F1, Renault - Hulkenberg: "Kubica è incredibile"

Hulkenberg si dice soddisfatto della sua prima metà di stagione e punta a migliorare. Intanto, porte aperte per Kubica: "Robert è incredibile, mi ha sorpreso"

F1, Renault - Hulkenberg: "Kubica è incredibile"
F1, Renault - Hulkenberg: "Kubica è incredibile" - Source: Dan Mullan/Getty Images Europe

Presente ai Gamma Racing Day in Olanda, Nico Hulkenberg parla della sua prima stagione in Formula 1 con Renault e anche di altri aspetti, come il rientro di Robert Kubica, proprio a bordo della RS17 che il tedesco porta in pista in ogni Gp. Hulkenberg ammette di essere relativamente soddisfatto della sua prima stagione ad Enstone, in cui ha raccolto al momento 26 punti in 11 gare, nonostante in molti Gp sia stato perseguitato dalla sfortuna.

Il driver tedesco, da sempre visto come uno dei piloti più promettenti e costanti del circus, racconta: "Sono abbastanza soddisfatto, perché le cose sono andate abbastanza secondo le aspettative. Ci troviamo dove avevamo pensato di essere durante l'inverno. E' possibile fare punti quasi sempre. Abbiamo avuto qualche difficoltà in alcune gare, quindi abbiamo lasciato dei punti per strada. Ma nel complesso non sta andando male. Recentemente abbiamo trovato dei miglioramenti importanti e fatto un buon passo avanti, ma resta lo spazio per fare ancora uno step in tutte le aree. Dunque, davanti a noi c'è ancora una strada piuttosto lunga, ma penso che la seconda parte di stagione ci possa offrire delle opportunità interessanti".

Durante la sua esibizione, Hulkenberg ha portato in pista una vecchia E20, con cui ha segnato il nuovo record, ufficioso, sul TT Assen. Il tedesco, comunque, si concentra sul mondiale e spiega come, nelle sue speranze e in quelle di Renault, ci sia ancora il quinto posto iridato nella classifica costruttori: "Penso che sia possibile. Non sarà facile ed abbiamo bisogno di vivere dei weekend praticamente perfetti, ma credo che la vettura ora abbia molto più potenziale rispetto alla prima parte dell'anno. Questo ci dovrebbe permettere di ottenere risultati migliori. I primi sei posti sono sempre dei tre top team e loro al momento sono troppo avanti rispetto a noi. Ma certamente sono fiducioso di poter raccogliere un buon bottino di punti nella seconda parte della stagione, magari anche di più di quelle che sono le nostre aspettative".

Infine, parla di Robert Kubica, sorpresa in positivo durante i test dell'Hungaroring, dove ha coperto ben 142 giri ed ha chiuso con un ottimo 1'18"572, che gli ha permesso di piazzarsi al quarto posto di giornata, ma soprattutto ad un decimo dal miglior tempo di Palmer in qualifica. Hulk, sul polacco, si esprime in questo modo: "Se devo essere onesto, non ho molte informazioni. Non ero in pista. Ho avuto qualche feedback e ovviamente ho visto i tempi. Penso che per lui sia stato un grande ritorno. Dopo l'incidente e l'infortunio che ha avuto, pensare che è tornato a guidare una Formula 1 moderna e che abbia fatto 140 giri è abbastanza impressionante. Soprattutto su una pista come Budapest, che è molto fisica, quindi merita grande rispetto. Inoltre anche le sue prestazioni mi sono sembrate valide.Non sono sicuro di cosa succederà o di quali siano le intenzioni della Renault, ma penso che il test sia andato bene".

Un Nico Hulkenberg fiducioso, che spalanca la porta a Robert Kubica.

Formula 1