terreno la Ferrari avesse recuperato in inverno e i quaranta cavalli di potenza in più del loro motore - ha affermato Niki Lauda - la loro competitività ci ha spinto ad accelerare lo sviluppo della monoposto per mantenere intatto il nostro vantaggio. La doppietta a Barcellona ci ha rasserenato, perché so per esperienza che solitamente chi va veloce su quel circuito va bene un po' dovunque..."

ROSBERG CERCA IL TRIS La Mercedes si presenta quindi, e non potrebbe essere altrimenti, nel Principato con i galloni di favorita. Facile pronosticare, salvo sorprese, un'altra vittoria di una squadra che da due anni corre praticamente da sola, anche se anche Nico Rosberg non si fida molto di Vettel e Raikkonen: "La Ferrari è l'unica squadra che può ostacolarci per il titolo mondiale". Il pilota tedesco è un vero e proprio specialista tra le anguste stradine di Monaco, avendo vinto le due ultime edizioni:

"Per me è la gara di casa, è un week-end speciale, con un'atmosfera speciale, è l'evento in calendario forse più leggendario e stimolante".

Nico, fresco di vittoria a Barcellona, punta a riaprire il mondiale: "Il GP di Spagna è stato una soddisfazione a livello personale e per il campionato, ora voglio continuare così e mettere insieme un altro fine settimana perfetto. Voglio godermi questo mondiale gara dopo gara, nulla è precluso, la strada è ancora lunga. Nei test successivi al Gp di Spagna abbiamo lavorato su alcune soluzioni per le curve lente, proprio in ottica Montecarlo. La monoposto ha dato ottime risposte, quindi mi aspetto di essere al top già dalle prove libere".