Formula 1: GP di Montecarlo 2017, trionfo di Vettel. Raikkonen 2°, Ricciardo 3°. Hamilton 7°

Vavel Italia seguirà per voi la settantacinquesima edizione del Gran Premio di Monaco. Kimi Raikkonen torna in pole dopo 129 gare e al suo fianco partirà il compagno di team Sebastian Vettel. Terzo Bottas, mentre Hamilton è solo 13°.

Formula 1: GP di Montecarlo 2017, trionfo di Vettel. Raikkonen 2°, Ricciardo 3°. Hamilton 7°
Fotomontaggio Vavel Italia | Andrea Mauri

E ora Nico Rosberg intervisterà i suoi ex-colleghi, ma prima c'è lo champagne

E ORA INNO ITALIANO!!!

Momento degli inni! Inno tedesco!

Il finlandese non lascia mai trapelare emozioni, ma forse voleva la vittoria

È Alberto II di Monaco a premiare Vettel, mentre la principessa Carolina premia Raikkonen

È tempo di premiazioni ora!

La Ferrari supera la Mercedes e vola a 196 punti, contro i 179 della Mercedes

Vettel allunga e si porta a 129 punti, Hamilton a 104, Bottas 75, seguito da Raikkonen a 67. 5° Ricciardo a 52, davanti al compagno Verstappen con 45 punti

Quella che matura oggi, è la 90a doppietta targata Ferrari

Vettel allunga in classifica su Hamilton, mentre la Ferrari supera la Mercedes tra i costruttori! Gran Premio dolcissimo per il Cavallino

FANTASTICA GARA! FANTASTICO VETTEL, MA STUPENDO KIMI RAIKKONEN

Kimi Raikkonen completa una giornata magnifica con il 2° posto. Chiude il podio Ricciardo

Doppietta Ferrari, 7 anni dopo il Gp di Germania. La Ferrari torna a vincere nel principato, 16 anni dopo

SEBASTIANNNN VETTEELLLL!!!

BANDIERA A SCACCHI!!!!

78/78- Ultime curve per Sebastian Vettel

78/78- ULTIMO GIRO!

77/78- Perez abbassa il limite ancora e scende sotto l'1.14

77/78- Penultimo giro, con Vettel davanti in 1'16"8, mentre dietro tutti sull'1.16.9

76/78- Giro record per Perez in 1'15"017

76/78- Hamilton si fa minaccioso dietro Sainz. 5 decimi tra i due

73/78- Pit anche per Perez, che cambia gomme ed esce 13°

72/78- Bandiere gialle al casinò, mentre Sainz allunga su Hamilton

71/78- Che colpo! PEREZ prova a superare all'interno Kvyat, i due si toccano e Kvyat è costretto al ritiro

71/78- Ancora bandiere gialle, con pezzi di carbonio che volano

70/78- Hamilton e Sainz anche in lotta tra loro

70/78- Lotta per il terzo posto tra Ricciardo, Bottas e Verstappen, racchiusi in 1"5

Ripartenza caotica, con Bottas a ruote bloccate alla Rascasse, mentre Ricciardo quasi a muro in curva 1

A 10 giri dalla fine Vettel è in testa, 1"9 su Raikkonen. 3"5 su Ricciardo, 4"5 su Bottas, seguito come un'ombra da Verstappen

68/78- 1'22"4 per Vettel, tempi oltre l'1.24 per tutti gli altri

67/78- INCREDIBILE ANCORA PILOTI A MURO! VANDOORNE A MURO ALLA SAINT DEVOTE

67/78- Errore di Ricciardo a Saint Devote, Bottas prova ad attaccarlo, ma niente da fare

SI RIPARTE!

66/78- Vettel, Raikkonen, Ricciardo, Bottas, Verstappen, Sainz, Hamilton, Grosjean, Kvyat e Vandoorne i primi 10

66/78- La Safety Car rientrerà a fine giro

65/78- Mentre superava la SC, Marcus Ericcson è andato a muro alla Saint Devote. INCREDIBILE!

65/78- I doppiati possono ora sdoppiarsi e accodarsi accodarsi al gruppo

64/78- Spostata la vettura di Wehrlein, ma si continua dietro la SC

Seb si preoccupa per il collega e amico Wehrlein, che esce ora dalla vettura

INCREDIBILE IL CONTATTO, CON BUTTON CHE PROVA ALL'INTERNO E I DUE SI AGGANCIANO LETTERALMENTE

62/78- Tr per Wehrlein: "sono ok"

62/78- Probabilmente c'è stato un contatto tra Wehrlein e Button

61/78- Wehrlein è andata a sbattere di taglio contro il guardrail, INCREDIBILE!

