F1, successo Ferrari in Ungheria. Vettel: "Questa vittoria è per Jules"

Sebastian Vettel regala un altro successo alla Ferrari in Ungheria, dedicando il risultato allo sfortunato Bianchi. Ma è una doppietta mancata a causa di un problema elettrico che ha costretto Kimi Raikkonen al ritiro. Di seguito le dichiarazioni dei piloti e del team manager Maurizio Arrivabene.

F1, successo Ferrari in Ungheria. Vettel: "Questa vittoria è per Jules"
foto: crash.net

Si è appena concluso un Gran Premio d’Ungheria di Formula 1, ricco di colpi di scena per quanto riguarda l’andamento della gara. È un fine settimana di soddisfazioni però per la Ferrari, che porta a casa un risultato molto importante, ovvero la seconda vittoria stagionale con Sebastian Vettel. Da dire che poteva andare anche meglio, perché le possibilità di doppietta erano davvero concrete: Kimi Raikkonen aveva realizzato una grande partenza e manteneva stabilmente il secondo posto, ma un problema elettrico l’ha costretto al ritiro privandolo di questo risultato. Di seguito le dichiarazioni rilasciate a caldo dai due piloti e dal team manager della scuderia del cavallino rampante.

Cominciamo con le parole del vincitore: dopo la vittoria ottenuta alla seconda gara, Sebastian Vettel riesce a regalare un nuovo successo alla scuderia di Maranello, in un weekend molto particolare: “Una giornata davvero incredibile. Questa vittoria è per Jules [Bianchi]. È stata una settimana dura, particolarmente difficile per tutta la squadra: sappiamo che presto o tardi sarebbe entrato a far parte della famiglia, per questo gli dedico la vittoria di oggi.” Per quanto riguarda la gara, “Ero al comando, non avevamo 'bisogno' della safety car, ma così la gara è stata più interessante. La macchina è stata davvero fantastica e di questo devo ringraziare i ragazzi del mio team per il lavoro che hanno fatto: dedico la vittoria anche a loro.

Come detto, non un gran weekend per Kimi Raikkonen: il pilota finlandese, scattato benissimo al via, manteneva la seconda posizione lasciando intravvedere la possibilità di una doppietta in casa Ferrari, quando un problema elettrico l’ha costretto a rallentare prima, poi ad un pit stop imprevisto, ed infine al ritiro. “Non è andata bene” ha commentato a fine gara Raikkonen, “mi meritavo un risultato migliore oggi. Ma queste sono le gare, tutto fa parte del gioco. Mi dispiace molto per la squadra, si meritavano una doppietta, ma purtroppo non è andata così. Speriamo vada meglio nella seconda parte del campionato.

È un Maurizio Arrivabene senza peli sulla lingua quello che si presenta ai microfoni: il team manager Ferrari non si fa problemi quando si tratta di rispondere ad alcune dichiarazioni rilasciate in queste settimane. “A me gli spaghetti neanche piacciono, ieri sera mi sono mangiato una pizza all'arrabbiata” esordisce Arrivabene, rispondendo a chi aveva dichiarato il team ‘capace solo di fare gli spaghetti’. “Lì dentro c'è gente che lavora, non sta a parlare come fanno altri. Abbiamo ottenuto la seconda vittoria stagionale in dieci gare, per un totale di otto podi. Cos’altro posso dire? Dedico questo successo a chi non sa fare i conti.” È chiaramente felice per il successo di Vettel, ma “mi dispiace tantissimo per Kimi, oggi si meritava un bel risultato.” Non manca poi di elogiare i suoi, come sempre: “Nel nostro lavoro mettiamo carattere e umiltà soprattutto, ci stiamo impegnando molto per fare bene ed i risultati si vedono.”