NFL week 9: il treno delle imbattute perde il vagone Denver, rincorsa Vikings, Dallas ancora dentro il tunnel

Il quartetto di imbattute diventa un terzetto. Panthers solitari in vetta alla NFC, Broncos domati a Indianapolis. Baratro senza fine per Cowboys e Chargers

NFL week 9: il treno delle imbattute perde il vagone Denver, rincorsa Vikings, Dallas ancora dentro il tunnel
Cam Newton monarca assoluto della National Football Conference

I Packers (6-2) non perdevano due partite di seguito dal 2013 e con Matt Flynn in regia, ma Cam Newton (15/30, 297 yds, 3 TD, 9 portate 57 yds), in versione Superman, gioca la migliore partita da professionista e costringe i Green&Gold alla seconda L stagionale consecutiva. I Panthers (8-0) dominano per tre quarti, mentre nell'ultima frazione di gioco l'MVP in carica Aaron Rodgers (25/48, 369 yds, 4 TD, 1 INT) guida l'attacco di Green Bay a una rimonta furiosa, stoppata, però, a 1:53 dal termine grazie ad un intercetto del linebacker Thomas Davis che concede la dodicesima vittoria (37-29) consecutiva in regular season e settima in casa a Carolina.

I Patriots (8-0) si aggiudicano l'ottava vittoria, dominando, letteralmente, il primo quarto. Nello stesso tempo nel quale Edelman e Blount segnano due TD, l'attacco dei Redskins (3-5) fa appena in tempo a schierarsi una sola volta sulla linea di scrimmage. Il finale 10-27 è sicuramente un passo avanti rispetto all'ultima visita (52-7) a Foxboro di Washington, ma dopo la rimonta dell'ultima partita giocata ci si aspettava qualcosa in più dai Redskins. New England era dal 2007 che non si trovava sull' 8-0: fu la perfect season che culminò con la sconfitta al Super Bowl contro i Giants.

Nel Thursday Night, i Bengals aggiungono un ulteriore mattoncino alla loro stagione dei record: 8-0 per la prima volta nella storia. Nel primo tempo, Johnny "Football" Manziel e i Browns (2-7) provano a dare un senso alla contesa, ma poi salgono in cattedra Andy Dalton e Tyler Eifert  che concedono per 3 TD mettendo in cassaforte il 31-10 finale.

Con la quarta W consecutiva, i Minnesota Vikings (6-2) scalano posizioni nella NFC e raggiungono i Packers nella NFC North. Nonostante il QB Teddy Bridgewater debba uscire anzitempo a causa di una sospetta commozione cerebrale, Adrian Peterson riesce a consegnare a Blair Walsh il match point nell'overtime. Il kicker non fallisce e i Rams sono costretti a lasciare Minneapolis con un pugno di mosche. Oltre alla sconfitta, St. Louis (4-4) non riesce neanche ad aiutare il rookie RB Todd Gurley nel suo personale record: si ferma la striscia di gare con 100+ yards di corsa.

Denver esce dal Lukas Oil Stadium sconfitta, per la prima volta in stagione,  lottando testa a testa contro i Colts. Peyton Manning torna a Indianapolis per battere il record di vittorie in regular season di Brett Favre, ma Andrew Luck (21/36, 252 yds, 2 TD) e il field goal da 55 yard di Adam Vinatieri gli negano il privilegio di diventare il più vincente di sempre rimanendo imbattuto in stagione.

Nel Sunday Night, arriva la sesta sconfitta consecutiva per Dallas (2-6). Non bastano l'overtime e le grandi prestazioni di Darren Mcfadden, Cole Beasley e Dez Bryant ai Cowboys per sconfiggere i corsari Philadelphia Eagles (4-4) dell'ex Demarco Murray. Ora, a Dallas, si attende con ansia il ritorno di Tony Romo per provare a raddrizzare il finale di una stagione molto difficile, anche se i playoff sono ormai sfumati.

Convincente vittoria per i Bears contro i Chargers, guidati da un ritrovato Jay Cutler; Buffalo ha la meglio a domicilio su dei Dolphins in difficoltà; i 49ers tornano alla vittoria dopo aver panchinato Kaepernick con un tirato 17-16 sui Falcons; i Jets, guidati da Chris Ivory, hanno la meglio sui Jaguars a dispetto dell'ottima prestazione di Blake Bortles.

Top Ten della settimana: video

Scores completi qui

Classifiche complete qui


Share on Facebook