F1 Austin, lampo Rosberg in qualifica

Il tedesco della Mercedes strappa la quarta pole stagionale, precedendo il compagno di team Hamilton e le due Red Bull di Ricciardo e Kvyat. Quinta e ottava posizione per Vettel e Raikkonen, che saranno arretrati di 10 posizioni in griglia.

F1 Austin, lampo Rosberg in qualifica
Nico Rosberg, quarta pole stagionale sul 'Circuit of the Americas'

Alla fine son state qualifiche 'monche', ma pur sempre valide per definire la griglia di partenza del GP di Austin, Texas, in programma stasera alle ore 20 italiane. La coda dell’uragano ‘Patricia’ non ha fatto sconti e la sessione, posticipata al giorno della gara, è stata interrotta a fine Q2, quando la pioggia e le raffiche di vento si sono intensificate tanto da negare le necessarie condizioni di sicurezza.

Come spesso è accaduto sull’asciutto, l’hanno spuntata le Mercedes, capaci di mandare subito in temperatura le mescole Pirelli sulla patina d’acqua formatasi in pista; un vantaggio che potrebbe ampliarsi in gara, se riusciranno a scollinare in testa alla prima curva, godendo di una visibilità migliore rispetto agli inseguitori. La corsa, occorre precisarlo, è attesa sempre sul bagnato ma in condizioni praticabili.

La notizia di giornata è che Nico Rosberg ha arpionato la pole in 1’56”671, soffiandola al team-mate Hamilton per appena un decimo. Adesso il computo delle partenze al palo nel 2015 recita 4-11, sempre in favore dell’inglese.

Dietro di loro scatteranno le Red Bull di Ricciardo e Kvyat, con l’australiano che ha fatto segnare il primo tempo in Q1. Terza fila per Vettel, con la prima Ferrari ma autore di diverse sbavature, e Perez.

A chiudere la top ten Hulkenberg, Raikkonen, Massa e Verstappen.

Entrambe le Ferrari saranno arretrate di 10 posizioni in griglia per aver montato la quinta power unit in stagione. Vettel scatterà dunque dalla 15a casella, Raikkonen dalla 18a.

Fuori in Q2 Alonso, Bottas, Grosjean, Button e Maldonado.

Eliminate in Q1 le due Sauber di Ericsson e Nasr, le Marussia di Rossi e Stevens più Sainz, a muro in uscita di curva 4 avendo perso il controllo della sua Toro Rosso (con conseguente bandiera rossa). Vettel, ultimo dei qualificati, si è salvato in extremis dopo aver baciato il muro in uscita dalla curva 10 senza conseguenze.

Appuntamento, come premesso, alle 20 ore italiane per la partenza del GP degli Stati Uniti.

Qualifying UNITED STATES

POS. NO. DRIVER TEAM Q1 Q2 Q3 LAPS
1 6 NICO ROSBERG MERCEDES 1:56.671 1:56.824 5
2 44 LEWIS HAMILTON MERCEDES 1:56.871 1:56.929 5
3 3 DANIEL RICCIARDO RED BULL RACING 1:56.495 1:57.969 6
4 26 DANIIL KVYAT RED BULL RACING 1:57.640 1:58.434 6
5 5 SEBASTIAN VETTEL FERRARI 2:00.950 1:58.596 7
6 11 SERGIO PEREZ FORCE INDIA 1:59.284 1:59.210 6
7 27 NICO HULKENBERG FORCE INDIA 1:58.325 1:59.333 6
8 7 KIMI RÄIKKÖNEN FERRARI 1:58.198 1:59.703 5
9 19 FELIPE MASSA WILLIAMS 2:00.902 1:59.999 7
10 33 MAX VERSTAPPEN TORO ROSSO 1:58.689 2:00.199 7
11 14 FERNANDO ALONSO MCLAREN 1:59.704 2:00.265 16
12 77 VALTTERI BOTTAS WILLIAMS 1:59.569 2:00.334 16
13 8 ROMAIN GROSJEAN LOTUS 2:00.236 2:00.595 17
14 22 JENSON BUTTON MCLAREN 2:00.261 2:01.193 16
15 13 PASTOR MALDONADO LOTUS 2:00.844 2:01.604 17
16 9 MARCUS ERICSSON SAUBER 2:02.212 9
17 12 FELIPE NASR SAUBER 2:03.194 9
18 53 ALEXANDER ROSSI MARUSSIA 2:04.176 9
19 28 WILL STEVENS MARUSSIA 2:04.526 9
NC 55 CARLOS SAINZ TORO ROSSO 2:07.304 3


Share on Facebook