Risultato Formula 1 in Gran Premio di Austria: vince Bottas, Vettel secondo recupera su Hamilton (4°)

Risultato Formula 1 in Gran Premio di Austria: vince Bottas, Vettel secondo recupera su Hamilton (4°)
Risultato Formula 1 in Gran Premio di Austria: vince Bottas, Vettel secondo recupera su Hamilton (4°)

CLASSIFICA: Bottas, Vettel, Ricciardo, Hamilton, Raikkonen, Grosjean, Perez, Ocon, Massa, Stroll

Francesco Cammuca e la redazione motori di Vavel Italia vi ringraziano per l'attenzione e vi danno appuntamento al prossimo Gran Premio di Formula 1: tra sette giorni si va a Silverstone per il Gran Premio di Gran Bretagna.

Situazione mondiale: Vettel ha 20 punti di vantaggio su Hamilton e 35 su Bottas. Tra i costruttori il dominio Mercedes è più evidente sulla Ferrari.

VALTTERI BOTTAS VINCE IL GRAN PREMIO DI AUSTRIA! Sebastian Vettel ci ha provato alla fine ma è andato lungo all'ultima curva

Ancora un podio per Daniel Ricciardo, che tiene dietro un Lewis Hamilton indiavolato nel finale. Quinto Raikkonen. 

71/71 ULTIMO GIRO CON DUE SFIDE DIRETTE!

70/71 Intanto Ricciardo lotta contro Hamilton e si tiene il podio per ora

70/71 È DUELLO NEGLI ULTIMI DUE GIRI! VETTEL CONTRO BOTTAS

/71 Il leader del Mondiale può usare il DRS finalmente!

69/71 La posteriore destra del finlandese è rovinata, occhio a Seb!

68/71 Vettel si avvicina alla zona DRS su Bottas! Un secondo di ritardo e Perez in mezzo ai due

67/71 Quintultimo passaggio: Vettel recupera otto decimi! Poco più di un secondo di ritardo!

66/71 Torna a guadagnare leggermente Bottas, ma il tempo è quasi identico. Sempre intorno ai 2 secondi il divario.

65/71 Team Radio di Perez: "Un po' di pioggia in Curva 9". Antenne dritte in pit lane!

65/71 E Ricciardo che rosicchia un decimo prezioso su Hamilton, ora a un secondo e mezzo!

65/71 Vettel sotto i due secondi di ritardo!

64/71 Il campione del mondo 2015 sta mettendo alla frusta le sue gomme

64/71 Due decimi guadagnati da Vettel, siamo a 2.2! Stesso tempo tra Hamilton e Ricciardo!

63/71 Tempo quasi identico tra i primi due, altri sei decimi recuperati da Lewis con la Red Bull che soffre

62/71 Hamilton sotto i due secondi di ritardo da Ricciardo, lotta per il podio!

62/71 Ancora recupera Vettel! Quattro decimi meglio di Bottas, 2.5 il suo ritardo!

61/71 Ci prepariamo a una situazione simile a Sochi, con la 77 che deve difendersi da "Gina"

61/71 Ancora tre decimi guadagnati da Seb su Valtteri

60/71 I primi quattro sono racchiusi in poco più di 10 secondi, più staccato Raikkonen

60/71 Ancora un record sul giro per Lewis, Daniel non molla. E occhio a Vettel che recupera altri tre decimi su Bottas.

59/71 1'07''608 per Hamilton, che torna a spingere ma non si avvicina più di tanto a Ricciardo

58/71 Ora è Seb a doppiare Ocon e Massa, operazione veloce

56/71 Meno di tre secondi tra Bottas e Vettel

56/71 Raikkonen dopo aver fatto il giro record ha fatto una tornata lentissima, perdendo tanto terreno da Hamilton

55/71 Adesso Bottas deve doppiare Ocon e Massa che sono in lotta

54/71 Seb guadagna quasi mezzo secondo ora, Raikkonen effettua il giro veloce

53/71 Bottas ha 3.7 di vantaggio sul leader del Mondiale, poi Ricciardo che mantiene un ottimo passo a differenza di Hamilton che non lo avvicina

51/71 Giro record di Vettel 1'07''713, che recupera ancora! Miglior giro personale in gara anche per Ricciardo

50/71 Cinquantesimo giro, Vettel prova a rosicchiare qualcosa: è sotto i 4 secondi

48/71 Ecco il pit stop di Massa, l'ultimo a fermarsi

47/71 L'unica novità rispetto alla prima metà di gara riguarda il sorpasso di Hamilton su Raikkonen. Per il resto tutto come prima.

