F1, Gp Bahrain - Le dichiarazioni dei piloti non a podio

Le parole, le emozioni dei piloti non andati sul podio

F1, Gp Bahrain - Le dichiarazioni dei piloti non a podio
F1, Gp Bahrain - Le dichiarazioni dei piloti non a podio

Sebastian Vettel vince il Gran Premio del Bahrain: seconda vittoria stagionale del tedesco davanti a Hamilton e Bottas, scattata dalla pole. L'inglese rimonta nel finale, ma non riesce ad avvicinarsi alla Ferrari. Un successo che restituisce a Vettel la leadership del campionato mondiale 2017. Quarto posto per l'altra rossa di Kimi Raikkonen. Quinto Ricciardo. Fuori Verstappen e Alonso.

LE PAROLE DEI PILOTI NON A PODIO 

Ricciardo: "All'inizio della gara ho pensato che avevamo la possibilità di vincere, ero molto competitivo. Ho visto Bottas che era nei guai con le gomme, quindi ho guidato per risparmiare le gomme. Eravamo in una buona posizione. I meccanici hanno lavorato tanto per noi. Sembra che i pneumatici delle Ferrari e Mercedes possono ottenere la temperatura meglio di noi". 

Durante il 25esimo giro, Fernando Alonso si scaglia contro il proprio muretto, lamentandosi della poca potenza della sua macchina: "300 metri dietro di me e mi sorpassa sul rettilineo. Non ho mai corso con così poca potenza nella mia vita" E a fine gara il pilota spagnolo ha poi aggiunto: "Ho avuto alcuni problemi al motore. E 'stata una gara difficile in questo senso, non siamo stati in grado di ottenere qualcosa di più di questo grande premio. Il mese prossimo sarà difficile. In Russia il motore conta anche molto. Speriamo che in Spagna sarà più facile visto che a Barcellona ci sono così tante linee e la macchina può essere un po 'più competitiva. Non ho davvero parole".

Carlo Sainz: "Stavamo facendo una buona gara, siamo passati dalla 16esima posizione all'11esima solamente dopo un giro. Sapevo che in uscita stavo per toccarmi con Stroll, ho cercato di fare la curva all'interno, ho bloccato le ruote, ma è andato dentro e si è verificato la collisione. Non capisco il motivo per cui a piedi Stroll non si è fermato". 

Verstappen è stato costretto allo stop: nono ritiro in carriera per il pilota della Red Bull: 'Il Freno sinistra era troppo caldo. Il mio pedale è caduto quando ho cercato di frenare, causando il blocco. Senza il problema mi trovavo in seconda posizione. Le due Mercedes le avevo già prese!"