NFL Week 10: Patriots e Panthers restano le uniche imbattute

I Patriots la spuntano sui Giants all'ultimo secondo, i Panthers  sconfiggono i Titans. Packers, alla terza sconfitta consecutiva, superati dai Vikings. Redskins a valanga sui Saints. Ancora male Dallas.

NFL Week 10: Patriots e Panthers restano le uniche imbattute
momento di cordoglio per le vittime di Parigi

In un weekend sconvolto dai fatti di Parigi, alcuni risultati interessanti giungono dalla NFL.

I Patriots si mantengono imbattuti vincendo all'ultimo secondo contro i Giants in un classico degli anni duemila. Tom Brady (26/42, 334yds, 2 TD, 1 INT) riceve la palla in mano a 1'47" dal termine e guida il suo attacco in un drive da 44 iarde, convertendo anche un 4th&10, per dare il field goal della vittoria a Gostkowski. Il leading scorer delle ultime tre stagioni NFL non sbaglia, lasciando a New York solamente una sconfitta onorevole per 27-26.

L'altra franchigia che esce ancora imbattuta dalla decima settimana è quella dei Panthers. Completando i primi 11 passaggi della sua partita, Cam Newton sfodera un'altra grande prestazione segnando un TD su corsa e lanciandone uno a Ed Dickson, permettendo a Carolina di sconfiggere i Titans 27-10 e di allungare a 13 la striscia di vittorie consecutive in regular season.

Cadono, invece, per la terza volta consecutiva i Green Bay Packers, lasciando espugnare il Lambeau Field ai Detroit Lions dopo 24 anni. Green Bay potrebbe anche portarla a casa, ma Mason Crosby, dopo un onside-kick regalato da Calvin Megatron Johnson, fallisce il field goal del sorpasso con 2" sul cronometro sul 16-18. Malissimo l'attacco dei Packers che pare aver perso la vena realizzativa dopo il bye: l'assenza del WR Jordy Nelson inzia a farsi sentire dalle parti del 1265 di Lombardi Avenue. Detroit, dal canto suo, vince la seconda gara stagionale con una prestazione storica che potrebbe diventare un punto di svolta.

La NFC North sembra avere un nuovo padrone dopo il dominio recente di Green Bay. Adrian Peterson (22 att, 203 yds) trascina Minnesota al settimo sigillo in stagione contro i Raiders, coadiuvato da un'altra solida performance di Teddy Bridgewater (14/22, 140 yds, 1 TD). Derek Carr (29/43, 302 yds, 2 TD, 2 INT) prova a tenere a galla Oakland, ma lancia due intercetti che pesano molto nell'economia generale del match.

Sprofondano Saints e Cowboys. Dallas perde 10-6 a Tampa Bay in un finale discusso: il rookie Jameis Winston segna il TD del sorpasso con 54" sul cronometro dopo aver lanciato due intercetti, a seguito del kickoff, però, Matt Cassell lancia in endzone dalle 45yds per Dez Bryant, ma viene intercettato da Bradley Mcdougal con tanti sospetti di pass interference. I Saints, giunti a Washington con ambizione di portare in Lousiana una W, devono rivedere i loro piani a causa della giornata di grazia di Kirk Cousin che fa segnare il career high di TD lanciati, 4, e un passer rating da record di 158,3. New Orleans accusa la seconda L consecutiva dopo le tre W.

Sconfitti per la prima volta in stagione anche i Cincinnati Bengals. Gli Houston Texans di JJ Watt ottengono lo scalpo più importante della stagione ai danni di una delle tre imbattute grazie alla concentrazione di TJ Yates (5/11, 69 yds, 1TD), subentrato all'infortunato Brian Hoyer. Nulla da fare per Andy Dalton che si fa intercettare, ma non lancia nessun TD.

Nel Sunday Night showdown della NFC West, Arizona batte Seattle 39-32. L'ottimo Carson Palmer (29/49, 363 yds, 3 TD, 1 INT) lancia un late touchdown da 48 yards a 1'58" dal termine per Andre Ellington che consegna la vittoria ai biancorossi, mentre il percorso verso la post season dei Seahawks subisce un duro colpo.

TOP 10 della Settimana qui

Scores completi qui

Classifiche complete qui


Share on Facebook