F1 - Gp del Brasile: Hamilton detta il passo anche nelle FP2

Lewis Hamilton chiude al comando anche la seconda sessione di prove libere del Gp del Brasile. Alle sue spalle il compagno Rosberg e il finnico Bottas. 4° Massa, 7° e 8° tempo per le Ferrari

F1 - Gp del Brasile: Hamilton detta il passo anche nelle FP2
formula1.com

Lewis Hamilton chiude in testa anche la seconda sessione di prove libere del Gp del Brasile, penultimo appuntamento del mondiale 2016. Il britannico deve dare tutto in questo week-end se vuole sperare ancora nell’iride e, fin dalle prime battute, non si sta risparmiando. Il campione del mondo in carica piazza il miglior tempo in 1’12”271, in una sessione molto intensa per tutti i driver.

Alle spalle del #44 della Mercedes, troviamo Nico Rosberg. L’attuale leader del mondiale marca stretto il compagno di team e fa segnare un tempo di soli 3 centesimi superiore. Anche per lui, come per Hamilton, prove di passo gara, con 40 giri percorsi (1 in meno di Lewis). Alle spalle delle due Mercedes sorprendono le due Williams, con Bottas che si piazza al 3° posto, con il tempo di 1.12.761 e con ben 47 giri percorsi, che fanno del finnico della scuderia inglese lo stakanovista di giornata.

Tra il tripudio del pubblico, accorso numeroso per assistere alla sua ultima gara di casa, al 4° posto si piazza un rinato Felipe Massa, che davanti al pubblico amico vuole provare a lasciare il segno. Per il paulista, 4° tempo in 1.12.789, a 518 millesimi dal best lap di Lewis Hamilton.

La terza fila virtuale va alla Red Bull, che piazza Ricciardo in 5a posizione, con il tempo di 1.12.828, a 49 millesimi da Felipe Massa. L’aussie è seguito da vicino dal compagno Max Verstappen, che in 45 giri piazza come miglior tempo personale il crono di 1.12.928, a un decimo preciso dal compagno di team.

Male ancora le due Ferrari, che si piazzano in 7a e 8a posizione ad oltre 7 decimi dal capofila Hamilton. Vettel, 7°, percorre 45 giri e piazza il miglior tempo in 1.13.002, 45 millesimi meglio di Kimi Raikkonen, 8° con soli 24 giri percorsi e qualche prova soprattutto sul passo gara. Le due Ferrari sono le prime a salire oltre il limite dell’1.13, così come Nico Hulkenberg, 9° ad oltre 1”. Il tedesco, in procinto di passare alla Renault, ferma le lancette a 1.13.299.

Chiude la Top10 un altro pilota che è all’ultima edizione del Gp del Brasile, Jenson Button. Il britannico, che qui vinse il titolo nel 2009 e il Gp del 2012, anticipa il compagno Alonso, con il tempo di 1.13.440, a 1.169” dalla testa.