F1, la conferenza prima di Spa. Hamilton: "Prenderò la penalità". Verstappen: "Avviciniamoci alla Mercedes"

Il leader del Mondiale conferma la sostituzione del propulsore, mentre l'idolo locale spera di aumentare il gap dalla Ferrari. Alonso non spegne le voci sul futuro.

F1, la conferenza prima di Spa. Hamilton: "Prenderò la penalità". Verstappen: "Avviciniamoci alla Mercedes"
F1, la conferenza prima di Spa. Hamilton: "Prenderò la penalità". Verstappen: "Avviciniamoci alla Mercedes"

Lewis Hamilton guida la schiera dei piloti che hanno presenziato alla conferenza stampa che precede l'inizio del primo weekend di Formula 1 dopo la sosta estiva. Si corre a Spa-Francorchamps per uno degli appuntamenti più attesi della stagione, con il leader della classifica iridata che dovrà fare i conti con una penalità in griglia di partenza per la sostituzione dell'ennesimo propulsore Mercedes: "Sono contento ci sia stata questa pausa - ha esordito Hamilton - , sia io che il team ne avevamo bisogno e penso valga per tutto il paddock. Lo scorso è stato un mese con quattro gare, quindi è stato positivo per tutti ed è stato rigenerante. Ora, però, è bello poter tornare. Sicuramente la penalità avrà degli effetti e io cercherò di minimizzarli il più possibile. A parte questo, al di là della sanzione che potrei dover incassare, cercherò comunque di proseguire con lo slancio acquisito prima della pausa. Sicuramente ancora oggi, ogni giorno, mi devo dare un pizzicotto per realizzare quanto sono riuscito a fare finora nella mia carriera. Si tratta di un sogno per tutti noi, poter fare quello che amiamo e avere successo. Guardando i Gran Premi da ragazzo non avrei mai pensato di essere qui, figuriamoci di avere quasi 50 vittorie al mio attivo. Una cosa davvero incredibile".

Anche Max Verstappen ha partecipato alla conferenza. Il pilota olandese è praticamente al Gran Premio di casa, ma ammette che sarà un'esperienza quasi nuova per lui guidare in questo circuito: "Non ho guidato qui molto spesso, ma credo che questo è quello che più si avvicini a essere il mio Gran Premio di casa. Ci saranno molti tifosi che verranno a vedermi quindi attendo questa gara con impazienza. Le ultime gare sono state molto positive per noi, siamo riusciti a saltare davanti alle Ferrari e ora dobbiamo cercare di restare in seconda posizione provando anche a recuperare terreno sulla Mercedes. Sarà molto dura, ma noi continueremo a spingere e a crescere. Speriamo di essere competitivi qui! Innanzitutto dovremo far funzionare al meglio l'assetto della macchina, poi vedremo cosa riusciremo a fare".

Parola anche a Fernando Alonso, il quale ricorda con dispiacere l'ultimo Gran Premio del Belgio, quello dello scorso anno alla guida della McLaren: "Dodici mesi fa la situazione era totalmente diversa, eravamo in ultima posizione utilizzando se non sbaglio il nono motore. Abbiamo fatto passi in avanti che ci fanno diventare ottimisti. Sappiamo che Spa a Monza saranno gare complicate per noi, ma è un periodo che ci stiamo godendo vedendo questi progressi e abbiamo ancora molta fame. Il prossimo anno concluderò il mio contratto con la McLaren e dovrò decidere se continuare o meno. Quando vedo che le GP2 sono tre secondi più lente rispetto a noi nelle prove libere mi sento triste".

Romain Grosjean sostiene che "il feeling è buono con la pista e con la sua Haas, speriamo di portare a casa punti", mentre secondo Daniil Kvyat "la pausa estiva è stata positiva per me, sono pronto a guidare come so". Infine, parola al pilota della Manor Esteban Ocon, il quale ha ammesso che guidare a Spa in gara "è una grande opportunità, non vedo l'ora di iniziare".

Formula 1