Suzuka, Nico Rosberg torna in pole position

Torna in prima fila la Mercedes, grazie alla pole position di Nico Rosberg. Beffato per 76 millesimi Lewis Hamilton, secondo. Sebastian Vettel chiude la qualifica in quarta posizione, mentre Kimi Raikkonen è sesto. Bene la Williams, in difficoltà la Red Bull. Bandiera rossa sul finale per un incidente che ha visto protagonista Daniil Kvyat. Il pilota sta bene.

Suzuka, Nico Rosberg torna in pole position
foto: Getty Images

Dopo un weekend in ombra, la Mercedes è tornata a dominare, conquistando oggi sul circuito di Suzuka la decima prima fila stagionale. Ad ottenere la pole position è stato Nico Rosberg, apparso decisamente in forma anche durante la mattinata giapponese (notte italiana). Primo tempo alla fine della terza sessione di prove libere e pole position, che denotano un ottimo sabato per il tedesco della Mercedes. Beffato Lewis Hamilton, che ha commesso qualche errore sul finale, chiudendo la sua qualifica in seconda posizione, a soli 76 millesimi dal compagno di squadra.

Bene le Williams, che già nella terza sessione di prove libere si è portata in quarta e quinta posizione, confermandosi e addirittura andando a migliorare in qualifica. Sulla griglia di partenza troviamo infatti Valtteri Bottas ad aprire la seconda fila con il terzo tempo. Per lui 4 decimi di ritardo dal poleman, mentre Felipe Massa chiude la qualifica in quinta posizione.

Limita i danni la Ferrari che, se durante la terza sessione di prove libere è rimasta piuttosto attardata, ha chiuso la qualifica al quarto posto con la SF15T di Sebastian Vettel e al sesto con Kimi Raikkonen. I distacchi vanno oltre il mezzo secondo, ma c’è la voglia di fare comunque una grande gara domani, con l’incognita pioggia, prevista proprio durante la gara.

In difficoltà le Red Bull, che su questo tracciato soffrono parecchio. Daniel Ricciardo non è andato oltre il settimo tempo in qualifica, mentre Daniil Kvyat chiude la top ten. Proprio quest’ultimo è stato protagonista di uno spaventoso quanto spettacolare incidente nelle fasi finali della sessione. Il pilota è uscito illeso da una macchina completamente distrutta e ha poi spiegato di aver commesso un errore andando a frenare sull’erba. Bandiera rossa e sessione finita con 36 secondi di anticipo.

GRIGLIA DI PARTENZA E TEMPI

  1. N. ROSBERG – Mercedes 1.32.584
  2. L. HAMILTON – Mercedes +0.076
  3. V. BOTTAS – Williams Mercedes +0.440
  4. S. VETTEL – Ferrari +0.661
  5. F. MASSA – Williams Mercedes +0.753
  6. K. RAIKKONEN – Ferrari +0.763
  7. D. RICCIARDO – Red Bull Racing Renault  +0.913
  8. R. GROSJEAN – Lotus Mercedes 1.383
  9. S. PEREZ – Force India Mercedes No Time
  10. D. KVYAT – Red Bull Racing Renault No Time
  11. N. HULKENBERG – Force India Mercedes 1.34.390*
  12. C. SAINZ – STR Renault 1.34.453
  13. P. MALDONADO – Lotus Mercedes 1.34.497
  14. F. ALONSO – McLaren Honda 1.34.785
  15. M. VERSTAPPEN – STR Renault No Time
  16. J. BUTTON – McLaren Honda 1.35.664
  17. M. Ericsson – Sauber Ferrari 1.35.673
  18. F. NASR – Sauber Ferrari 1.35.760
  19. W. STEVENS – Marussia Ferrari 1.38.783
  20. A. ROSSI – Marussia Ferrari 1.47.114

*3 posizioni in meno sulla griglia per incidente con Felipe Massa a Singapore 


Share on Facebook