61/78- Verstappen, favorito dalla Sc rientra ai box

61/78- SAFETY CAR! SAFETY CAR!

60/78- 8 decimi tra Sainz e Hamilton, mentre ci sono bandiere gialle

60/78- 

58/78- Hamilton si avvicina a Sainz. 1"4 tra i due

58/78- Si fa minaccioso Ricciardo ora, mancano 21 giri

Problemi con l'asfalto in curva 1

56/78- 1"6 ora tra il finlandese e l'australiano

55/78- 2" soltanto tra Raikkonen e Ricciardo

55/78- Hamilton prova ad avvicinarsi a Sainz, lontano 5" circa

54/78- Risponde, parzialmente, Raikkonen, che perde solo pochi centesimi rispetto a Ricciardo

Arrivano team radio che parlano di un tombino pericoloso dopo la Saint Devote

53/78- Raikkonen sembra in difficoltà, perché Ricciardo si porta a 3"9

52/78- Doppiaggi per Bottas e Verstappen, che può sfruttarli per attaccare il finlandese

51/78- Vettel porta a 10"2 il suo vantaggio su Raikkonen. 3° Ricciardo, davanti a Bottas e Verstappen, con l'olandese all'attacco. Continua la gara di Sainz, sin dallo start al 6° posto, seguito da Hamilton. 8° Grosjean, seguito da Kvyat e Vandoorne. 

Dopo 50 giri, il tempo più veloce è di Vettel, con i due ferraristi che han fatto segnare il miglior tempo in tutti i settori 

49/78- Vettel continua a condurre davanti a Raikkonen, con entrambi che, pare, siano in gestione

47/78- Gran recupero di Hamilton, che dopo il pit è 7°

47/78- HAMILTON AI BOX

46/78- Vettel in modalità martello. Continua a spingere e guadagna in continuazione su Raikkonen, che ora paga 8"

45/78- Hamilton sta provando in tutti i modi a recuperare. È tra i più veloci in pista, nonostante abbia gomme usate da 45 giri

44/78- Si ferma Vandoorne, che rientra al 10° posto, ottima la sua gara

43/78- Si fermano Magnussen e Palmer, che rientrano al 13° e 14° posto

43/78- Mancano 35 giri e Hamilton non si è ancora fermato. Sesta posizione per lui, sta provando di tutto

41/78- Allunga in maniera sensibile Vettel. 3"4 di vantaggio per lui 

41/78- Pit per Button e Grosjean, che rientra al 9° posto

40/78- Foratura per Ocon, che è costretto ai box

40/78- Gran rimonta di Vettel su Raikkonen, con il tedesco che è davanti ora

39/78- Vettel esce dai box ed è davanti

39/78- Metà gara e Vettel viene chiamato ai box. Ricciardo intanto esce in terza posizione, gran rimonta per lui

38/78- Box per Ricciardo, Ricciardo ai box, mentre è ancora record per Vettel

37/78- Sainz ai box, mentre sale al 7°posto Hamilton

37/78- Prosegue Vettel, mentre si ferma Kvyat! Record per Vettel in 1'15"587. TEMPONE!

36/78- Si infiamma il duello, con Vettel e Ricciardo che ancora non rientrato. Ricciardo ancora sotto il limite, 1'16"078, ma Raikkonen risponde in 1'16"1

36/78- Vettel record, ma subito Ricciardo in 1'16"093

35/78- Problemi di temperatura per Perez, temperatura del motore alta per lui

35/78- 3"4 per Raikkonen, che rientra in zona podio, ma dietro ai doppiati

34/78- Box per Kimi, momento decisivo

34/78- Bottas esce davanti a Verstappen, mentre si preparano i meccanici Ferrari

33/78- Vettel a 1" da Raikkonen, mentre rientra Bottas

33/78- Verstappen ai box, rientra in sesta posizione. Gomme SS per lui

32/78- Ci avviciniamo a metà gara, con Raikkonen e Vettel davanti a tutti. Bottas ora soffre e Verstappen tenta l'undercut

31/78- Tornano a guadagnare le Ferrari, con Bottas a 3"4 da Vettel. Hamilton sotto il secondo di ritardo da Kvtat, 9°.

