F1, Hamilton con il fiato sul collo: rischio penalità a Spa o Monza

Dopo la splendida rimonta in campionato, l'inglese rischia di pagare la scarsa affidabilità della sua Mercedes.

F1, Hamilton con il fiato sul collo: rischio penalità a Spa o Monza
mercedesamgf1.com

I problemi di inizio stagione non solo hanno recato un danno ad Hamilton durante le prime gare, ma rischiano di influenzarne anche il futuro. Infatti l’inglese, leader del Mondiale dopo una clamorosa rimonta, potrebbe essere penalizzato, con ogni probabilità, a SPA oppure a Monza nel GP seguente. 

La Mercedes, sulla monoposto del suo pilota di punta, ha raggiunto il limite di pezzi utilizzabili nella Power Unit per quanto riguarda le componenti di turbo e MGU-H. Questa cosa, d’altro canto, potrebbe venire a favore del tre volte campione Formula 1, perché sia SPA che Monza sono piste dove cercare il sorpasso, e la conseguente rimonta non è difficile, pertanto dover anche aver a che fare con 10 piazze di penalità potrebbe non precludere un'opportunità di vittoria per il leader del mondiale, così come dichiarato dallo stesso Hamilton qualche tempo fa, a cui fece eco Toto Wolff.

Di sicuro, la strategia Mercedes di non cambiare queste componenti negli ultimi Gran Premi, poco inclini al sorpasso, è stata vincente, visto che Hamilton ha trionfato senza avere problemi. Questo è quello che le Frecce d'Argento si augurano anche per il futuro, perché Lewis resterà a tiro di penalità ad ogni problema di turbo e MGU-H, pertanto il “sogno” dei tedeschi sarebbe quello di usare una sola Power Unit oltre alle cinque consentite dal regolamento. Attenzione anche alle altre componenti, visto che questa vettura non si è dimostrata indistruttibile come negli anni passati.

Una seconda metà di stagione col fiato sospeso, dunque, per Hamilton, perché oltre agli avversari in pista, Rosberg più di altri, dovrà vedersela anche con la sua macchina e sperare che questa non faccia i capricci.


Share on Facebook