Formula 1, Hulkenberg soddisfatto: "Ottima strategia della Renault"

Nico Hulkenberg è rimasto soddisfatto dell'ottavo posto conquistato a Sochi. Merito a una Renault capace di affidargli una vettura in grado di giocarsela per la zona punti. L'obiettivo, adesso, è confermarsi in Spagna.

Formula 1, Hulkenberg soddisfatto: "Ottima strategia della Renault"
Photo by "Autosport.com"

Nico Hulkenberg è rimasto molto soddisfatto nell'ultimo Gran Premio disputato a Sochi. Il 29enne pilota tedesco si è congratulato con la Renault dopo l'ottavo posto conquistato, definando perfetta la strategia instaurata dalla Scuderia francese. Che sia l'inizio del tanto atteso percorso di crescita? E' presto per dirlo, ma l'importante è aver dato un segno di vita regalando a Nico la soddisfazioni di arrivare a quota 8 punti nella classifica costruttori.

La Renault ha deciso di tenere in pista Hulkenberg il più a lungo possibile con le gomme ultrasoft ed è rientrato ai box solamente al 40esimo giro, quando la maggior parte degli altri lo ha fatto tra il 21esimo ed il 30esimo giro. Alla fine ha rimontato fino all'ottavo posto, ma la sua fortuna è stata il ritiro di Daniel Ricciardo e Felipe Massa. Di seguito ecco quanto dichiarato dall'ex Force India di fronte ai microfoni della stampa:

Elogi per la sua squadra nonostante il ritmo delle qualifiche: "Si, è giusto dirlo. Ancora non sono del tutto felice e credo che abbiamo del lavoro da fare, ma penso che abbiamo fatto un passo nella direzione giusta in questo weekend".

Qualche piccolo commento riguardante l'aspetto tecnico della sua vettura, con il diretto interessato che ha ammesso di non aver mai potuto superare il 40esimo giro con le gomme ultrasoft: "Stavano iniziando a cedere, perché avevo già perso un paio di decimi al giro. Entro uno o due giri avremmo iniziato a perdere terreno in maniera più significativa".

Nel finale di intervista c'è spazio per altri complimenti alla Scuderia per avegli consegnato una macchina in grado di portare a casa un risultato positivo: "Sono veramente felice di ciò che la squadra ha fatto e di come abbiamo gestito la strategia. Abbiamo perso diverse posizioni in pista nel primo giro, quindi l'unica cosa che potevamo fare era cambiare strategia. La vettura? Devo dire che la macchina è andata molto bene, facendo un bel passo avanti durante il primo stint, quando la pista è migliorata. Sono stato in grado di andare sempre più veloce per molti giri ed è stato molto divertente".


Share on Facebook