F1, UFFICIALE: Carlos Sainz è un pilota Renault

Arriva anche il comunicato: lo spagnolo passa di scuderia.

F1, UFFICIALE: Carlos Sainz è un pilota Renault
F1, Renault- UFFICIALE- Carlos Sainz è un pilota Renault

Ormai a siglare l'arrivo di Carlos Sainz in Renault mancava soltanto l'ufficialità. Ora, durante il week-end di Singapore, è arrivata anche quella, tramite un comunicato diramato dal team di Enstone in mattinata. Il passaggio del talentuoso spagnolo, sembrava imminente, con Sainz che sarebbe dovuto salire a bordo della Renault, già dal Gran Premio della Malesia, al posto di Palmer, che, però, è riuscito a tenere il posto fino a fine stagione, quando Sainz dismetterà la tuta della Toro Rosso dopo tre stagioni. 

Saluta anche Jolyon Palmer, dopo due stagioni ombrose, in cui è stato costantemente dietro al compagno di team, sia con Magnussen nel 2016, sia in questa stagione con Hulkenberg, che dal prossimo anno, con Sainz, formerà una delle coppie più interessanti del mondiale di F1. La differenza tra Palmer e Sainz è abissale, poichè all'unico punto conquistato dal britannico, si contrappongono i 100 dell'iberico, conquistati in 53 GP. 

Il comunicato della Renault, parla soltanto del raggiungimento dell'accordo, infatti si legge: "Il team Renault è felice di poter annunciare l'ingaggio di Carlos Sainz Jr per la stagione 2018. Il 23enne sarà uno dei due piloti titolari della prossima stagione".

Abiteboul, poi, ha voluto rilasciare le sue dichiarazioni ai microfoni ed ha spiegato come Sainz fosse nei piani della Renault già dal suo successo in F.Renault, nel 2014: "Carlos Sainz è un pilota molto promettente, che è stato nel nostro mirino da qualche tempo. Specialmente dopo i titoli conquistati negli anni passati quando correva in Formula Renault", ha dichiarato Cyril Abiteboul, managing director di Renault Sport Racing. " Questa scelta è allineata con i nostri piani a medio termine. Pensiamo che Nico e Carlos formino una coppia piloti perfetta. Possono aiutarci in tutte le piste".

Il direttore sportivo della Renault, ha voluto ringraziare anche Jolyon Palmer, che a fine stagione saluterà il team: "Vorrei ringraziare Jolyon per il duro lavoro che ha svolto con il team in questo periodo per il suo contributo nelle ultime due stagioni. Gli auguriamo il meglio per il prossimo passo che farà nella sua carriera".

Il più felice, però, è sicuramente Carlos Sainz, che dopo la prima stagione, aveva visto incrinarsi sempre più il rapporto con la casa madre Red Bull, che prima gli ha preferito Max Verstappen e poi ha dato sempre meno ascolto alle sue problematiche, tanto che il madrileno, a metà stagione, aveva già manifestato la sua volontà di andar via. Ora, però, Sainz guarda al futuro e si dice entusiasta per l'occasione di approdare in un team ufficiale: "Sono davvero felice di diventare pilota del team Renault. Per me è un onore diventare pilota titolare di una Casa costruttrice e spero di ripagare la loro fiducia con le migliori prestazioni in pista. Sono davvero orgoglioso di entrare a far parte della storia di Renault. Non vedo l'ora di lavorare con il team e guidare accanto a Nico Hulkenberg. Questo è l'inizio di un nuovo, eccitante capitolo della mia carriera. Vorrei ringraziare Red Bull per il loro supporto e per avermi concesso questa opportunità. Vorrei inoltre ringraziare tutta la gente che lavora in Toro Rosso. Sono un team fantastico, molto professionale, e auguro a loro tutto il meglio per il futuro". 

L'accordo varrà per la sola stagione 2018, anche se al momento non si conoscono altri dettagli, come eventuali clausole e costi dell'operazione.