46/71 Molto lento Sainz, richiamato ai box

45/71 Entra ai box Raikkonen, con la gomma ultra-soft esausta: super-soft per lui

44/71 Passa Bottas, che torna al comando

44/71 Vuol provarci subito Bottas ai danni di Raikkonen

43/71 C'è traffico ora, con i primi tre alle prese con vari doppiaggi

42/71 Raikkonen è in testa davanti a Bottas e Vettel

42/71 Ed ecco il pit stop per Bottas!

42/71 Intanto Vettel recupera giro dopo giro su Bottas: 25 secondi di divario

41/71 Emerge anche un certo blistering nella posteriore destra dell'inglese

40/71 Sembra essersi già esaurito l'effetto delle gomme ultra-soft fresche per Hamilton

39/71 Intanto Sainz si prende la decima posizione ai danni di Stroll

38/71 Box anche per Grosjean, in precedenza era rientrato proprio il messicano

37/71 Doppiaggio complicato di Perez per Bottas!

36/71 Lewis si mette a caccia di Ricciardo, distanza inferiore ai 3 secondi

35/71 Ovviamente gomma super-soft per Seb e Daniel, mentre è ultra-soft per Hamilton che spinge

35/71 Necessario e inevitabile l'ingresso in corsia box per Vettel

34/71 Entra ai box anche Ricciardo, che rientra alle spalle di Raikkonen

33/71 Inizia a spingere fortissimo Lewis, vedremo la strategia della Ferrari soprattutto con Kimi

32/71 L'inglese rimane in quinta posizione, tenta l'undercut su Raikkonen e vedremo se resterà su singola sosta

32/71 Lewis Hamilton ai box per il cambio gomme

31/71 Dai box della Red Bull Ring parla Alonso: "Stavolta è toccato a noi essere centrati in partenza, speriamo di essere più fortunati alla prossima. Futuro? Non ci penso".

30/71 Intanto fumo dal motore Ferrari della Haas di Magnussen. Gara finita per il danese, sfortunato nel weekend.

29/71 Intanto sale a 20 secondi il distacco tra le due Mercedes. Sono 12 i secondi di vantaggio di Vettel su Hamilton.

28/71 Valtteri passa con 8 secondi di vantaggio su Seb

27/71 Bottas non molla il colpo e allunga su Vettel, Raikkonen tiene botta su Hamilton. In mezzo un ottimo Ricciardo.

26/71 Iniziano i primi doppiaggi: oltre a uno staccatissimo Kvyat anche Hulkenberg, che con gomma soft non ha ritmo

/71 Abbassa ancora i tempi Bottas: 1'08''777

24/71 Hamilton si allontana leggermente da Raikkonen, necessario riprendere aria per la sua Mercedes

23/71 Bottas intanto gira in 1'08''9.

22/71 Decisamente più minaccioso ora Hamilton, ma la Ferrari esce bene in trazione

21/71 Intanto lotta per il decimo posto, con Stroll insidiato da Magnussen

20/71 Hamilton può usare il DRS ai danni di Raikkonen

19/71 A breve partirà la bagarre per la quarta posizione, intanto Ricciardo naviga a vista in terza piazza, a distanza di sicurezza in mezzo alle due Ferrari.

17/71 Evidente il blistering sulle gomme del finlandese, prevedibile un suo rientro ai box in tempi brevi

17/71 Continua a recupera Hamilton su Raikkonen, che ora dista 2 secondi dal britannico.

16/71 Ottimo il tempo di Sebastian Vettel, 1'09''0. Sotto i cinque secondi da Bottas.

15/71 Arriva il primo pit stop: lo effettua Nico Hulkenberg che fa montare sulla Renault la gomma soft gialla.

14/71 Rosicchia centesimo dopo centesimo Lewis Hamilton su Kimi Raikkonen: ora è a 3.3 secondi.

14/71 Si chiude il primo giro in cui Vettel è più veloce di Bottas

12/71 Sono già 16 i secondi di distacco tra le due Mercedes, con Hamilton che paga 11 secondi e mezzo di ritardo da Vettel

12/71 Continua a volare Bottas, che sfiora i 5 secondi di vantaggio

11/71 Kvyat intanto effettua il drive through ricevuto dopo la carambola del primo giro

10/71 Più dietro troviamo un buonissimo Grosjean, le due Force India con Perez davanti a Ocon, le due Williams di Massa e Stroll

10/71 Inizia il decimo giro, 4 secondi di vantaggio per il finlandese su Vettel. 2.2 di distacco tra Seb e Ricciardo, mentre Hamilton mette nel mirino Raikkonen.