30/78- Si avvicina a Bottas, Max Verstappen, 1"6 tra loro. Nelle retrovie Perez si porta a 8 decimi da Stroll

29/78- Completato il 29° giro con Raikkonen davanti, Vettel a 2", Bottas a 4"3 dal connazionale

28/78- Traverso spettacolare di Verstappen, alla seconda chicane delle Piscine

27/78- Bottas come un falco si avvicina alle Ferrari, che solo ora superano Button, che dopo aver fatto a lungo da tappo, fa subito passare Bottas

26/78- Bottas, sfruttando il tappo dei doppiati, si porta a 2"8 da Vettel

26/78- Vettel a 9 decimi da Raikkonen, che si lamenta per le mancate bandiere blu

25/78- Bottas si porta a 3"5 da Vettel, ma i due ferraristi hanno davanti i primi doppiati

25/78- Problemi per Ericsson, che rischia di andare a muro alle Piscine

24/78- Vettel si porta a 1" da Raikkonen, mentre Hamilton comunica con i box 

22/78- Battaglia tra StrollPerez per il 15° posto

20/78- Vettel guadagna un altro decimo a Raikkonen, che a breve troverà i primi doppiati

20/78- Quando inizia il 20° giro, Vettel, Bottas e Raikkonen stampano lo stesso tempo

19/78- Hamilton in zona punti intanto, è 10°

19/78- Forza il ritmo Bottas, che cerca di avvicinarsi alla coppia di testa

18/78- Sempre 1"5 tra Vettel e Raikkonen, con il finlandese che continua a condurre. Bandiere gialle nel settore due 

17/78- Box box per Perez, che torna in pista con gomme SuperSoft. Sostituzione del musetto per lui, che ha ceduto dopo l'uscita del tunnel. Il messicano ora è 16°

17/78- Fumaaaa il posteriore di Hulkenberg, problema al cambio per lui. Pisra inondata di olio probabilmente

16/78- Martella Vettel, che si porta a 1"5 da Raikkonen

15/78- Vettel si avvicina a Raikkonen, 4 decimi guadagnati in questo giro e giro record. 1'16"197 per lui 

13/78- 5" di penalità per Wehrlein a causa dell'unsafe release durante il pit stop

12/78- Ferrari ancora davanti con Vettel separato da Raikkonen per 2", Bottas a 6"7. Hamilton a 29"3

10/78- Raikkonen completa il 10° giro, mentre Vettel si mantiene a 2"1. Hamilton a 25"9 dalla testa, in 12a posizione

9/78- Iniziano a girare con un certo ritmo anche Bottas e le due Red Bull, mente Vettel fa segnare il record in 1'16"421

8/78- Record assoluto per Kimi Raikkonen in 1'16"7

8/78- Ancora record per Raikkonen, che mantiene 2"1 su Vettel

Intanto arriva la notifica dei commissari per un unsafe release durante il pit di Wehrlein

7/78- Le Ferrari allungano, Raikkonen 1°, Vettel a 2"1, mentre Bottas a 5"3, davanti alle due Red Bull

6/78- Vettel risponde a Raikkonen e fa segnare il giro veloce. 1"7 il distacco tra i due

5/78- Raikkonen in 1'17"072

Hamilton è 12°, mentre Raikkonen contunua a condurre con 1"3 su Vettel, che mantiene 1"9 su Bottas. 

3/78- Raikkonen giro veloce in 1.17.914

Ottima partenza di Magnussen, che è salito al 9° posto, dietro al compagno Grosjean

Giro 2/78- Raikkonen in testa, Vettel a 1", Bottas già oltre i due 2". Già ai box Button e Wehrlein

Ottima partenza delle due Ferrari, con Raikkonen che mantiene la testa e Vettel subito dietro

VIAAAAAAAAAAA

Intanto da Indianapolis arrivano gli auguri di Fernando Alonso per Jenson Button

Iniziato il giro di schieramento, le vetture si stanno posizionando sulla griglia

Nessuna sorpresa nella scelta gomme di Lewis Hamilton, tutti i piloti con gomme UltraSoft, tranne Ericcson e Wehrlein

Mancano 5 minuti allo start, si accendono i motori... tra poco partirà il 75° Gran Premio di Montecarlo

Dopo il minuto di silenzio riservato alle vittime dell'attentato di Manchester, è il momento dell'inno monegasco, di fronte al Principe di Monaco, giunto pochi minuti fa in circuito

Mancano 20 minuti all'inizio della gara, le vetture sono già in griglia. Andiamoci a fare un giro tra le stradine del Principato 

