Vettel fiducioso: "Macchina ok da subito, siamo forti"

Il tedesco è fiducioso dopo il venerdì di Suzuka: miglior tempo sull'asciutto nelle FP1 prima delle poco indicative FP2 sul bagnato. Sa che è uno snodo importante del mondiale, non si possono più perdere punti da Hamilton.

Vettel fiducioso: "Macchina ok da subito, siamo forti"
Vettel fiducioso: "Macchina ok da subito, siamo forti"

Il weekend di Suzuka si è aperto nel migliore dei modi per la Ferrari, con Sebastian Vettel che subito ha dato un segnale di presenza facendo segnare il miglior tempo nelle prime libere. Le FP2 invece sono state davvero poco indicative a causa del nubifragio che ha visto la maggior parte dei piloti rimanere nei box, per poi essere annullate a causa dell'impraticabilità della pista.  Ciò che dunque deve essere preso per buono per farsi un'idea dei valori sono le FP1, dove il tedesco ha dimostrato ancora una volta la bontà della SF70H, rifilando due decimi a Hamilton che, come a Sepang, è sembrato trovarsi pcoo a suo agio con la W08.

Naturalmente è solo venerdì e solo da domani si farà sul serio, ma la sensazione è che la Ferrari possa essere competitiva quanto lo è stata in Malesia. Il numero 5 a fine giornata si presenta sereno alle interviste di rito, affermando che "Credo che sia stata una mattinata discreta. Abbiamo cercato ovviamente di fare parecchie cose, ma è stato positivo poter girare e avere una prima sensazione interessante. Anche perché la macchina si è comportata bene sin dall’inizio e pare che tutto vada secondo i programmi. Chiaramente, questo pomeriggio ci aspettavamo che fosse bagnato. Ci sarebbe piaciuto molto girare un po’ di più, ma credo che conoscendo la situazione delle gomme non si può mai sapere quanto sia giusto farlo. Questo perché non vuoi consumare tutte le gomme a disposizione. Ma nel complesso è andata bene così, visto che è la stessa cosa per tutti".

A Vettel viene poi chiesto di analizzare il suo momento con la rossa, paradossale per certi versi, in quanto sia a Singapore che in Malesia la SF70H è stata la macchina migliore, ma non è stato possibile riportare coppe a Maranello; il tedesco spiega che "Ovviamente i risultati non sono stati i migliori nelle ultime due gare. Però credo che siamo forti e abbiamo tutti i motivi per essere fiduciosi. Sono piuttosto sicuro che prima o poi riusciremo a mostrare cosa possiamo fare".

Il tema che cia ccompagnerà fino alla giornata di domani è il meteo, oggi davvero pessimo, col nubifragio che ha imposto la riduzione delle FP2. Le previsioni dicono che il sabato di Suzuka dovrebbe essere caratterizzato da uan residua instabilità nella mattina e poi migliorare definitivamente nel pomeriggio, motivo per cui il pilota della Ferrari non sa cosa aspettarsi: "Non so se sarà bagnato o no. Credo che la pioggia dovrebbe continuare a scendere ancora per un po’ e se sarà bagnato dovremo sicuramente migliorare, perché l’ultima volta, con queste condizioni, non siamo stati molto competitivi. In Malesia è andata un pochino meglio. Spero che abbiamo imparato le lezioni e che la macchina possa essere competitiva perché è veloce poi dipenderà da noi metterla nelle condizioni giuste. Qualunque siano le condizioni meteorologiche spero che potremo dimostrare la forza della macchina”.

Formula 1