F1 - Ufficializzato il calendario per i test del 2018

Decise quattro sessioni di test, complessivamente distribuite tra Barcellona e Budapest. Due le sessioni riservate ai giovani piloti.

F1 - Ufficializzato il calendario per i test del 2018
F1 - Ufficializzato il calendario per i test del 2018

Da Budapest, teatro dell’undicesima prova di un mondiale di Formula 1 assai tirato tra Mercedes e Ferrari, giungono le prime indicazioni sul 2018, in particolare per quanto riguarda la calendarizzazione delle sessioni di test collettivi per sviluppare le monoposto.

Come quest’anno si avranno a disposizione quattro sessioni, di cui tre sulla pista del Montmelò a Barcellona, in cui si è giunti all’unanimità visto la quantità e la qualità di dati che si riescono a raccogliere sul circuito teatro del Gran Premio di Spagna da diversi anni, in grado di sintetizzare gran parte delle tipologie di curve dell’intero Campionato del Mondo e di garantire delle buone condizioni meteo. In particolare ci saranno le prime due sessioni prima dell’inizio della stagione nella sua valenza agonistica che avverrà il 25 marzo in Australia, per poi essercene un’altra proprio nella settimana successiva al week-end di gara sul Circuit de Catalunya.

La quarta sessione di test si svolgerà invece proprio all’Hungaroring, nel pieno del caldo estivo nel periodo successivo al Gran Premio d’Ungheria. La cosa interessante è che due di queste sessioni verranno riservate ai giovani piloti messi sotto contratto dalle varie scuderie, così da fargli accumulare chilometri su mani e piedi.

Non è passata invece nella riunione tra i team la proposta di una sessione sul Circuit Paul Ricard di Le Castellet, teatro del Gran Premio di Francia che farà il suo rientro proprio l’anno prossimo.

Ricapitolando, ecco il calendario ufficiale

Barcellona, 26 febbraio – 1 marzo

Barcellona, 6-9 marzo

Barcellona, 15-16 maggio

Hungaroring, 31 luglio – 1 agosto

Dunque se risulta positiva la scelta di “obbligare” le squadre a dare la possibilità ai giovani piloti di fare un minimo di esperienza, chi vi scrive continua a pensare che quattro sessioni di test su un campionato di 20 gare siano relativamente poche, considerando inoltre che dal prossimo anno, molto probabilmente, ci sarà una variazione delle varie mescole degli pneumatici risultati molto conservativi quest’anno con lamentele da diversi team.


Share on Facebook