Intanto da un replay sembra che la partenza di Bottas sia perfetta

8/71 Inizia l'ottavo passaggio, ancora un giro record di Bottas mentre Hamilton passa anche Grosjean

6/71 Hamilton supera Perez ed è sesto

5/71 Il finlandese intanto marca giri veloci in sequenza

4/71 Intanto la giuria di gara sta verificando la partenza di Bottas!

3/71 Nuovo passaggio sul traguardo, posizioni invariate

Questa la dinamica dell'incidente alla prima curva: Alonso salta Sainz in griglia, poi sempre una Toro Rosso lo tocca da dietro e innesca il contatto con Verstappen

2/71 Team Radio di Vettel: "Credo che Bottas abbia fatto jump start". Intanto Raikkonen supera Grosjean.

2/71 Anche Alonso ai box, già fuori dalla sua McLaren. Forse con lui il contatto avuto da Verstappen

Problemi per Verstappen che non ha tagliato neanche il traguardo

Ecco il primo transito sul traguardo: Bottas davanti a Vettel, Ricciardo, Grosjean, Raikkonen, Perez, Hamilton, Ocon, Sainz e Massa che chiude la Top Ten

Ricciardo in Curva 3 spinge fuori Raikkonen, infilato anche da Grosjean! Hamilton infilato da Perez e anche da Ocon!

VIA! SI PARTE! Parte benissimo Bottas, Vettel resta secondo davanti a Raikkonen!

14.00 Scatta il giro di riscaldamento!

13.55 È ormai tutto pronto per la partenza, a breve tutti a bordo delle monoposto per il giro di riscaldamento

13.47 ​Sulla Red Bull Ring risuonano le note dell'inno austriaco

13.20 Quaranta minuti al via, torna il sole sullo Spielberg. Condizioni che cambiano di continuo.

13.00 Qualche nuvola minacciosa, e soprattutto grigia tendente al nero, si sta portando sul circuito della Red Bull Ring. A un'ora dal via del Gran Premio, il rischio pioggia è decisamente concreto.

Amici e lettori di Vavel Italia, buon pomeriggio e buona domenica da Francesco Cammuca e dalla redazione motori. È tutto pronto alla Red Bull Ring di Spielberg bei Knittelfeld, per il Gran Premio di Austria, nona prova del campionato del mondo di Formula 1. Una gara cruciale per i destini del titolo iridato, visto che dopo la gara austriaca ci sarà la tanto attesa pausa estiva, durante la quale piloti, meccanici e manager tireranno un po' il fiato e ricaricheranno le batterie prima del rush finale di una stagione che, fino ad ora, si è rivelata particolarmente in pista e anche fuori.

A partire dalla pole position qui in Austria sarà Valtteri Bottas, il quale ha ottenuto la seconda pole position sia di questa stagione, che dell'intera carriera. Un feeling ribadito, quello del pilota finlandese della Mercedes con la Red Bull Ring, visto che un paio di stagioni fa al volante della Williams chiuse in seconda posizione alle spalle di quello che era il suo compagno di squadra, Felipe Massa. Al suo fianco ecco il leader della classifica iridata Sebastian Vettel, il quale ha reagito in pista dopo il clamoroso e spiacevole episodio avvenuto nel Gran Premio di Azerbaigian a Baku e ha tirato fuori un giro straordinario, che lo ha tenuto lontano dalla prima posizione solo per 42 millesimi.

Bottas, un fulmine in Austria
Bottas, un fulmine in Austria

Bottas ha fatto capire, al termine delle qualifiche, proprio che il suo feeling con il vecchio A1 Ring continua ad essere più forte che mai: "Io mi diverto tanto a guidare qui davanti a questo pubblico. Oggi è stata una bella giornata, la macchina è andata sempre meglio man mano che l'aderenza cresceva. Ho avuto un giro discreto ma non perfetto. Sarà una lotta interessante domani. Il nostro obiettivo non può essere inferiore alla vittoria. Speriamo di poter vivere una bella gara. Anche Lewis ha parecchio tempo per recuperare e portare a casa dei punti".