E ora andiamoci a godere il giro che ha regalato la pole a Kimi Raikkonen 

Nelle ultime 15 edizioni, solo due volte non ha vinto il pilota in pole e si tratta del 2008 e del 2016, quando, in entrambi i casi, ha vinto Lewis Hamilton

La Ferrari non vince dal 2001, quando fu Michael Schumacher a trionfare. Mentre una delle Rosse non va in pole dal 2008

Quando mancano meno di 45' allo start, andiamo ad analizzare qualche dato del Gran Premio di Montecarlo. Innanzitutto c'è Ayrton Senna, il vero dominatore del Principato, dove ha vinto 6 volte ed è partito dalla pole in 5 edizioni

Dopo aver sorpreso con il 6° tempo in qualifica, Carlos Sainz è pronto alla battaglia e non nasconde le sue velleità di puntare alla Top5 e magari anche ad altro, senza pensare troppo ad ordini di scuderia nei confronti della sorella Red Bull: "Voglio andare subito all’attacco. Non so cosa mi dirà poi Helmut Marko, ma voglio spingere all'inizio, perché non ha senso fare una corsa in difesa, penso che sia la cosa peggiore contro la tua autostima. Spingerò all'avvio e poi dovrò essere paziente”.
 

Fonte: carlosainz
Fonte: carlosainz

E dal paddock arrivano altre notizie, targate McLaren-Honda, con i motoristi nipponici che ammettono: "Ogni due gare la dobbiamo cambiare, questo non è accettabile. Pensiamo che dobbiamo modificarla per renderla più robusta. Attualmente stiamo facendo delle verifiche legate alle temperature. Questa volta abbiamo fatto un chilometraggio accettabile, ma continuiamo ad avere importanti problemi di affidabilità".

Andiamo a vedere le mescole a disposizione di ogni pilota, quando a inizio Gp manca poco meno di un'ora
 

Fonte: Pirelli motorsport
Fonte: Pirelli motorsport

Il Gran Premio dello scorso anno aprì la polemica sulla durata delle gomme, con Hamilton che riuscì a completare più di metà gara con un set di UltraSoft. Oggi, lo stesso Hamilton, è chiamato ad un'ardua rimonta dal 13° posto e una corretta strategia potrebbe aiutarlo, come spiega il responsabile della Pirelli Mario Isola, che ammette come un pilota top possa utilizzare utilizzare una strategia diversa, per rimontare dalle retrovie: "La strategia ottimale di gara prevede chiaramente un’unica sosta: tuttavia almeno un pilota top non partirà dalle prime posizioni, e ciò potrà portare a valutare strategie diverse, usando la supersoft in partenza e sperando nell’ingresso della safety car".

Fonte: McLaren official
Fonte: McLaren official

Manca sempre meno al Gran Premio e dai box arriva la notizia che Jenson Button partirà dai box. L'inglese aveva ricevuto una penalità di 15 posizioni, ma in nottata ha deciso di modificare il setup della vettura, che però lo costringerà a partire dai box

Guai invece per Hamilton, perseguitato da problemi di grip. L'inglese, così come la W08, sembra soffrire il passo più lungo, ma anche l'eliminazione delle sospensioni idrauliche. E su un circuito dove è difficile superare, partire da metà gruppo rende la gara una vera impresa per Hamilton,  che può solo sperare in Bottas. Alla fine il campione inglese spiega: "L’esito delle qualifiche inizialmente mi ha devastato al punto che non volevo uscire dalla monoposto. Investiamo tante energie ed un’enorme mole di lavoro per preparare un weekend di gara, e quando vedi che l'altra monoposto funziona e non sai perché la tua non va, è difficile da accettare".

L'unica speranza è che Bottas riesca a duellare con le Ferrari: "Cercherò di recuperare il più possibile, spero che Valtteri possa vincere la gara, che in qualche modo possa arrivare davanti alle Ferrari, perché aiuterebbe anche il team nella classifica riservata ai costruttori. Sappiamo bene che su questo tracciato è molto difficile sorpassare, probabilmente dovremo prenderci dei rischi, lascerò ai nostri strateghi valutare le migliori opzioni per la corsa”.

Autore di una gran prova è stato anche Max Verstappen, che viene da due Gp horror in quel di Montecarlo. L'olandese è un po' rammaricato alla fine delle qualifiche e spiega: "Ho dato tutto ma non è stato sufficiente. Il risultato ottenuto in queste prove ufficiali è in linea con quanto visto in questo fine settimana. Le Ferrari sono state veloci in tutte le sessioni, io ho provato a fare del mio meglio e siamo arrivati quarti".

