Formula 1, Wolff: "Sarà duello Mercedes-Ferrari. La vettura sta facendo progressi"

Toto Wolff ha fatto il punto della situazione. Ancora una volta sarà duello Mercedes-Ferrari, e la sua vettura sta facendo passi da gigante rispetto all'inizio della stagione.

Formula 1, Wolff: "Sarà duello Mercedes-Ferrari. La vettura sta facendo progressi"
Photo by "f1granprix"

Una stagione entusiasmante e ricca di colpi di scena. Questo è il titolo attribuito da Toto Wolff, pezzo grosso della Mercedes intervenuto alla stampa per un breve colloquio. Di seguito ecco le sue parole:

Uno sguardo alla stagione, sempre più indirizzata sul binario Vettel-Hamilton: "Nella storia della Formula 1 le grandi stagioni sono marchiate a fuoco da forti rivalità. Lo scorso anno è stata lo battaglia interna al nostro team, quest’anno tutto sembra indirizzato verso il duello tra Lewis e Sebastian, ed ovviamente anche tra Mercedes e Ferrari. La stagione è iniziata con un confronto dai toni calmi, ma era solo una questione di tempo, sapevo che la competizione sarebbe diventata più feroce e controversa. Il momento della svolta è stato Baku, dove abbiamo visto in pista i segnali di una tensione notevole. Quanto accaduto in Azerbaijan è un capitolo chiuso, l'udienza di lunedì tra la FIA e Sebastian ha messo la parola fine alla vicenda che abbiamo visto tutti. C'è un grande rispetto tra la Mercedes e la Ferrari, due icone del motorsport, non solo per la sfida impegnativa che si rinnova in pista, ma anche perché stiamo spingendo per lo stesso obiettivo: portare sempre più in alto la Formula 1. I nuovi proprietari non avrebbero potuto chiedere un inizio di Mondiale migliore di quello che stiamo vivendo, con un’epica battaglia tra Mercedes e Ferrari. Aggiungiamo a questo mix una Red Bull in grado di vincere, e non può che emergere un grande spettacolo."

Wolff, infine, chiude con il problema al poggiatesta che è costato ad Hamilton la vittoria nel GP di Azerbaijan: "La nostra attenzione su quanto accaduto a Baku è stata focalizzata sulle nostre carenze. Abbiamo analizzato e rivisto sia il design del poggiatesta che le procedure del suo alloggiamento sulla monoposto, perché questo è costata la vittoria di Lewis. A partire dal weekend di Monte Carlo abbiamo fatto un passo avanti nella comprensione di ciò che serve per far rendere al meglio la nostra monoposto, ma la massima performance è ancora complessa da trovare. Stiamo però cominciando ad avvicinarci sempre più frequentemente. Non siamo l'unica squadra che ha dovuto investire molto tempo per comprendere come utilizzare al meglio gli pneumatici, ma stiamo facendo progressi, passo dopo passo. E dobbiamo continuare a migliorare nei prossimi due week-end per massimizzare il nostro punteggio nelle classifiche di campionato."


Share on Facebook