Positivo anche il resoconto post-prove del sabato per Sebastian Vettel, il quale appare soddisfatto del rendimento e della tenuta della pista della sua Ferrari: "Non sufficientemente veloce però sono stato molto contento. La macchina è andata benissimo anche nell'ultima sessione di qualifica. Poi c'è stata la bandiera gialla, ma è una bella pista. Peccato che sia troppo corta, però è molto divertente con curve veloci e la macchina è stata fenomenale. Attendiamo domani con ottimismo perchè dovrebbe essere una bella gara. Hamilton indietro domani? La gara è lunga e possono accadere tante cose, ma noi dobbiamo guardare a noi stessi e a fare la nostra gara. Sarà dura perchè Valtteri è stato veloce per tutto il weekend, anche ieri ha stabilito dei buoni tempi".

Lewis Hamilton, l'altro grande attore dell'episodio di Baku, ha ottenuto il terzo tempo nelle qualifiche, ma la sostituzione del cambio avvenuto venerdì sera sulla sua Mercedes lo ha portato a subire una penalità di cinque posizioni, portandolo dunque in quarta fila a partire dall'ottava posizione. Davanti a lui, oltre al tandem che occuperà la prima fila, ci saranno degli ossi abbastanza duri da affrontare e da tentare di scavalcare. In primis coloro i quali partiranno dalla seconda fila, ovvero Kimi Raikkonen sull'altra Ferrari e Daniel Ricciardo sulla prima Red Bull: per motivi diversi saranno molto competitivi e agguerriti entrambi. Così come Max Verstappen, che con la vettura 'di casa' vuole anche assecondare e ringraziare a modo suo i tanti tifosi che dall'Olanda lo hanno seguito e sostenuto fin dall'inizio del weekend austriaco. E poi ci sono Sergio Perez, che dopo il contatto 'fatale' in Azerbaigian con il compagno di squadra Ocon cercherà di riscattarsi, e un Romain Grosjean che si trova al volante di una Haas particolarmente efficace su questo circuito.

Il podio del 2016: Hamilton davanti a Verstappen e Raikkonen
Il podio del 2016: Hamilton davanti a Verstappen e Raikkonen

Proverà a fare una gara di un certo spessore anche Fernando Alonso, che partirà con la sua McLaren dalla dodicesima posizione e vorrà anche avviare una striscia positiva consecutiva di gare a punti dopo il risultato di Baku. Devono invece risalire la china i due della Williams. In primis Felipe Massa, proprio il poleman di due anni fa che non è riuscito a superare nemmeno la prima manche in questa edizione del Gran Premio austriaco. Ma anche Lance Stroll, reduce dal primo podio nella carriera ottenuto proprio in Azerbaigian: un terzo posto che avrebbe potuto essere secondo senza la rimonta in extremis di Bottas. A chiudere la griglia di partenza del circuito dello Spielberg, come è accaduto quasi sempre quest'anno, il tandem della Sauber composto da Pascal Wehrlein e Marcus Ericsson.

Le qualifiche hanno lasciato alcuni segnali piuttosto chiari in vista della gara odierna. Intanto il fatto che Hamilton, avendo passato il secondo taglio con la gomma super-soft (quella rossa), cercherà di allungare il primo stint di gara per cercare poi la rimonta con la gomma ultra-soft, quella viola e più prestazionale sul giro secco, approfittando del fatto che i suoi rivali per la gara - Vettel in primis - monteranno al contrario la gomma un po' più dura dopo aver iniziato la gara con quella più morbida. E poi c'è l'ottima stabilità e l'altrettanto ottimo bilanciamento della Ferrari nei confronti del resto del plotone, in particolare di una Mercedes che invece predilige la prestazione in termini di velocità di punta, come si è potuto evincere dal primo intermedio in cui lo stesso Hamilton e sopratutto Bottas sono andati più veloci sia di Seb che di Raikkonen. Ma attenzione anche alle Red Bull di Ricciardo - galvanizzato dopo la vittoria di Baku - e Verstappen.

Così le qualifiche
Così le qualifiche

Questa, infine, è la situazione nella classifica del campionato del mondo di Formula 1, alla vigilia del Gran Premio di Austria: Sebastian Vettel guida con 153 punti davanti a Lewis Hamilton che ne ha 139. Terza posizione per Valtteri Bottas con 111 punti, quarto è il vincitore del Gran Premio dell'Azerbaigian Daniel Ricciardo con 92 punti. Per quanto riguarda la classifica del campionato del mondo costruttori troviamo in testa la Mercedes con 250 punti, mentre la Ferrari insegue con 226 punti e la Red Bull si trova attardata in terza posizione, a quota 137 punti. 

Formula 1