Fonte: formula1.com
Fonte: formula1.com

Rende l'onore delle armi Valtteri Bottas, che poi ammette come la sua Mercedes sia molto imprevedibile tra i cordoli e i muretti del Principato: "Credo che a livello meccanico la loro vettura sia più stabile e sembra che il pilota possa fidarsi della vettura ed avere molta confidenza. La nostra auto è più imprevedibile e sensibile ai cambiamenti di assetto"

Gioisce per la pole di Kimi anche Sebastian Vettel. Il tedesco è rammaricato per la sua qualifica, ma è contento del risultato raggiunto dal finlandese: "Non sono contento di me stesso perché la pole era alla mia portata, ma è un risultato grandioso per il team. Se devo cedere la pole a qualcuno senza dubbio sono felice di farlo con Kimi. Sono contento per lui, è andato davvero forte nelle Qualifiche. E' un risultato grandioso per il team, ma non sono contento della mia prestazione".

Un pilota che conquista una pole dopo 129 Gp dovrebbe essere al settimo cielo. Kimi Raikkonen ha mantenuto la calma che lo contraddistingue e, come suo solito, ha analizzato in modo obiettivo il week-end: "Ovviamente è la miglior posizione di partenza, ma non garantisce nulla per la gara di domani. In ogni caso, me la prendo volentieri. Tutto il weekend è andato piuttosto bene: abbiamo faticato un po' in alcuni tratti della pista, ma abbiamo lavorato per cercare di capire cosa dovevamo fare e le qualifiche sono andate meglio"

Questa la classifica completa, con Button che risulta comunque 9° e tutti gli altri a seguire.

L'incidente di Vandoorne ha penalizzato gravemente Lewis Hamilton. Il tre-volte iridato sta soffrendo da inizio week-end e in Q2 stava lottando per superare il taglio, quando, dopo aver sprecato vari giri, si è trovato le bandiere gialle nell'ultimo tentativo ed è stato costretto ad alzare il piede. CLAMOROSAMENTE, Lewis Hamilton rimane fuori dalla Q3. 

Chiudono la Top10 il rientrante Jenson Button ed un ottimo Stoffel Vandoorne. Button, però, dovrà arretrare di 15 posizioni in griglia. Vandoorne, dopo le ottime prove libere e due sessioni altrettanto buone di qualifica, ha rovinato tutto alla fine della Q2, quando è andato a sbattere contro le barriere prima della Rascasse. 

Ottima prestazione per Carlos Sainz, che porta la Toro Rosso al 6° posto, davanti al messicano Sergio Perez. L'8° tempo è di un lesto Romain Grosjean, vittima di un testacoda nelle Q1, ma bravissimo tra Q2 e Q3, dove ha spremuto al massimo la sua Haas-Dallara.

Dietro alle due Ferrari e alla Mercedes di Bottas, partiranno le due Red Bull di Max Verstappen e Daniel Ricciardo. L'olandese aveva fatto segnare il miglior tempo nelle Q1, ma non è riuscito a replicare durante il giro decisivo e si è dovuto accontentare della seconda fila. Ricciardo, invece, non è riuscito nemmeno ad avvicinarsi più di tanto ai rivali e si è dovuto accontentare della Top5. 

Il finlandese è chiamato alla riscossa, specialmente dopo il Gp di Spagna, dove una collisione in curva 1 lo aveva messo fuori causa. A Montecarlo, l'ex iridato, ha tirato fuori tutte le sue capacità, facendo una sequenza di giri da far rizzare i capelli, che gli hanno permesso di ottenere la pole position, con 53 millesimi su Sebastian Vettel e 55 su Valtteri Bottas, 3°.

Prima di questo mondiale la Ferrari non occupava tutta la prima fila dal 2008, precisamente dal Gp di Francia. In quell'occasione fu Kimi Raikkonen a partire dal palo. Quest'anno, dopo la prima fila in Russia dove la pole era stata di Sebastian Vettel, in quel di Montecarlo è toccato proprio a Raikkonen, che dopo 129 Gp è tornato in pole position.

Buooonggioorrnoooo a tutttiiii!!! Un saluto da Ciro Vassallo e dalla redazione di Vavel Italia, che vi terrà compagnia durante questa 75a edizione del Gran Premio di Montecarlo

Share on Facebook