F1, ecco la nuova Haas VF-17

A Barcellona il team americano ha svelato la vettura per la stagione 2017, dopo che foto del filming day erano circolate sul web. A questo punto manca solo la Toro Rosso e poi le presentazioni termineranno.

F1, ecco la nuova Haas VF-17
Fonte: formulapassion.it

Ormai le presentazioni delle vetture per la nuova stagione sono quasi terminate. Qualche ora fa è stata mostrata la nuova Red Bull, mentre stasera la Toro Rosso sarà l'ultima squadra a mostrare la propria vettura per la stagione che verrà. Qualche minuto fa, invece, è stato il turno della Haas, il team più giovane del mondiale di F1, essendo solo alla seconda stagione, che nel 2017 vorrà sicuramente migliorare il buon debutto del 2016.

Confermatissimo Romain Grosjean, il primo e unico pilota a portare la vettura statunitense a punti, impresa in cui il francese è riuscito già nella gara di debutto del team. Il secondo pilota del team invece sarà il giovane Kevin Magnussen, danese che sarà alla sua terza stagione completa in F1 e che dovrà mostrare di saper avere una miglior costanza di rendimento rispetto agli anni scorsi in cui è stato un pilota altalenante. Il pilota ex Mclaren e Renault prenderà il posto di Esteban Gutierrez, appiedato dal team dopo una stagione a dir poco disastrosa.

La vettura, che sarà chiamata VF-17, è stata svelata ufficialmente alle 15.00 di oggi a Barcellona, luogo dove da domani si terrà la prima sessione di test del 2017. In verità alcune immagini, scattate durante il filming day, della nuova vettura americana erano circolate sul web già ieri, prima della presentazione ufficiale. La livrea è molto simile a quella dell'anno scorso con il rosso, il nero e il grigio che sono i colori predominanti. L'unica differenza degna di nota è proprio il grigio, che quest'anno è molto scuro mentre l'anno scorso era tendente addirittura al bianco.

La Haas monterà motore Ferrari, mentre il telaio sarà della Dallara, quindi in questa vettura sarà presente molta Italia. Dal punto di vista tecnico si può notare come il musetto sia molto simile a quello di Ferrari, Renault e Mclaren e come anche il team americano, come quasi tutti tranne Mercedes abbia la pinna dorsale. In ogni caso questa vettura, a prima vista, appare conservativa, così come la Williams ma ovviamente manca ancora un mese all'inizio della stagione e la vettura a Melbourne potrebber essere radicalmente diversa. A che obiettivo può puntare il team americano? Molto dipenderà anche dalla competività della power-unit Ferrari ma, come già detto, la Haas deve puntare ad andare regolarmente a punti con entrambi i piloti per cercare di migliorare il buon bottino portato a casa lo scorso anno.

Formula 1