F1, Bottas: "Posso battere la Ferrari", Massa: "Rallentato dal traffico"

La scuderia Williams oggi ha due facce: quella felice di Bottas, terzo in qualifica ed ottimista per la gara, e quella delusa di Massa, autore di una prestazione al di sotto delle aspettative a causa del traffico.

F1, Bottas: "Posso battere la Ferrari", Massa: "Rallentato dal traffico"
foto: Getty Images

Qualifiche agrodolci oggi per il team Williams: se Valtteri Bottas è riuscito ad ottenere la seconda fila, strappando il terzo posto a Vettel per pochi millesimi, non è andata così bene a Felipe Massa, che imbottigliato nel traffico non riesce a migliorarsi e viene eliminato in Q2, concludendo le sue qualifiche con la quindicesima posizione in griglia.

Penso di poter battere la Ferrari qui” ha esordito Valtteri Bottas in conferenza stampa, “Almeno oggi siamo stati competitivi. Il terzo posto è un buon punto di partenza, è stato un weekend complicato per tutti ma siamo riusciti a sfruttare bene la terza sessione di prove, per quello che si è potuto fare. Siamo riusciti a fare buoni giri in qualifica con una certa continuità, sono soddisfatto di quel che ho fatto e del lavoro del team.”

Abbiamo già visto lo scorso anno quanto sia difficile qui mandare in temperatura le gomme sin dal primo giro” ha proseguito poi il finlandese, “Per questo tanti piloti hanno scelto di fare una sorta di long-run per qualificarsi. Abbiamo provato a apprendere qualcosa in Q1 e siamo riusciti a mettere a frutto quanto imparato in Q3 in termine di temperatura dei pneumatici, pressione e una serie di altre cose. Oggi siamo riusciti a tirare fuori il massimo da una situazione difficile.”

Dall’altra parte del box invece la delusione è lampante: “Ho preso traffico in due giri e ho dovuto rallentare ogni volta per preparare il successivo, è successo due volte. Alla fine non avevo più gomme posteriori e non sono riuscito a fare il tempo.” Questo in sostanza il motivo del quindicesimo posto finale di Felipe Massa, che chiaramente si aspettava di più da queste qualifiche. “Nel momento di massima prestazione della gomma non avevo la possibilità di sfruttarla per il traffico” ha proseguito poi il pilota brasiliano, “Tutto è successo insieme, sono molto deluso. Ora ci sono tante cose da analizzare oltre a questo episodio, abbiamo tanti problemi da sistemare per domani, non so neanche che strategia usare e cosa possiamo fare per guadagnare in gara.”

Siamo un po’ delusi per Felipe” ha dichiarato Rob Smedley, responsabile delle prestazioni in pista del team, “la macchina era veramente competitiva oggi. Sembriamo essere un po’ più veloci della Ferrari, sicuramente più forti della Red Bull qui a Sochi. Siamo felici di aver preso il terzo posto con Valtteri, ma saremmo potuti essere anche terzo e quarto, o terzo e quinto, non quindicesimo. Con Felipe è stato un problema di tempistiche: il primo giro ha scaldato le gomme, il secondo fatto un po’ di ‘casini’, il terzo e il quarto ha trovato traffico. Nell’ultimo giro è andato largo alla curva 8 perché le gomme erano pressoché andate.”

Formula 1