Gp Singapore, una gara a due facce per la McLaren: le dichiarazioni di Alonso e Vandoorne

È stata una gara a due facce per la scuderia di Woking, che molto si aspettava da questo Gp di Singapore; Vandoorne ha chiuso una prestazione molto solida al 7° posto, ma c'è rammarico per il ritiro di Alonso, coinvolto nella carambolo al via dopo una grande partenza.

Gp Singapore, una gara a due facce per la McLaren: le dichiarazioni di Alonso e Vandoorne
Gp Singapore, una gara a due facce per la McLaren

La McLaren si attendeva molto dal Gp di Singapore, una pista che ben si adatta alla caratteristiche della monoposto di Woking. Già la qualifica aveva mostrato un buon potenziale, con entrambe le vetture nella top-10. Ma al termine del GP nel box McLaren aleggiava un misto di soddisfazione e delusione.

Perchè alla grande prestazione di Vandoorne, al miglior risultato in carriera in F1 (7° posto), c'è rammarico per quella che poteva essere la gara di Fernando Alonso. Il pilota spagnolo infatti, dopo una grandissima partenza che lo aveva portato a ridosso dei primi, si è visto coinvolto nella carambola tra le due Ferrari e la Red Bull di Verstappen. Gara compromessa quindi al via, e ritiro arrivato all'ottavo giro per i troppi danni subiti nell'impatto.

Alonso però la prende con filosofia, analizzando così la sua gara: "Purtroppo non puoi vedere tutto quello che succede in partenza. Eravamo partiti alla grande, avevamo le full wet mentre tutti quelli davanti erano con le intermedie e quindi saremmo stati in una posizione vantaggiosa ad inizio gara. Ero all'esterno alla prima, peccato che Kimi e Max si sono toccati e poi hanno preso dentro anche me. Eravamo nel posto sbagliato al momento sbagliato, spero di avere più fortuna in Malesia. La mia auto era distrutta sulla fiancata sinistra, non pensavo di poter riprendere la gara, ma abbiamo provato visto che poteva arrivare una bandiera rossa o qualcosa che ci permettesse di riparare un pò i danni, ma non è successo quindi abbiamo dovuto ritirarci".

Molto felice invece Vandoorne, che con il settimo posto in gara ha portato a casa 6 punti molto utili alla classifica della McLaren: "Sicuramente è stata una gara piena di avvenimenti. Correre sul bagnato all'inizio non è stato facile, ho provato a stare lontano dai problemi e ci sono riuscito. Il settimo posto finale è il miglior risultato a cui potevo ambire, il sesto era alla portata ma il problema durante il secondo pit-stop ce lo ha impedito. Ho cercato di ottenere il massimo dalla vettura, e chiudere con un piazzamento a punti significa chiudere in bellezza il week-end".

Formula 1