Monaco, Hamilton domina le prime libere

In una prima sessione di prove libere ricca di errori e di impatti contro le barriere, la spunta Lewis Hamilton, leader della mattinata davanti al compagno di squadra. Terzo tempo per Sebastian Vettel, mentre l’altra Ferrari di Kimi Raikkonen è nona. Bene le Red Bull, con Daniel Ricciardo e Max Verstappen con il quarto e quinto tempo rispettivamente.

Monaco, Hamilton domina le prime libere
Lewis Hamilton | foto: Getty Images

Come da tradizione, a Montecarlo le prove libere vengono disputate il giovedì e questa mattina i piloti sono scesi in pista sul tracciato monegasco per il primo dei due turni. La sessione è stata piuttosto movimentata, perché caratterizzata da molti errori e problemi che hanno condizionato il lavoro di piloti e squadre.

A spuntarla è stato però Lewis Hamilton, che si è portato davanti a tutti per non lasciare spazio a nessuno. Resta a solo un decimo il compagno di squadra e leader del mondiale, Nico Rosberg. La Mercedes si è dimostrata veloce sin da subito, staccando gli avversari e dettando già un gran ritmo. Solo una foratura ha fermato la W07 del tedesco a causa di un tombino non saldato bene. Stessa sorte per Jenson Button, che ha chiuso la sessione con un quindicesimo tempo e con una gomma forata a causa dello stesso tombino. È stata immediatamente esposta la bandiera rossa, quando ormai mancavano pochissimi minuti al termine. Polemiche e preoccupazione dunque, per una pista che non è apparsa sicura, ma gli addetti della Federazione si sono subito messi all’opera per sistemare il guasto.

foto: Peter Windsor Twitter
foto: Peter Windsor Twitter

Le Mercedes hanno dimostrato di avere già un bel vantaggio sugli avversari, ma in questa prima sessione di prove libere Sebastian Vettel non si nasconde e appare già molto veloce. Il tedesco della Ferrari ha chiuso il turno con il terzo tempo, a poco più di quattro decimi dalla vetta. Meno incisivo è stato invece Kimi Raikkonen, che non è andato oltre il nono tempo a ben 1.3 secondi, lamentando problemi di grip. Sembrano comunque partiti con il piede giusto a Maranello, dove si ritengono fiduciosi per un weekend in crescendo. La Ferrari dovrà però tenere d’occhio un’arrembante Red Bull. Rinata a Barcellona e forte del trionfo di Max Verstappen, la Casa di Milton Keynes è arrivata a Montecarlo in gran forma, con i due piloti a ridosso della Ferrari di Vettel in questo primo turno di libere. È di Daniel Ricciardo il quarto tempo in mattinata, seguito dal giovanissimo e ingombrante compagno di squadra. Su un tracciato dove non è fondamentale le velocità dunque, gli occhi sono puntati anche sulla Red Bull, che potrebbero giocare un ruolo importante. Restano più attardati gli altri piloti, con Toro Rosso e Force India in top ten, mentre in questa prima sessione delude la McLaren, attesa in crescita, ma solo tredicesima con Fernando Alonso e quindicesima con Jenson Button.

Da segnalare gli errori in pista di molti piloti, che hanno costretto l’ingresso della Virtual Safety Car durante la sessione, vista la conformazione del circuito senza vie di fuga. Molti i lunghi, tra cui Hamilton, Magnussen e Kvyat. A muro Felipe Massa e Jolyon Palmer, mentre Gutiérrez si è fermato all’uscita del tunnel a causa di un problema al motore.

I piloti scenderanno in pista nuovamente alle 14 per la seconda sessione di prove libere. 

foto: Formula 1 Official Twitter
foto: Formula 1 Official Twitter

Formula 1