Monza, dominio Mercedes: Hamilton vola e va in pole. Seconda fila Ferrari

Hamilton domina davanti al compagno Rosberg, staccato di mezzo secondo dal compagno di team. Bene le Ferrari che si piazzano alle spalle delle due Mercedes, anche se staccate di 8 e 9 decimi dal poleman

Monza, dominio Mercedes: Hamilton vola e va in pole. Seconda fila Ferrari
foto: Getty Images

È un dominio Mercedes nelle qualifiche del Gran Premio d'Italia. Ad imporsi è in particolare Lewis Hamilton, che ha concluso in testa tutte le sessioni di qualifiche. Il britannico è un uragano, ritocca sessione su sessione, giro su giro il suo tempo, fino a scendere quasi sotto il muro del minuto e 21". Alle spalle del campione del mondo, si piazza il compagno Nico Rosberg, sconsolato dopo aver subìto un tale gap dal suo compagno, su un circuito dove  i distacchi di solito sono minimi. Seconda fila tutta Ferrari, con Vettel e Raikkonen che si scambiano le posizioni rispetto a Spa-Francorchamps, il tedesco è 3°, il finnico 4º. Monza regala anche qualche sorpresa, come la top 10 centrata da Gutierrez ed il 14º posto di Pascal Wehrlein, con vista sulla zona punti, ipotesi nemmeno tanto utopica, soprattutto considerando le potenzialità di una vettura con motore Mercedes.

Q1: Nella prima sessione dominio di Hamilton, che rifila 6 decimi al compagno Rosberg e 1.2" a Vettel 3º. Eliminati Kvyat, Ericcson, Nasr, Palmer, Magnussen e Ocon, sfortunato in questa sessione, per via di alcuni problemi tecnici che non gli hanno permesso di far segnare un giro veloce. Sorprende ancora Wehrlein, che fa segnare il 14º tempo, con tanto di record nel primo settore. Alonso, 16º centra la qualificazione per 4 centesimi ai danni di Kvyat, rallentato probabilmente da un problema all'ultima curva.

Q2: Dominio Mercedes anche nella Q2, ancora con Hamilton, che rifila 3 decimi al compagno Rosberg. I due piloti Mercedes dimostrano tutto un alto passo rispetto alla concorrenza, tant'è che si permettono di far segnare i rispettivi tempi al primo tentativo con gomme Soft. Hamilton però pecca di foga alla prima variante e spiattella l'anteriore destra. Quindi gomme soft si, ma già usurata all'anteriore che potrebbe non rendere a dovere. Difficile però pensare che ciò possa creare problema ad una Mercedes così performante. Eliminati Massa, Grosjean, Alonso, Wehrlein, Button e Sainz. Ottima comunque la prestazione di Wehrlein, mentre Grosjean nonostante il 12° tempo, partirà 17º per aver sostituito il cambio. Sorprende la Haas di Gutierrez, con il messicano che porta il team americano per la prima volta in Top10. 

Q3: Il primo tempo veloce lo fa segnare Rosberg, in 1'21"646, seguito poco dopo da Vettel che si ferma a 7 decimi. I sogni di gloria, momentanei, di Rosberg finiscono quando arriva Hamilton, che fa segnare il tempo di 1'21"358. La bagarre finale inizia a 3' dalla fine con Rosberg che è il primo a scendere in pista. Il primo a prendere la bandiera a scacchi è Bottas, che si ferma in 5ª posizione. Rosberg non migliora, Hamilton sicuro della pole, si supera e si avvicina al muro dell'1'21 in 1'21"135. 
3º Vettel, che all'ultimo tentativo supera Raikkonen 4º. 6º Ricciardo, seguito da Verstappen, che apre la 4ª fila. Al suo fianco partirà Perez, seguito dal compagno Hülkenberg. Chiude la top10 il messicano Gutierrez. 


Share on Facebook