F1 - Secondo test per Kubica, altri 500 km

Il pilota polacco è tornato nuovamente in pista, questa volta a Le Castellet, per testare le sue condizioni in vista di un possibile ritorno in Formula 1

F1 - Secondo test per Kubica, altri 500 km
F1 - Altri test per Kubica (foto: Skysports)

Un altro importante tassello per un possibile e sorprendente rientro in Formula 1 di uno dei piloti più promettenti dello scorso decennio: Robert Kubica è tornato ancora una volta in pista per testare le sue condizioni dopo il terribile incidente che sembrava aver messo la parola fine ad una - troppo - breve carriera. Troppo presto per chiudere, e infatti il pilota polacco non si è perso d'animo e non ha mai abbandonato del tutto l'ipotesi di tornare a correre ad alti livelli: il ritorno è avvenuto proprio nel mondo del Rally, con la vittoria mondiale nel WRC-2 e tre anni consecutivi di partecipazione al WRC. La F1 sembrava però una chimera non più raggiungibile per l'ex pilota Renault, troppe le complicazioni - soprattutto logistiche e fisiche - per poter guidare una monoposto di quel tipo, ma con tanta forza di volontà Kubica è tornato a macinare giri in pista.

Il polacco ha percorso ben 500 km sul circuito Paul Ricard di Le Castellet, che molti appassionati ricorderanno fino agli anni '90, manifestando un ottimo feeling con la vettura: una Lotus E20 del 2012, quella guidata da Kimi Raikkonen e Romain Grosjean durante il campionato del mondo di quell'anno e portata alla vittoria dal finlandese ad Abu Dhabi. I test hanno dato esito molto positivo, con delle uscite brevi al mattino e un long run nel pomeriggio, per simulare la fatica e la resistenza delle vere sessioni di prove e di gara.

Il pilota era già sceso in pista quest'anno, sempre con la stessa vettura, sul circuito di Valencia, dando adito anche a delle voci che lo avrebbero voluto competitivo già quest'anno alla guida della Renault, sua ultima squadra prima del ritiro. La scuderia francese ha smentito la cosa, confermando Hulkemberg e Palmer fino alla fine della stagione e chiarendo che i loro piani non prevedono l'impiego del polacco per la stagione successiva. C'è da dire però che questo ritorno in pista ha fatto alzare le antenne a molti, ed evidentemente più di qualcuno gradirebbe portarsi a casa le prestazioni di un pilota che - seppur per poco tempo - ha mostrato un indiscutibile talento.

Formula 1