Formula 1 - Verstappen: "Non abbiamo migliorato abbastanza", Ricciardo: "Si può vincere lo stesso"

Ecco le dichiarazioni dei piloti Red Bull, delusi dalla mancata prima fila che sembrava alla portata, ma desiderosi di migliorarsi in gara.

Formula 1 - Verstappen: "Non abbiamo migliorato abbastanza", Ricciardo: "Si può vincere lo stesso"
Formula 1 - Verstappen: "Non abbiamo migliorato abbastanza", Ricciardo: "Si può vincere lo stesso"

L'inerzia positiva che aveva assunto il weekend di Singapore per le Red Bull si è interrotta al semaforo verde che ha decretato l'inizio del Q3, in cui è salito in cattedra un grandissimo Vettel a spegnere il sogno di una pole per i bibitari. Rimane comunque una giornata positiva per la scuderia anglo-austriaca, ma ovviamente c'è un pizzico di delusione per una pole sfumata ed in cui tutti nel box Red Bull credevano davvero. Domani la gara tuttavia è lunga ed il team di Brackley è convinto di poter essere totalmente in lotta per la vittoria, fatto confermato dall'ottimo passo dimostrato ieri nella seconda sessione di libere.

In una qualifica giocata sul filo dei millesimi fino al Q2, il distacco finale tra Vettel e la prima delle Red Bull, Max Verstappen, che scatterà accanto al tedesco, è più di tre decimi. Nel post-qualifica l'olandese è certamente deluso perchè poteva entrare nella storia, diventando il più giovane pilota a centrare una pole, e cerca di dare una spiegazione a cosa è mancato nel finale: "durante l'ultimo tentativo in Q3 ho migliorato ma non è stato abbastanza. Purtroppo oggi siamo migliorati sempre ma non nel finale, perchè quando contava davvero ci è mancato qualcosa. Abbiamo avuto qualche problemino nella gestione della potenza della power unit, ma il risultato è comunque buono".

Dello stesso umore è anche Daniel Ricciardo, terzo e poco più lento di Verstappen. A differenza dell'olandese, Ricciardo è però più determinato e pensa già alla gara, in cui secondo lui è possibile puntare a massimo risultato: dice "nonostante la pole sfumata credo ancora nella vittoria, oggi devo accettare questa piccola sconfitta ma domani tutto è possibile. Pensavo che fare la pole o la pima fila fosse davvero possibile, ma non abbiamo migliorato il nostro tempo a sufficienza. Il gap da Vettel è significativo, ma per domani è ancora tutto aperto: conterà molto la strategia, non sappiamo ancora se faremo 1 o 2 soste e bisognerà scegliere bene. Possiamo essere molto forti in gara, è possibile fare un grosso bottino di punti".